16
maggio

X FACTOR ITALIA E’ IL MIGLIOR X FACTOR DEL MONDO. PAROLA DI SIMON COWELL

Simon Cowell

Simon Cowell non usa mezzi termini:

“X Factor Italia è il migliore X Factor del mondo“.

Intervenuto nell’ambito di una speciale conferenza dedicata all’Italia’s got talent che è stato e all’X Factor che sarà (qui tutte le dichiarazioni nel dettaglio), il guru dei talent show non può fare a meno di complimentarsi con Sky e Fremantle per la veste tricolore indossata dalle sue due creature mediatiche più altisonanti.

Cowell elogia la produzione e altresì il livello dei concorrenti di Got Talent e X Factor, sotto gli occhi compiaciuti dei top manager di Sky (presenti Andrea Scrosati e Nils Hartmann) e Fremantle (Lorenzo Mieli), i quali ambiscono a “giocare al rialzo” per la prossima edizione della gara canora. X Factor 2015 si presenterà ai nastri di partenza con una giuria radicalmente cambiata – come DM anticipato – che punta maggiormente all’internazionalità e alla musica. Due elementi che hanno già caratterizzato la passata edizione, quella che – come ci teneva a sottolineare Fedez – ha ottenuto la maggior resa a livello discografico, grazie al vincitore Lorenzo Fragola. L’affermazione nelle classifiche musicali, peraltro, è andata di pari passo con il trend crescente negli ascolti.

La scorsa edizione del talent show sarà ricordata anche per essere stata la prima interamente prodotta dalla Fremantle di Lorenzo Mieli, colui che “una mattina al bar” insieme a Scrosati ha per primo intuito che le potenzialità del formato potessero adattarsi ad una tv satellitare. Più rischiosa, invece, ammette Mieli, l’operazione Italia’s got talent – per la prima volta su Sky e per la prima volta in mano al suo team produttivo – ma, anche in questo caso, il numero 1 di Fremantle, avvalorato dai vertici Sky, si trova a constatare l’esito positivo dell’operazione:

Credo ci siamo riusciti. La sfida era trovare dei talenti la cui ricerca da parte del programma fosse giustificata, fossero in linea con il pubblico di Sky e avessero un mercato“.

Del resto è evidente lo sforzo produttivo riscontrabile in IGT, così come è assodata la difficoltà di “traghettare” su una tv a pagamento un programma con una forte connotazione generalista, dovendo oltretutto fare a meno di alcuni elementi fondamentali che lo avevano portato al successo.

I numeri di Italia’s got talent parlano di un’edizione vista da circa 1 milione di spettatori medi ogni giovedì su Sky Uno, che raddoppiano se si considerano le visioni nei 7 giorni. Ogni giovedì il canale 108 è diventato il leader della piattaforma, con in media il 3,5% di share in prime time durante lo show. Su Twitter, la conversazione globale attorno al programma per questa edizione è stata di oltre 153.000 tweet. Buona la partecipazione del pubblico a casa: sono stati 1,1 milioni i voti arrivati alla Got Talent Arena nel corso delle 3 puntate di gara, mentre l’app IGT 2015, uno dei 6 canali di voto, ha registrato 125 mila download.

Sul futuro Mieli non si sbilancia, pur non escludendo di poter riconfermare in toto la giuria. Stando alle parole positive espresse nei suoi confronti, pare molto probabile il ritorno di Frank Matano, incognita della vigilia – sul cui nome, rivela il manager tv, si era discusso molto – che però ha funzionato.



Articoli che potrebbero interessarti


XF - Cattelan, Fedez, Skin, Mika, Elio
CONFERENZA STAMPA ITALIA’S GOT TALENT E X FACTOR 2015. SKIN: CI VUOLE UNA STR*NZA COME ME PER INCASINARE LE COSE


X FACTOR ITALIA E' IL MIGLIOR X FACTOR DEL MONDO. PAROLA DI SIMON COWELL
ITALIA’S GOT TALENT 2015, EPIC FAIL DI SIMON COWELL: “IL VINCITORE DI X FACTOR ITALIA 2015 E’…”


italia's got talent conferenza
ITALIA’S GOT TALENT 2016: LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE IN DIRETTA SU DM. BISIO: “LITTIZZETTO E BRIATORE SONO AMICI DA ANNI!”


x factor finale
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (7-13/12/2015). PROMOSSI THE LEFTOVERS E X FACTOR, BOCCIATI GF E PREMIUM MEDIASET

6 Commenti dei lettori »

1. ellen ha scritto:

16 maggio 2015 alle 11:53

Io me la canto e io me la suono.



2. pcx@live.it ha scritto:

16 maggio 2015 alle 12:07

Quanto sono megalomani quelli di Sky, odiosi. Ammettessero la verità, che hanno mandato ITG su Cielo per pararsi il cu.. visto che si aspettavano ben altri numeri su sky1 da un format fortissimo come ITG. La prossima giuria di XFactor è fortissima, anche se al posto di Elio avrei preferito Arisa. Certo che la giuria di XFactor qualitivamene parlando è cresciuta molto in questi anni… siamo passati da una Ventura a Mika e Skin



3. sboy ha scritto:

16 maggio 2015 alle 12:07

Quanto sono megalomani quelli di Sky, odiosi. Ammettessero la verità, che hanno mandato ITG su Cielo per pararsi il cu.. visto che si aspettavano ben altri numeri su sky1 da un format fortissimo come ITG. La prossima giuria di XFactor è fortissima, anche se al posto di Elio avrei preferito Arisa. Certo che la giuria di XFactor qualitivamene parlando è cresciuta molto in questi anni… siamo passati da una Ventura a Mika e Skin



4. xxxxx ha scritto:

16 maggio 2015 alle 14:18

Beh, giuria completamente diversa… mika e fedez c’erano già l’anno scorso (il primo addirittura anche l’anno prima), e Elio c’è dal 2010 ed è stato assente solo l’anno scorso… l’unica vera novità è Skin



5. XxdanyxX ha scritto:

16 maggio 2015 alle 16:12

sboy scusa… ma secondo te da SkyUno si aspettavano programmi da più di un milione di telespettatori che neanche X Factor ha mai fatto più di quel dato?
la media delle puntate è superiore agli 800.000 telespettatori che per Sky sono oro colato
per non parlare degli Ascolti su Cielo che hanno superato quasi tutte le volte il milione di Telespettatori…
va bene essere contro sky, ma avere prosciutto sugli occhi no…



6. Gianni ha scritto:

17 maggio 2015 alle 18:04

Spero di non far arrabbiare nessuno.
ho visto IGT per la prima volta pochi giorni fa su Cielo.

L’ho trovata una trasmissione identica a tutte le altre in cui appaiono dei giudici seduti in fila dietro a un bancone. Non riesco a pensare ad un solo elemento originale.
Una corrida in cui sono più importanti i giudici delle esibizioni e in cui si blatera troppo per contratto…e non perchè di deve comunicare qualcosa.

Inoltre non posso non notare che anche questo IGT cade nei solito clichè di far andare avanti un certo tipo di persone. Stesso meccanismo del Grande Fratello per cui alla fine vincevano sempre quelli con le vite più difficili.
Credo sia inevitabile per lo spirito umano tentare di far giustizia verso che è più sfortunato. A scapito della bravura però.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.