25
febbraio

LAEFFE TENTA IL RILANCIO DI PRIMAVERA. TRA FILM, SERIE EVENTO E IL TERZO SEGRETO DI SATIRA

palinsesti laeffe

Deproducers

Nuova vita per laEffe. In primavera, la televisione di Feltrinelli lancerà un palinsesto rinnovato con prime visioni, serie evento e collaborazioni d’eccezione. Ferma ad una media dello 0,3% di share nel prime time settimanale (0.22% il dato in crescita nelle 24 ore a gennaio), la rete (canale 50 del digitale terrestre e 139 del bouquet Sky) getterà nella mischia “Top of the Lake – Il mistero del lago”, sei episodi firmati da Jane Campion con Elisabeth Moss e Cohen Holloway, e Les Revenants, l’originale mistery drama francese firmato dallo scrittore Emmanuel Carrère. Entrambe sono in prima visione free e sono state trasmesse per la prima volta in Italia da Sky Atlantic.

Ricca l’offerta della rassegna LaEffeFilmFestival, che raggrupperà le migliori pellicole presentate ai festival internazionali, film indipendenti e autori di culto. Tra i titoli si segnalano l’erotico “Elles” con Juliette Binoche, “Lo stravagante mondo di Greenberg” con Ben Stiller, “Venere nera” di Abdel Kechiche, “Broken” con Tim Roth, “The Good Heart” con Paul Dano e Brian Cox e “Jimmy P.” con Benicio del Toro.

Ma la novità è rappresentata dagli ospiti eccellenti che arricchiranno il progetto “Secondo Me”, spazio destinato tutti i mercoledì alle 21 ai racconti italiani d’autore. Partito il 18 febbraio, ad Alessandro Baricco, Marco Paolini e Alessandro Bergonzoni, si aggiungeranno, tra gli altri, Ascanio Celestini (“Scemo di guerra, Oggi”), Vinicio Capossela (“Sacro e profano”, racconto tra reale, geografico e fantastico nelle terre Irpine), Il Terzo Segreto di Satira (“Democrazia”), Irene Cao e Alberto D’Onofrio (viaggio nell’erotismo ai tempi dei social network con “Social Eros”), il collettivo Deproducers (con “Musica per conferenze spaziali”) e Stefano Benni (che esplora la paura con “Cari mostri”). A maggio, in concomitanza con l’avvio dell’Expo 2015, gli speciali saranno per invece dedicati all’esposizione universale milanese.

A febbraio sono tornati pure “I Classici in tv”, viaggio nella letteratura in televisione, tra autori, storie e bestseller. Dopo la Parigi degli eccessi di “Maison Close” (la seconda stagione dall’8 marzo), il viaggio nel tempo e nello spazio ci porta a Herman Melville con la mini-serie “Moby Dick” con William Hurt, Ethan Hawke, Gillian Anderson e Donald Sutherland e a Jack London con “Seawolf”. Ed ancora, “Fleming – essere James Bond”, la miniserie che ripercorre le vicende del creatore di 007 Ian Fleming, scrittore, playboy e spia al servizio di Sua Maestà.

Con “Giallosvezia” si rinnova inoltre il crime europeo svedese con “Annika Bengtzon”, giornalista investigatrice nata dalla fantasia di Liza Marklund, e con la quarta inedita stagione de “L’Ispettore Wallander”, serie targata Bbc interpretata dall’attore e regista inglese Kenneth Branagh.

Infine tutti i giorni dalle 06.30 alle 21 si conferma “Red”, assaggi delle culture del mondo. Esploreranno il pianeta in lungo e in largo Jamie Oliver, lo scrittore viaggiatore Anthony Bourdain, il “cuoco vagabondo” Fred Chesneu e le nuove curiose esploratrici del gusto come Silvia Colloca e Chef Sarah, globe trotter del food al femminile. Il viaggio nel mondo verrà anche promosso con racconti di giornalisti, fotografi, ricercatori, sportivi, medici, artisti, scrittori e film-maker.



Articoli che potrebbero interessarti


Moby Dick
NATALE 2015: FILM D’AUTORE E SERIE TV EUROPEE NEL PALINSESTO NATALIZIO DI LAEFFE


Shame
DM LIVE24: 3 NOVEMBRE 2014. LAEFFE E’ VM14 IL LUNEDI IN SECONDA SERATA. SI INIZIA CON SHAME


UnLibroPerDue
Un libro per due: su laeffe è incontro-scontro di lettori


Durrell, laeffe
I Durrell – La mia famiglia e altri animali: l’infanzia dello zoologo Gerald Durrell sbarca su laEffe

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.