24
febbraio

AMERICAN HORROR STORY FREAK SHOW: IL CIRCO DEGLI ORRORI DI RYAN MURPHY FA TAPPA ANCHE IN ITALIA. DA STASERA SU FOX

American Horror Story Freak Show

American Horror Story Freak Show

Archiviate le ville infestate da fantasmi di “Murder House”, gli ospedali psichiatrici di “Asylum” e le sanguinose guerre intestine tra streghe di “Coven”, la serie cult American Horror Story questa volta ci catapulta nelle atmosfere circensi dell’America anni ’50. Ma quello di Ryan Murphy non può essere un circo qualsiasi; protagonisti del Freak Show – che da stasera alle 22:45 pianterà le tende sui teleschermi di Fox – sono degli stravaganti artisti, che offrono le loro “mostruose” deformità fisiche alla mercé del pubblico pagante.

American Horror Story Freak Show: la trama

“Freak Show” – quarto capitolo della serie antologica “American Horror Story” firmata da Ryan Murphy e Brad Falchuk – è ambientato nel 1952 nella cittadina di Jupiter (Florida), e narra le vicende di un gruppo di “scherzi della natura” – ispirati ai personaggi del film “Freaks” del 1932 – che si esibiscono in uno degli ultimi spettacoli di Freak Show presenti negli Stati Uniti.

A guidare questa bizzarra carovana c’è la carismatica Elsa Mars (Jessica Lange, alla sua ultima partecipazione come protagonista della serie), una ex patriota tedesca con il sogno di diventare una stella di Hollywood, sempre alla ricerca di nuovi freaks da esibire per far sopravvivere un’attività ormai in crisi. Tra gli ultimi ingaggi, spiccano le gemelle siamesi Bett e Dot Tattler (Sarah Paulson), due teste in un unico corpo, alla ricerca di un loro posto nella società. Intanto Jupiter è sconvolta da brutali casi di omicidio per mano dell’inquietantissimo clown Twisty (John Carroll Lynch), ma tutti in città credono che questi orrendi crimini siano legati proprio agli strambi personaggi che popolano il tendone del Freak Show. I “fenomeni da baraccone” dovranno così lottare contro i pregiudizi per rivendicare il loro diritto di vivere normalmente, scagliandosi selvaggiamente contro il disprezzo causato dalla loro diversità.

American Horror Story Freak Show: un cast talmente ricco da rendere povero l’intreccio narrativo. Ben Woolf è morto ieri

Tantissimi sono i personaggi che affiancheranno la padrona di casa Elsa Mars: l’uomo aragosta Jimmy Darling (Evan Peters), il forzuto Wendell Del Toredo (Michael Chiklis), la donna barbuta (Kathy Bates) e la donna dai tre seni (Desiree Dupress). Oltre agli attori che assumono da copione sembianze inusuali, il cast è caratterizzato anche dalla presenza di chi è “freak” pure nella vita. Jyoti Amge – la donna più bassa del mondo secondo il Guinness World Records - interpreta la “bambolina” Ma Petite; l’attrice transgender Amazon Eve veste i panni di una “wonder woman” che porta il suo stesso nome; il tatuato Mat Fraser è l’uomo foca; Drew Rin Varick interpreta l’acrobata in “formato compresso” Toulouse; Rose Siggings, un’attrice senza gambe, interpreta appunto “Suzie Senzagambe” mentre l’attore affetto da nanismo ipofisario Ben Woolf è il dolce e un po’ inquietante Meep. Quest’ultimo purtroppo è deceduto proprio ieri, all’età di 34 anni, per le ferite riportate in seguito ad un incidente stradale.

Ad agitare ulteriormente le acque ci penseranno personaggi apparentemente normali che nascondono mostruosità latenti: la coppia di artisti della truffa Carmen Esmeralda (Emma Roberts) e Stanley (Denis O’Hare) cercheranno di scippare ad Elsa quanti più freaks possibili per trarne lucro, mentre Gloria Mott (Frances Conroy) è la madre apprensiva del ragazzotto “viziato” Dandy Mott (Finn Wittrock), vero e unico protagonista di questo quarto capitolo di “American Horror Story”. In perfetto stile Murphy, non mancheranno le guest star d’eccezione come Celia Weston, Wes Bentley, Gabourey Sidibe, Danny Huston, Neil Patrick Harris, Matt Bomer, Jamie Brewer e Lily Rabe.

Insomma, definirlo cast corale sembrerebbe davvero un eufemismo, ed è forse tutta questa coralità a “stonare” lo spettatore, che difficilmente riesce a destreggiarsi in una materia narrativa fin troppo ricca. I fanatici della serie si aspettavano una sorta di nemesi storica, in cui le pecche del capitolo precedente – come era successo con “Murder House”e “Asylum” – sarebbero state cancellate dalla stagione successiva; invece “Freak Show” cade negli stessi errori di “Coven” e li amplifica, facendo della mancanza di coesione tra le numerose storylines un grande limite per lo sviluppo del racconto.

Ryan Murphy, tuttavia, si conferma un maestro nell’ingolosirci con teaser accattivanti e ambientazioni perfettamente ricostruite, che grazie ad un magistrale lavoro di post produzione, si prestano egregiamente ad incorniciare personaggi e trame agghiaccianti. Lavoro che è stato molto apprezzato dai telespettatori americani, che lo scorso 8 ottobre si sono radunati sul canale via cavo FX in ben 6,12 milioni per seguire l’attesissimo season premiere.

In attesa che venga svelato il tema della prossima stagione di “American Horror Story”, i 13 episodi di “Freak Show” arrivano per la prima volta in Italia da stasera su Fox.



Articoli che potrebbero interessarti


Vikings
Vikings: la quarta stagione sbarca su Rai 4, con nuovi personaggi e più episodi


House of Cards
HOUSE OF CARDS 4 AL VIA SU SKY ATLANTIC… E PRESTO SU NETFLIX?


Hell on Wheels 8
HELL ON WHEELS TORNA IN PRIMA TV SU RAIMOVIE CON LA QUARTA STAGIONE


Person of Interest
PERSON OF INTEREST: SU ITALIA1 AL VIA LA QUARTA STAGIONE

1 Commento dei lettori »

1. Colorcloe ha scritto:

25 febbraio 2015 alle 00:09

Ma di Coven su Deejay si sa qualcosa??? O in chiaro non lo vedremo mai????



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.