9
maggio

ONCE UPON A TIME IN WONDERLAND: AL VIA SU RAI2 ALLE 7 DEL MATTINO LO SFORTUNATO SPIN OFF DI C’ERA UNA VOLTA

Once Upon a Time in Wonderland

Doppio appuntamento ogni domenica a partire dalle 7 del mattino. Questa l’infelice collocazione in palinsesto che Rai2 ha scelto per trasmettere da domani in prima tv Once Upon a Time in Wonderland, il serial statunitense di ABC, spin off di Once Upon a Time (C’era un volta). La serie, ispirata al romanzo Le avventure di Alice nel paese delle Meraviglie di Lewis Carrol, è ideata da Eddy Kitsis e Adam Horowitz, stessi autori di Once Upon a Time.

In Once Upon a Time in Wonderlan la storia è narrata dalla prospettiva di Alice, ed è ambientata nel presente, con risvolti diversi dai precedenti adattamenti sia televisivi che cinematografici. Nel ruolo della protagonista troviamo l’attrice Sophie Lowe, mentre Michael Soche e Peter Gadiot interpretano rispettivamente i ruoli del Fante di Cuori e di Cyrus. La Regina Rossa ha invece il volto di Emma Rigby. Negli Stati Uniti il serial, trasmesso dal 10 ottobre 2013 al 3 aprile 2014, non ha bissato il successo della serie madre, ed è stato cancellato dopo una sola stagione.

Ad aver influito pesantemente sulla mancata riuscita dello spin off è stata la forte concorrenza al giovedì sera della sitcom campione d’ascolti The Big Bang Theory. Lo stesso Paul Lee, presidente di ABC, in seguito alla cancellazione dello show si è assunto le proprie colpe, ammettendo che, se avesse seguito il progetto iniziale di uno spin-off che sostituisse nella sua stessa collocazione C’era una volta durante la pausa invernale, con buona probabilità gli ascolti sarebbero stati migliori. La cancellazione di Once Upon a Time in Wonderland non ha però lasciato delusi i circa tre milioni di spettatori americani, in quanto, sin dall’inizio, la prima stagione era stata concepita come una storia con un finale chiuso.

Once Upon a Time in Wonderland – Foto

Once Upon a Time in Wonderland – Trama

Nell’Inghilterra vittoriana, la giovane Alice si ritrova catapultata in un mondo fantastico, scoperto al di là della tana di un coniglio. Lì vive straordinarie avventure, per poi fare ritorno a casa, quando ormai è creduta morta dalla sua famiglia. Poiché i suoi racconti non vengono creduti, decide di fare ritorno nel mondo delle meraviglie per raccogliere prove della sua esistenza, e durante questa nuova esperienza incontra il genio Cyrus, di cui s’innamora. Non molto tempo dopo, tuttavia, le truppe della malvagia Regina Rossa aggrediscono entrambi.

Cyrus cade nel mare bollente e viene creduto morto da Alice, la quale ritorna nel mondo reale colta dalla disperazione. Ancora non creduta, finisce in manicomio, ma dopo un anno Bianconiglio, soggetto ai ricatti della regina, la quale rivuole Alice nel suo mondo, insieme all’ignaro Fante di Cuori si ripresenta da lei per annunciarle che Cyrus potrebbe ancora essere vivo. I tre ritornano quindi nel paese delle meraviglie alla ricerca del genio, il quale è davvero vivo, ma tenuto prigioniero da Jafar, in combutta con la Regina Rossa, intenzionato a conquistare i tre desideri custoditi da Alice.



Articoli che potrebbero interessarti


Iva Zanicchi - Terza puntata Selfie 2
Selfie 2: lite tra Iva Zanicchi e Tina Cipollari, che abbandona lo studio. Anticipazioni e foto della terza puntata


Prima puntata Selfie 2
Selfie 2: anticipazioni prima puntata. I mentori sempre più in sfida, per Belen c’è il laboratorio. Tina e Platinette tastano il sedere di De Martino – Foto


Maria De Filippi e Loredana Bertè - Amici 2017
Amici 2017: anticipazioni sesta puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 29 aprile (Foto)


The Kolors - Amici 2017
Amici 2017: anticipazioni quinta puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 22 aprile (Foto)

1 Commento dei lettori »

1. VivaPaolaPerego ha scritto:

9 maggio 2015 alle 21:05

Nelle prime puntate non c’era ritmo ma poi la storia è diventata bellissima e intrigante



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.