6
aprile

BROADCHURCH 2: NUOVE INQUIETUDINI PER IL DETECTIVE HARDY. STASERA LA PREMIERE SU GIALLO, REAL TIME E DMAX

Broadchurch 2

La prima stagione si era conclusa con il più classico degli epiloghi: la drammatica scoperta dell’assassino, arrivata dopo settimane di indagini e dubbi sul colpevole. Ora, Broadchurch riprende con una seconda stagione, con gli stessi protagonisti e una trama che promette di virare sul legal e accentuare l’aspetto drama.

Broadchurch 2: trama e anticipazioni

Broadchurch 2 – da stasera in prima tv su Giallo (simulcast per la premiere su Real Time e DMAX) -  si apre con un inatteso colpo di scena: Joe Miller (Matthew Gravelle), il marito del sovrintendente Ellie Miller (Olivia Colman) che nell’ultimo episodio della prima serie confessava l’omicidio dell’undicenne Danny Latimer, si dichiara non colpevole al processo. Si apre una sfida giudiziaria che terrà banco fino alla fine. Su questo intreccio si sviluppano le vicende personali dello schivo Hardy, ancora vittima di un esaurimento nervoso dopo il precedente caso, della Miller, devastata dalla confessione del marito, dei genitori della piccola vittima, Mark e Beth, la cui vita è cambiata per sempre.

Come lo stesso creatore Chris Chibnall ha dichiarato, “nella seconda stagione non avremo un altro cadavere rinvenuto in circostanze misteriose ma, anzi, ci concentreremo sul modo in cui una comunità a pezzi si rimette in piedi dopo gli eventi orribili che l’hanno coinvolta“. Una nuova tempesta, dunque, sta per sferzare le coste del Dorset e anche il precedente caso della sparizione delle due ragazze di Sandbrook, torna di inquietante attualità  a Broadchurch. Per David Tennant, protagonista nel ruolo del detective Alec Hardy, reduce dal flop di Gracepoint (versione Usa di Broadchurch): “Ci troviamo di nuovo nella stessa situazione: anche se stavolta si tratta di tutto un altro genere di suspense”.

La produzione ha mantenuto strettamente top secret la trama della seconda serie. Jane Featherstone, executive producer di Kudos, parte di Shine Group, ha detto: “Siamo stati coinvolti dal successo di pubblico della prima serie. Il nostro dovere era quello di offrire qualcosa di davvero coinvolgente e appassionante. Per cui, era importante tenere la sorpresa alta fino alla fine”.

Steve November, Director of drama a ITV, commenta: “Non è stato semplice immaginare come far seguito a  Broadchurch con qualcosa che fosse altrettanto originale e sorprendente. Chris Chibnall, Jane Featherstone, il team e il cast, ci sono riusciti. La sceneggiatura ci regala storie e intrecci narrativi emozionanti, le prove attoriali sono superbe, le regie di James Strong (episodio 1 e 2), Jessica Hobbs, Jonathan Teplitzky e Mike Barker sono allo stesso tempo intime e di respiro cinematografico”.

Broadchurch: successo di pubblico e critica

In Gran Bretagna, su ITV, la prima serie ha conquistato per il finale di stagione oltre 10 milioni di telespettatori. Una carrellata di premi vinti – tra cui 3 BAFTA (Miglior serie drammatica, Miglior attrice protagonista alla Colman, Miglior attore non protagonista a David Bradley) e il prestigioso Peabody – e oltre 9 milioni di telespettatori per l’esordio della seconda serie (poi calati).

Broadchurch 2: i nuovi personaggi

Nel cast dei nuovi 8 episodi fa il suo ingresso la leggendaria Charlotte Rampling, diva inglese sulle scene da mezzo secolo che tra cinema, teatro e televisione, ha conquistato premi e riconoscimenti in tutto il mondo (Orso d’Argento alla Berlinale 2015 per 45 Years, European Film Award 2003 per Swimming Pool di F. Ozon, premio César onorario 2001). Così ha dichiarato la Rampling: “Sono stata contattata dalla produzione per il ruolo dell’avvocato Jocelyn Knight, in Francia, dove risiedo, e mentre aspettavo l’arrivo dei dvd, la serie è iniziata alla tv francese. Mi sono chiesta se fosse meglio aspettare i dvd in inglese ma, visto che sono bilingue e che ero molto curiosa, ho visto i primi 2 episodi in francese. Così ho conosciuto con le voci dei doppiatori francesi tutti i miei futuri colleghi, è stato piuttosto interessante. Mi sono subito appassionata alla serie. Ho trovato molto umano il fatto che al centro della narrazione ci fosse la comunità di questa piccola cittadina costiera, solo in apparenza tranquilla e solidale, dove ben presto dilagano dubbi e sospetti. In Broadchurch lo spettatore può sentire molto vicine le tragedie vissute sulla pelle dei protagonisti, può accompagnare i personaggi attraverso le difficoltà che devono affrontare”.

Entrano nel cast un super cattivo e affascinante James D’Arcy (già visto nei panni di Duncan Atwood nella serie tv Diario di una squillo perbene e al cinema in Cloud Atlas, Hitchcock, Jupiter- Il destino dell’universo); Marianne Jean-Baptiste, nomination agli Oscar, BAFTA e Golden Globe; l’attrice gallese Eve Myles (Torchwood, Merlin), che nel ruolo di Claire Ripley rappresenta il trait d’union con le vicende passate di Hardy; Phoebe Waller-Bridge (Bad Education, Blandings, Glue) e Meera Syal (Bad Girls, Doctor Who).

ITV ha annunciato di aver confermato la terza stagione di Broadchurch, con gli stessi protagonisti a guidare il cast e lo sceneggiatore Chibnall a deciderne i destini. Riuscirà Broadchurch a ricomporre i frammenti di una comunità distrutta e tornare alla normalità? Nuove tempeste si avvicinano all’orizzonte e niente sarà più come prima.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Broadchurch 3 - 11
Broadchurch 3: tutto pronto su Giallo per l’addio alla serie inglese


Broadchurch
BROADCHURCH: AD APRILE L’ACCLAMATA SERIE INGLESE SBARCA SU GIALLO


Sirene
Sirene 2 ci sarà?


L'Allieva - Alessandra Mastronardi
L’Allieva 2: al via le riprese della fiction con Alessandra Mastronardi. New entry Giorgio Marchesi

1 Commento dei lettori »

1. griser ha scritto:

6 aprile 2015 alle 23:17

Serie meravigliosa ti fa rimanere incollato tutto il tempo allo schermo. Già fatti mille ipotesi su come si evolverà la prossima puntata. Chi non lo ancora visto per favore si vada a rivedere la prima stagione, e vi giuro che non ve ne pentirete



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.