8
febbraio

I COLORI DELL’AMORE: SU REAL TIME LE STORIE DI UNDICI COPPIE MISTE

I Colori dell'Amore

Undici storie di undici coppie miste che hanno deciso di intrecciare le loro vite e le loro culture convolando a nozze. Parte stasera alle 21.10 su Real Time I Colori dell’Amore, docu-soap di otto episodi da 60 minuti, prodotta da Magnolia, che si pone l’obiettivo di raccontare il processo di integrazione in atto in Italia. Secondo l’Istat, su 207.138 matrimoni celebrati nel nostro Paese nel 2012, 20.764 (il 15%) sono stati misti, oltre 4.000 in più rispetto all’anno precedente. E, in generale, sono oltre 600.000 gli italiani che hanno un’anima gemella straniera.

I Colori dell’Amore: i protagonisti

Nella prima puntata spazio a Veronica ed Elyas. Lei napoletana e cattolica, lui della Mauritania e musulmano praticante, ma a quanto pare decisi a far convivere i loro credi religiosi. “Io prego il mio Dio e lui prega il suo Dio. Comunque preghiamo un Dio”, afferma Veronica. “Quando nostra figlia crescerà prenderà il meglio, farà un mix e sarà più forte di noi due”, le fa eco Elyas.

Poi ci sono Max (Milano) e Tina (Cina) impegnati nell’organizzazione dell’anniversario di matrimonio; Marta (Marsala) e Jonny (Nigeria), genitori di Marco Ovie, pronti a superare i pregiudizi di provincia pur di celebrare il matrimonio tradizionale nigeriano; Luigi (Milano) e Janaina (Brasile), futuri sposi e alle prese con le preoccupazioni dei genitori di lui; Fabrizio (Abbiategrasso) e Lily (Repubblica Dominicana) in attesa del secondogenito; Mauro (Bologna) e Laudiceia (Brasile) intenzionati ad avere un altro figlio nonostante i difficili rapporti con la mamma di Mauro; Sabrina (Corsico) e Younes (Marocco) decisi a sconfiggere le difficoltà economiche e burocratiche per vivere insieme in Italia; Marzia (Milano) e El Hadji (Senegal) concentrati nell’inaugurazione di una frutteria tipica africana e nella cerimonia del matrimonio in Senegal.

Ed ancora, Cristiana (Peschiera Borromeo) e Sonu (India) vorranno replicare il matrimonio del 2012 (che ha infranto la legge indiana dei matrimoni combinati) con una cerimonia che coinvolga pure i genitori di Sonu; Giuseppe (Cologno Monzese) e Cristina (Filippine) che si sono conosciuti attraverso i social network cercano il loro equilibrio tra complicazioni linguistiche e burocratiche. A collegare tutte le storie saranno la milanese Laura ed il giapponese Masaru, che vantano quarant’anni di vita assieme.

Real Time è visibile sul canale 31 del Digitale Terrestre, sui canali 131 e 132 (+1) del bouquet Sky e sul canale 31 di TivùSat.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Take Me Out
Gabriele Corsi a DM: «Take Me Out è divertente nonostante il conduttore. Torno a Carta Bianca? Lo spero vivamente»


REAL TIME_Cose da non chiedere_3
Cose da Non Chiedere: come «maneggiare con cura» i luoghi comuni


Cose da Non Chiedere
Cose Da Non Chiedere: su Real Time si fanno domande scomode ai «diversi»


piccoli giganti
Real Time, floppa la serata del mercoledì: Piccoli Giganti e Il Boss delle Cerimonie si spostano al venerdì

2 Commenti dei lettori »

1. Dalila ha scritto:

11 febbraio 2015 alle 03:15

Io sono nata a reggio emilia e cittadina italiana, ma le mie origini sono del marocco da parte di entrambe i miei genitori.
E sono fidanzata con un italo tedesco da ormai 10 mesi con una bruttissima distanza fra noi (lui germania io italia)♥ prossimo anno matrimonio e siamo giovanissimi, io a fine febbraio 19 e lui 23. Non sanno nulla i miei genitori, mentre i suoi si.
Ma speriamo che vada bene ♥ vedere un programma del genere mi ha entusiasmata tantissimo, apparte al fatto che è la prima volta e anche perchè mi fa capire che tutto è possibile con la forza di volontá affrontando gli ostacoli insieme.
Sono appassionata di real time, aggiungendo un programma del genere mi fa appiccicare alla tv tutto il giorno.



2. Miriam ha scritto:

14 marzo 2015 alle 15:35

Salve ,mi chiamo Miriam sono in Italia da quando ero piccola di origini marocchina ,Sono fidanzata con un italiano da due anni e mezzo .
Per il matrimonio non abbiamo molta fretta , Siamo ancora giovani tutti due .
Il nostro amore è nato per caso e da quel giorno siamo sempre stati insieme. Io rispetto lui è lui rispetta me la sua famiglia l’ho conosciuta è una bellissima famiglia mi hanno voluto bene lui purtroppo ancora non la mia perché i miei sono giù in Marocco.
Questo fantastico programma sta facendo a capire a moltissimi persone che per stare con una persona non conta il colore della pelle o la religione ma conta ciò che c’è nel cuore di una persona .
Sarei anche lieta di poter partecipare al vostro programma con il mio fidanzato .
Grazie



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.