7
aprile

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (30/03-5/04/2015). PROMOSSI PAUSINI E MIRIAM LEONE, BOCCIATI KARAOKE E DOMENICA IN

Miriam Leone in 1992

9 al simpatico “pesce d’aprile” di Rai1 che ha coinvolto Carlo Conti e Flavio Insinna. I due si sono scambiati le conduzioni dei rispettivi programmi (L’Eredità e Affari Tuoi) per un giorno. Peccato però che, se il padrone dei pacchi di Rai ha dato buona prova di sè all’Eredità, lo stesso non possa dirsi del conduttore di quest’ultima al timone del quiz di Endemol.

8 a Laura Pausini, coach di La Voz. La cantante di Solarolo è stata accolta positivamente dai media spagnoli e sembra sempre più a suo agio con la televisione. L’unico rammarico è che Laura accetti di mettersi in gioco solo all’estero mentre in Italia, paese nel quale non ha bisogno di accrescere la notorietà e che l’ha fatta diventare ciò che è, si conceda esclusivamente per i grandi eventi.

7 a Miriam Leone. Su Rai1 con La Dama Velata e su Sky Atlantic con 1992, l’ex Miss Italia si accredita come attrice protagonista. La strada verso la consacrazione, comunque, è ancora in salita. Anche e soprattutto in considerazione delle capacità attoriali.

6 ad Auditel che si rinnova con i cambiamenti nel CDA e il varo del Super Panel.

Bocciati

5 a Karaoke. Tra tutti i programmi del passato che potevano essere riproposti, il Karaoke è forse il più anacronistico. Del Pintus in piazza non se ne sentiva il bisogno e gli ascolti modesti lo dimostrano.

4 lo scegliete voi su Twitter commentando sul nostro account @davidemaggio

3 a Domenica In. Ad una manciata di puntate dal termine della stagione, possiamo sancire il mancato successo di questa edizione di Domenica In, vittima di poche idee, scarso budget, una coppia di conduttori non irresistibile e una concorrenza agguerrita.

2 all’overdose primaverile de Il Segreto messa in campo da Canale 5. Va bene cavalcare il fenomeno e, nel contempo, coprire i buchi di un palinsesto lacunoso, ma un pizzico di accortezza nei confronti del telespettatore e del prodotto non guasterebbe.

1 al tappabuchi Montalbano che si riaffaccia – senza che ci fosse una reale “emergenza” di palinsesto – nella prima serata di Rai1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Tina Cipollari e Diego Passoni
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (3-9/10/2016). PROMOSSI FUOCOAMMARE E BOLLE, BOCCIATI IL RITORNO DI SANTORO E DOMENICA IN


Carolyn Smith senza turbante
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (4-10/04/2016). PROMOSSI ULISSE E MEDIASET-VIVENDI, BOCCIATI ARGENTO E LA GAFFE DELLA PAUSINI


Pagelle prima serata festival gabriel garko
LE PAGELLE DEL FESTIVAL DI SANREMO 2016, PRIMA SERATA. PROMOSSA VIRGINIA RAFFAELE, BOCCIATI GABRIEL GARKO E MADALINA GHENEA


Checco-Zalone
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (11-17/01/2016). PROMOSSI CHECCO ZALONE E COLIANDRO, BOCCIATO IL “GARKO CO-CONDUTTORE”

10 Commenti dei lettori »

1. Cristiano ha scritto:

7 aprile 2015 alle 18:28

Peccato per il flop di Karaoke nonostante la conduzione di un comico come Angelo Pintus.
Il flop di Domenica In l’avrei immaginato vista la concorrenza di Domenica 5. Il 4 lo darei allo spostamento di Josephine dal venerdì su La7D al sabato su La7 sempre in prima serata.



2. Viola ha scritto:

7 aprile 2015 alle 19:07

Scusate ma dare più della sufficienza a Miriam Leone non se pó guardá, a sto punto perché non 10 alle performance di Tina Cipollari come imitatrice?



3. antoniovarese ha scritto:

7 aprile 2015 alle 19:46

Mi spiace per il karaoke ho seguito solo una puntata quella di ieri e non mi dispiaceva affatto anzi…



4. Mauro ha scritto:

7 aprile 2015 alle 19:47

Molto sorpreso da miriam leone in 1992, davvero una bella prova di recitazione, rispeto a tante sgallettate e presunte attrici stile centovetrine, lei farà strada. Mi piace ma da qui ad attrice protagonista ce ne passa . Le attrici sono altre, lei è all’inizio ed è brava in quel ruolo, milioni di volte meglio di attricette da stapazzo superfamose.



