6
gennaio

VACANZE A MIAMI: STORIE DI ITALIANI EMIGRANTI NEL DOCUFILM DI RAI 3

Vacanze a Miami

In tempi duri come questi è necessario aguzzare l’ingegno e cercare di sbarcare il lunario come meglio si può e gli italiani lo sanno bene, dato che più volte si sono dovuti confrontare con lo spettro della crisi economica. Già all’inizio del ‘900 i nostri bisnonni non si tirarono indietro ai loro doveri e per sfuggire alla miseria solcarono l’Atlantico alla ricerca di fortuna in quelle Americhe che erano descritte come vere e proprie miniere d’oro e sorgenti di grandi opportunità di riscatto.

E nel 2015? La situazione sembra proprio non essere tanto cambiata (o quasi) e, abbandonate le valigie di cartone e le lunghissime traversate in nave, gli emigranti italiani di oggi hanno conservato la stessa voglia di farcela e di cercare un futuro più roseo altrove. E quale miglior posto per ripartire se non la scintillante città di Miami? Mare, spiagge, grattacieli, gente abbronzata e locali tipici, Miami incarna oggi il sogno americano e sono sempre di più i nostri connazionali che ogni anno partono alla sua volta carichi di speranze o semplicemente scegliendola come meta per le vacanze, magari realizzando un viaggio sognato da tempo.

Sull’onda di questo fenomeno e del crescente interesse verso quella parte di America, Andrea Salvadore ed Emilia Brandi si sono messi sulle tracce degli italiani che hanno accettato il rischio e si sono buttati in una nuova avventura, realizzando il docufilm Vacanze a Miami che andrà in onda questa sera in prima serata su Rai3.

Storie di italiani che hanno trovato l’America o che la cercano in Florida“. Questo è il motivo dominante dell’inchiesta, articolata in dodici storie vere di uomini e donne che parlano della loro esperienza da emigranti e viaggiatori nell’era 2.0. Il risultato è un mosaico di testimonianze che incrocia i generi della commedia all’italiana con il documentario e il reportage e che fa luce sulle vite di chi inaspettatamente ha trovato la sua miniera d’oro e di chi ancora la cerca. Gente che lavora sodo su quelle spiagge assolate, che ha scoperto le proprie doti artistiche e imprenditoriali e che continua ad amare l’Italia anche se, con un oceano di mezzo, ne parla forse con più consapevolezza e distacco.

Un’inconsueta e curiosa fotografia italiana in una delle città più turistiche e paparazzate della Florida. L’appuntamento con Vacanze a Miami è per il 6 gennaio alle 21:05 su Rai 3.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Stefano Coletta con Federica Sciarelli
Stefano Coletta nuovo direttore di Rai 3


Daria Bignardi rai3
Daria Bignardi, addio a Rai3: cosa ricorderemo della sua direzione


Stefano Coletta
Stefano Coletta verso la direzione di Rai3 al posto di Daria Bignardi


daria bignardi (1)
Daria Bignardi ha lasciato la direzione di Rai3

1 Commento dei lettori »

1. Maria Julia Ballarin ha scritto:

7 gennaio 2015 alle 04:25

Andare a fare shopping in Miami, oltre a essere molto trendy e divertente, è soprattuto molto conveniente specialmente per i turisti che arrivano dall’Europa.
L’ampia varietà di negozi, centri commerciali e differenti tipi di outlets offrono una grande varietà di merce a prezzi veramente convenienti incluso anche marche e prodotti fatti in Italia.
Esistono città-museo e Miami potrebbe essere considerata una città-Mall.
Ma come tutte le grandi metropoli, spostarsi da un lato all’altro in questa città può essere complicato soprattutto per un turista in visita la prima volta.
È per questo motivo che è nato Miami / Italy Shopping Tours, un nuovo servizio completo di trasporto e shopping personalizzato in italiano. In questo modo il turista ha accesso ad una varietà selezionata di Tours nella sua lingua, dimenticando il traffico di Miami, l’enormi distanze, il costoso noleggio auto e l’uso degli inefficienti mezzi di trasporto pubblico.
Il personale di Miami / Italy Shopping Tours conosce il modo più conveniente, sicuro ed economico di come girare e fare acquisti a Miami.
L’idea di offrire questo servizio è emerso dall’esperienza delle sue ideatrici.
Elisabetta Boschi, dopo aver vissuto metà della sua vita a Miami e dopo aver accompagnato tanti Italiani, amici e parenti ai centri commerciali e vederli felici di tornare in Italia con le valigie piene di acquisti, si chiede perché non aiutare altri connazionali?
Maria Julia Ballarin, che è stata direttore responsabile per la rivista Goodhousekeeping in spagnolo, e corrispondente dall’Italia da oltre 10 anni per differenti riviste di moda internazionali, di turismo e gastronomia, è piaciuta l’idea.
Del resto lei stessa è appassionata di shopping e moda fin da quando era bambina.
È stato così che durante una cena è nato Miami / Italy Shopping Tours ricordando la gioia, la soddisfazione, i riconoscimenti … e le valigie piene (e quelle extra comprate all’ultimo minuto) di tanti amici che abbiamo accompagnato ai centri commerciali di Miami.
Con l’idea di soddisfare i desideri ed i gusti degli Italiani, Miami / Italy Shopping Tours offre 4 tipi di escursioni:
Tour di lusso con trasporto in limousine porta a porta ad uno dei centri commerciali più lussuosi ed eleganti di Miami, come Merrick Park o Bal Harbour dove il cliente è ricevuto con ospitalità VIP , includendo un pranzo leggero o uno spuntino in base all’orario.
Nel Tour Chip e Chic si visita uno dei famosi Outlets della città, dove troverete abbigliamento, accessori e oggetti di marche famose e di qualità a prezzi incredibilmente bassi.
Nel Tour Secret South si passeggia e soprattutto si compra nei classici negozi americani come Macy’s, Abercrombie & Fitch, The Gap e molti altri.
C’è anche un tour completamente personalizzato, One to One, dove viene offerto al cliente un’attenzione individuale a fare acquisti specifici come acquisto di opere d’arte, gourmet .. fino alla completa trasformazione della propria immagine grazie all’aiuto e consultazione di esperti del settore.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.