17
marzo

LA DAMA VELATA: ANTICIPAZIONI SECONDA PUNTATA – 24 MARZO 2015

La Dama Velata

A distanza di parecchio tempo Rai1 torna ad offrire al suo pubblico una fiction in costume, e lo fa affidandosi alla Lux Vide, casa produttrice di successi come Un Passo dal Cielo e Don Matteo. La fiction in questione è La Dama Velata, la cui prima puntata si avvia alla conclusione in questi minuti. Protagonista è Miriam Leone, nei panni di una giovane di nobili origini che, rifiutata dal padre al momento della nascita, viene cresciuta da una famiglia di contadini finché, una volta maggiorenne, è costretta a tornare sotto il controllo paterno, finendo per trovarsi alle prese con intrighi familiari e dilemmi amorosi.

Un feuilleton dunque, ricco di abbandoni e ricongiungimenti, nel quale trovano spazio anche i veleni, i doppi giochi, e le trame nell’ombra del thriller classico. Il tutto in uno scenario affascinante come quello di un’epoca che, giunta al suo massimo splendore, sta per assistere al proprio tramonto. Aspetto quest’ultimo, che a detta dello sceneggiatore della serie Francesco Arlanch, accomuna La Dama Velata niente meno che Alla serie inglese Downton Abbey.

Per Miriam Leone, alle prese con la sua prima esperienza da attrice protagonista, La Dama Velata rappresenta un importante banco di prova. Intervistata da Tv Sorrisi e Canzoni, l’ex Miss Italia, si è dichiarata entusiasta ed affascinata dall’opportunità di recitare in costume.

“È stato meraviglioso: entrare nel costume ti fa calare nel personaggio, ti obbliga subito a camminare e a stare seduta in un certo modo. Indossare corpetti, gonne, sottogonne, calze, scarpette… è un sogno che hanno avuto tutte le bambine. Mi sono sentita privilegiata: molti abiti sono stati disegnati per me…mi riempie di orgoglio sapere che sono custoditi dalla Rai e che, accanto a ogni capo, c’è una targhetta con il mio nome.”

Nella fiction, coprodotta con la spagnola Telecinco, l’attrice catanese interpreta il personaggio di Clara, coprendo un arco temporale che va dai 18 ai 30 anni. In questo lungo intervallo ha dovuto cambiare più volte il look, arrivando persino a coprire la sua criniera ramata.

“Non li ho tinti, in realtà uso una parrucca. Come capita spesso al cinema e in tv, non giravamo le scene in ordine cronologico, così quasi ogni giorno c’era la necessità di dover girare sia da rossa sia da mora”

Parrucche a parte, la Leone – che dal 24 marzo vedremo anche tra i protagonisti della serie Sky 1992 – rivela di tenere molto a La Dama Velata,  che considera un vero e proprio omaggio ad una donna coraggiosa, che ribellandosi, ha regalato in qualche modo un futuro migliore alle donne di oggi.

“È un lavoro a cui tengo molto. Anche perché è un omaggio a una donna che si ribella alle convenzioni del suo tempo, una delle tante che hanno sofferto per darci un presente migliore.”

La Dama Velata – Anticipazioni prima puntata – 24 marzo 2014

Guido non vuole saperne di Clara, una moglie che gli è stata imposta, e continua a passare le sue notti al caffè concerto, ignorandola. Inoltre, Gerard, l’amico giunto dal passato, continua a minacciare di svelare i suoi segreti ed è sempre più avido di denaro. Clara, infelice, cerca rifugio a San Leonardo ma capisce che non può continuare a scappare e, così sfoderando la sua sensualità, riconquista Guido. Mentre il loro rapporto sembra consolidarsi, Cornelio ha messo gli occhi su Anita, una contadina amica di Clara, e sembra pronto a usare ogni mezzo per averla.

Matteo viene allontanato dalla tenuta per aver aggredito Cornelio dopo che questi aveva abusato di Anita. Clara non riesce a impedirne il licenziamento anche perché Guido, geloso, non le dà il suo supporto. Clara decide, allora, di finanziare segretamente a Matteo gli studi in Agronomia. Gli alti e bassi del matrimonio con Guido sembrano scomparire davanti alla scoperta di essere incinta. Ma Adelaide, che teme che la nascita di un maschio sottragga l’eredità al suo Cornelio, si adopera per farla abortire.

La Dama Velata – Anticipazioni prima puntata – 17 marzo 2014

Clara, figlia del conte Vittorio Grandi, viene cresciuta in campagna dai contadini della tenuta di San Leonardo, lontana dal padre che la incolpa per la perdita della moglie e non vuole saperne di una figlia femmina. Ma un giorno Vittorio decide di ricondurla a Trento: ha trovato un marito per Clara, dalla quale desidera avere un nipote ed erede. Clara, strappata dalla sua terra e dai suoi affetti, si trova imprigionata in una casa dove sua zia Adelaide e il cugino Cornelio già tramano contro di lei.

Clara decide di scappare con il compagno d’infanzia Matteo, ma la notte designata per la fuga un tragico imprevisto impedisce a Matteo di presentarsi all’appuntamento. A ridare il sorriso a Clara ci pensa il conte Guido Fossà, uno scapestrato libertino che ha ai suoi piedi tutte le donne di Trento. Quando Clara accetta di sottomettersi al volere di suo padre per salvare la tenuta di San Leonardo dalla vendita, scopre che l’uomo con cui sarà costretta a sposarsi è proprio Guido. Un uomo pieno di segreti, e il cui passato ritorna minaccioso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


L'Isola di Pietro_17
L’Isola di Pietro: anticipazioni seconda puntata di domenica 1 ottobre 2017


Amici 2017 - Morgan e Elisa
Amici 2017: anticipazioni seconda puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 1° aprile (Foto)


I Fantasmi di Portopalo 8
I Fantasmi di Portopalo: anticipazioni seconda ed ultima puntata di martedì 21 febbraio 2017


C'era una Volta Studio Uno
C’era Una Volta Studio 1: anticipazioni seconda ed ultima puntata di martedì 14 febbraio 2017

2 Commenti dei lettori »

1. Davide ha scritto:

18 marzo 2015 alle 00:31

Carina



2. elsa ha scritto:

19 marzo 2015 alle 00:00

Appassionante



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.