5. Mauro ha scritto:

7 aprile 2015 alle 19:50

Per il resto il palinsesto di italia 1 è da denuncia con programmi davvero osceni, infatti è l’unico canale che guardo solo per i simpson e raramente quando fa vedere i griffin, il resto è spazzatura, colorado, fattore umano e altre cagate non originali prese dall’estero. Poi rimetter il karaoke con quel signore che si crede pure comico è da galera, fossi in fiorello mi rivolterei, come rovinare un programma cult.



6. Nicolas ha scritto:

7 aprile 2015 alle 19:54

Giustissimo il nove ad insinna, è stato magnifico all’eredità..mentre non sono d’accordo con il cinque a karaoke, risulta molto piacevole guardarlo la sufficenza nonostante gli ascolti è piena



7. Claudio75 ha scritto:

7 aprile 2015 alle 20:24

Pagelle da denuncia!!! :-)
Il 9 al pesce d aprile di r1 non si può guardare, così come il 7 alla leone e il 5 al karaoke che era meglio restasse nel magazzino di mediaset.
Poi come si fa dare uno a montalbano! Se parliamo di prodotti tappa buchi il segreto è non classificato!!
Ah mattia mi sa che la cioccolata di questi giorni ti ha fatto male!! Dose massiccia di yogurt!



8. francesca ha scritto:

8 aprile 2015 alle 13:59

Miriam Leone e’ la dimostrazione che con la sola bellezza si puo’ arrivare veramente ovunque.Gia’ come presentatrice,non l’ ho mai apprezzata particolarmente.Troppo vanitosa e autocelebrativa.Come attrice,stendiamo un velo pietoso.Non ha un minimo di tecnica,naturalezza.Troppo impostata.Eppure chissa’ come mai,questa ragazza ha fatto una carriera cosi’ in ascesa.Io non ci vedo tutto questo talento;vedo ragazze che hanno studiato anni,sudare per avere particine di secondo e terzo ruolo in una fiction,e lei addirittura protagonista di tutto.In 1992,risulta piu’ credibile solo perche’ e’ un ruolo che in qualke modo le si addice(ad unomattina ammiccava di continuo,una roba imbarazzante).E pensare che la definiscono una grande attrice.



9. alex2 ha scritto:

8 aprile 2015 alle 19:05

La Perego, così come la Venier l’anno scorso, non è stata messa nelle condizioni di fare un programma decente. L’azienda le ha dato uno studio sgabuzzino adatto per le televendite o al massimo per VID, budget di 2.50€ a puntata e ospiti da Vero Tv (fatta eccezione per la Cuccarini a dicembre e la Ventura un mese fa, non si è visto mezzo ospite decente). Senza budget e senza una struttura autorale solida si è dovuto tirare a campare con Limiti, Wilma Goich e le vecchie glorie.
L’inserimento di Insegno non so da chi sia stato voluto ma di sicuro non è stato un colpo di genio: urla di continuo, si sovrappone, fa battute che non fanno ridere nessuno. La Perego sarebbe stata molto meglio da sola.
Da considerare poi che il Tg1 delle 16.30 è deleterio per gli ascolti e fa migrare in massa sulla concorrenza.

Ora vorrei capire cosa c’è nella prossima stagione per Paola Perego. Il suo tipo di conduzione snello e la sua personalità anti-cerimoniosa (per intenderci, non è la “patrona delle casalinghe”) la rendono perfetta per il reality, il quiz (Salto nel buio, Il momento della verità), il talk con struttura ben impostata (Al posto tuo). Proporle programmi da cazzeggio per le sciure che stirano non le fa bene.



10. Mca Ds ha scritto:

8 aprile 2015 alle 19:20

Salve , La ringrazio del voto 8 a LAURA PAUSINI ,poteva sforzarsi un po’ e darLE quel 10 e Lode che proprio nel nostro PAESE non LE è arrivato ! Si faccia questa domanda ,chissà perchè in ITALIA non si mette in gioco,il SUO PAESE AMATO che parla ANCORA di “accappatoi ” ,invece di omaggiarLA per tutti i Premi vinti in un solo anno e sa dove ? All’Estero, perchè LEI deve essere più preciso : il Successo di LAURA è dovuto anche ai Paesi Stranieri che LA adorano ! Non ci appropriamo sempre di tutto. E parliamo della SUA VOCE ,della SUA MUSICA,del TALENTO e del CUORE IMMENSO ….o no ? La saluto :)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.