7
maggio

C’E’ POSTA PER TE NEL MONDO: ALTRO CHE RICONCILIAZIONE, UN RAGAZZO PICCHIATO IN DIRETTA (VIDEO)

C'è Posta per te

In genere, chi scrive a C’è posta per te lo fa per riconciliarsi con una persona cara. La reazione della persona contattata la si conosce solo in studio ma, alla peggio, se chi riceve la lettera del programma, una volta visto il mittente, non ne vuole sapere di riallacciare un rapporto, può sempre chiudere la busta e andar via.

Lo stesso avrà pensato Youssef, un ragazzo che ha scritto a “Al Mousameh Karim”, l’adattamento degli Emirati del nostro C’è posta per te, per incontrare un suo vecchio amico, Mohcine. Difficilmente avrà immaginato che sarebbe stato picchiato in diretta. Sì, la reazione del suo “amico” Mohcine, quando Youssef si è materializzato sul led della busta, non è stata delle migliori.

Dapprima, Mochine si è alzato nervosamente in piedi, intenzionato ad andar via. Il conduttore ha cercato di calmarlo, insistendo perché rimanesse. Ma non è servito a nulla. Mochine ha iniziato a inveire, puntando il dito contro il led che mostrava il viso di Youssef e ha detto: “a causa sua ho perso tutto, mi ha truffato”. E ancora: “Non sei un uomo”. Infine, in uno scatto d’ira, ha superato la busta e si è buttato su Youssef per picchiarlo. E’ dovuto intervenire un assistente di studio per separarli ed evitare che la situazione degenerasse ulteriormente. Intanto, il video dell’episodio, su YouTube, ha superato le 500.000 visualizzazioni. Eccolo.

C’è posta per te: il video dell’aggressione

Il format originale di C’è posta per te è stato venduto, finora, in 24 paesi. Tra questi: Spagna, Francia, Germania, Stati Uniti, Portogallo, Turchia, Argentina, Perù, Venezuela, Belgio, Canada e Marocco.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Conti de filippi tale e quale show
C’è Posta per… Carlo Conti


Amore Pensaci Tu
Amore Pensaci Tu passa in seconda serata dal 20 marzo


DE FILIPPI_PRIMA PUNTATA C'E' POSTA PER TE 2017
Le Pagelle della Settimana TV (6-12/3/2017). Promossi C’è Posta Per Te e MasterChef. Bocciati Ceccherini e il daytime in convento di Rai2


Raoul Bova
Ballando con le Stelle 2017 VS C’è Posta per Te: Maria chiude con Cannavacciuolo e Bova. Da Milly balla Fox

8 Commenti dei lettori »

1. Claudio ha scritto:

7 maggio 2015 alle 16:04

Ma che roba é? Con quella musichetta sotto?!
Sono riusciti a distruggere C’é Posta, bravi



2. paolo calle ha scritto:

7 maggio 2015 alle 18:40

ha la stessa voce di maria :) ahahahaha



3. Alessio ha scritto:

7 maggio 2015 alle 18:44

Cioè Maria vende il spagna uomini e donne e la conduttrice (spagnola) si siede a terra a condurre come maria….vende c è posta in marocco e il conduttore va avanti e indietro come maria…ma per capire….fa parte del format anche quello?!?!?Ahhahaha grande Mariaaaaa ti lovvoooooo



4. Gianni ha scritto:

7 maggio 2015 alle 20:31

Alessio guarda che è proprio così!
Un format dice tutto ma proprio tutto. Poi penso che una rete possa decidere di modificarlo..ma non so fino a che punto.

Mi ricordo i tempi di “chi vuol essere milionario”. Dissero che nel format c’era scritto tutto anche sulla forma dello studio, l’abbigliamento del conduttore, il colore delle cravatte e ovviamente luci, musiche e grafica.

Quanto mi piacerebbe leggere un format. Deve essere comico leggere ad esempio la descrizione del personaggio “Tina cipollari” o chiunque altro in quella roba orrenda. Come l’avranno definita? Boh…



5. Alessio ha scritto:

7 maggio 2015 alle 21:07

Allora…so per certo che maria nel vendere il format(parlo di c è posta) da contratto vuole puff!!Ma il conduttore ha libertà di scelta nel condurre.Infatti se vai a vedere l edizione spagnola di c è posta lo studio è diverso!!Nel caso del marocco invece l hanno riprodotto esattamente come quello della versione(originaleeee) italiana.



6. griser ha scritto:

7 maggio 2015 alle 22:48

Ma quando vedremo la De Filippi che viene pestata o pesta di botte a uno/a che non vuole aprire la busta? Sarebbe meraviglioso



7. Primo ha scritto:

7 maggio 2015 alle 23:14

Una precisazione se posso. Questa è l’edizione egiziana e non marocchina. Il Marocco non ha una propria edizione di “C’è posta..” ma il canale Nessma presenta il noto programma sotto il nome “Jek el marsoul” appunto “C’è posta per te” che racconta storie di cittadini del magreb dunque un unico programma per Tunisia, Algeria, Libia e Marocco. L’edizione egiziana (questa in questione) è a parte e riprende la stessa scenografia, pouff e busta compresa, di quella italiana.



8. Patrick ha scritto:

8 maggio 2015 alle 02:49

Ma che scena palesemente finta… lui stava per andarsene dallo studio e improvvisamente (come se qualcuno gli avesse detto di farlo) parte e lo va a menare.
Ma dai!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.