9
febbraio

SANREMO 2015, TESTI CANZONI: GRAZIA DI MICHELE E MAURO CORUZZI – IO SONO UNA FINESTRA

Mauro Coruzzi e Grazia Di Michele

Grazia Di Michele, cantautrice, musicoterapeuta, insegnante di canto, attrice. In oltre 30 anni di carriera, cominciata al Folkstudio e proseguita con le più importanti esperienze in ambito musicale e teatrale, ha percorso molti sentieri artistici e scientifici, senza mai tralasciare l’impegno sociale, rivolto in particolare verso situazioni di ingiustizia e sofferenza. In tempi più recenti ha intensificato l’attività didattica, cominciata all’Università della Musica di Roma e continuata come insegnante e direttrice di Corso presso il Conservatorio dell’Aquila e quello di Nocera Terinese. Storica insegnante di “Amici” dal 2003, ha partecipato a Sanremo altre tre volte: la prima nel 1990 con il brano “Io e mio padre”, nel 1991 con “Se io fossi un uomo”, nel 1993 con “Gli amori diversi” cantata in coppia con Rossana Casale.

Mauro Coruzzi inizia la sua gavetta nel 1975 come conduttore radiofonico a Radio Parma, di cui diverrà direttore artistico fino al 1985. Giornalista, autore e cantante, viene notato da Maurizio Costanzo nei panni di “Platinette”, e il successo televisivo arriva con le partecipazioni al “Maurizio Costanzo Show” e “Buona domenica”; seguiranno diverse partecipazioni a programmi tv quali “Bisturi”, “Amici” e “La pupa e il Secchione”. Nel 2000 pubblica un album di 18 cover “Platinette da viva vol.I”, mentre nel secondo disco “Perle coltivate” duetta con Rettore, Orietta Berti, Grazia di Michele e G.C.Parlato. Partecipa per la prima volta a San Remo 2012 come ospite, quando si esibì con i Matia Bazar nel brano “Sei tu”. Per la 65^ edizione del Festival di Sanremo, Mauro/Platinette vestirà una sera da uomo e una sera da donna, ed interpreterà insieme a Grazia Di Michele “Io sono una finestra”, brano che – attraverso il conflitto e il disagio di un uomo ,o forse una donna, imprigionato in un corpo che non sente suo – è un invito a dimenticare i pregiudizi sessuali e l’omofobia.

..:: Tutto su Sanremo 2015 ::..

Testi Sanremo 2015, Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi: Io sono una finestra

Io sono una finestra

di G. Di Michele ­ R. Petrangeli

Io sono una finestra velata di vapore

In questa notte gelida deserta ed incolore

Rispecchia la finestra la carne e le emozioni

Di me che sono specchio delle contraddizioni

Difficile vedere se il vapore non svanisce

L’appiccicoso errore di chi non capisce

Eppure si riflette un’ombra che è la mia

Un’ombra di rossetto contro l’ipocrisia

Io non so mai chi sono eppure sono io

Anche se oltre il vetro per me non c’è mai un Dio

Ma questo qui è il mio corpo benché cangiante e strano

Di donna dentro un uomo eppure essere… umano

Sfogliando le parole di questa età corriva

Divento moralismo e fantasia lasciva

Crisalide perenne costretta in mezzo al guado

Mi specchio alla finestra e sono mio malgrado

Io non so mai chi sono io sono per la gente

Coscienza iconoclasta volgare e irriverente

Ma questo è solo un corpo il riflesso grossolano

Di donna o forse uomo comunque essere umano

Io non so mai chi sono eppure sono e vivo

Più del pregiudizio che scortica cattivo

Ma quando spio il mio corpo, che si riflette piano

Non c’è una donna o un uomo solo un essere umano

Io non so mai chi sono eppure sono e vivo

Più del pregiudizio che scortica cattivo

Ma quando spio il mio corpo, che si riflette piano

Non c’è una donna o un uomo solo un essere… umano

Io sono una finestra che aspetta che il vapore

Svanisca come un sogno.

Testi Sanremo 2015: tutte le canzoni del Festival



Articoli che potrebbero interessarti


Lorenzo Fragola 2
FESTIVAL DI SANREMO 2015: IL CAST E’ UNA GRANDE MACEDONIA IN CUI NON POTEVA MANCARE LA FRAGOLA


Amici 8, Eleonora - scapezzolamento
AMICI, 9^ PUNTATA: VINCONO I BLU CHE MANDANO A CASA MARIO. E LA BALLERINA ELEONORA… SCAPEZZOLO’


Platinette
Platinette a Tale e Quale Show 2017


Federico Angelucci
Tale e Quale Show 2017: tutti i concorrenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.