26
giugno

BEYOND GAY LIBERTA’ E OPPRESSIONE: UNO SGUARDO SUL GAY PRIDE IN ONDA SU CIELO

Beyond Gay Libertà e Oppressione

Beyond Gay Libertà e Oppressione

In prima tv su Cielo (DTT 26, Sky 126, TivùSat 19) venerdì 26 giugno alle ore 23.15 va in onda Beyond Gay Libertà e Oppressione, il documentario che rappresenta uno sguardo sul Gay Pride a livello internazionale.

Il pluripremiato documentario del regista Bob Christie fa un ritratto del Gay Pride che va oltre la semplice sfilata e che rappresenta un passo importante sulla strada verso l’uguaglianza e la lotta contro l’omofobia e la discriminazione.

Per un anno il regista ha seguito Ken Coolen, il Presidente della Vancouver Pride Society, nelle varie manifestazioni in giro per il mondo tra cui: Polonia, Ungheria, Russia, Sri Lanka e altri paesi in cui è forte l’opposizione al pride. Manifestazioni socialmente accettate nel Nord e Sud America, che diventano vere e proprie marce di protesta nelle nazioni dove gli Stati promulgano leggi omofobe e non c’è nessun supporto da parte delle popolazioni locali. Passiamo, quindi, in rassegna i differenti Pride, da quello di Sao Paulo sponsorizzato dal governo e che porta in piazza per dieci giorni più di quattro milioni di persone, a quelli di Mosca o Varsavia, dove Coolen è tra le poche anime coraggiose che osano marciare tra violenti attacchi di gruppi omofobi e intolleranti.

Al centro di questo documentario il messaggio forte e chiaro del regista che sostiene che la lotta per i diritti LGBT è anche la battaglia per i diritti civili in ogni parte del mondo.



Articoli che potrebbero interessarti


Tinto Brass
La Passione secondo Tinto: Cielo festeggia gli 84 anni di Tinto Brass con un ciclo dedicato. Ecco i film in programma


Natale per 4
GUERRA DEL PANETTONE TRA CIELO E REAL TIME


Natale con Iginio Massari
I PIU’ GRANDI PASTICCERI DI RAI2 SBARCANO SU SKYUNO E CIELO. AL VIA NATALE CON IGINIO MASSARI


Paola Marella (2)
QUATTRO CASE: PAOLA MARELLA DEBUTTA IN PRIMA SERATA SU CIELO

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.