17
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 17 DICEMBRE 2014. BELLA SFIDA: CHI L’HA VISTO VS QUARTO GRADO SPECIALE

Il più grande pasticcere

Il più grande pasticcere

Guida tv – 17 dicembre 2014

Rai1, ore 21.10: Il ritorno di Ulisse

La schiava viene condannata a morte da Ulisse nonostante le preghiere del figlio. Nessuno, neppure il fedele Mentore, riconoscono in lui l’animo generoso di Ulisse: è un uomo tormentato dai fantasmi, sospettoso di tutti. L’ Assemblea si oppone alla sentenza di morte, ma il ferimento di Ulisse da parte di Eurinome, che lo colpisce con un coltello sentendo raccontare la fine del marito e del figlio, scatena ulteriormente la follia di Ulisse che condanna a morte tutte le schiave troiane. Mentore aiuta dunque Clea a fuggire e ad evitare la morte. Ulisse, preoccupato per l’isolamento del suo regno, decide di far sposare Telemaco a Nausica, figlia del re dei Feaci dai quali era stato accolto durante il suo peregrinare. Il ricordo della giovane Nausica è l’unico che riesce a placare l’animo inquieto di Ulisse. Orione e gli altri figli uccidono Mentore a tradimento e chiedono aiuto a Sparta per impadronirsi di Itaca. Telemaco cerca, a questo punto, di trattare con Orione.

Rai2, ore 21.00: Il più grande pasticcere – semifinale

I quattro concorrenti che si scontreranno nella semifinale entreranno in accademia armati fino ai denti di farina, uova, zucchero, latte e tanti altri ingredienti, seguiti ed incoraggiati come sempre da Caterina Balivo, pronta non solo a consolarli ma anche ad assaggiarne le creazioni dolciarie. I pasticceri che si giocheranno il passaggio alla finale sono Roberto Cantolacqua (Tolentino – Macerata), Antonio Daloiso (Barletta), Gianluca Forino (Roma) e Naausica Viani (Bibbiano – Reggio Emilia). Gli sfidanti cercheranno di stupire e sorprendere il terzetto dei giudici composto da Luigi Biasetto, Leonardo Di Carlo e Roberto Rinaldini. La prima sfida si baserà sulla creazione di un croque en bouche alto almeno 60 centimetri. I concorrenti dovranno sistemare 150 bignè uno sopra l’altro in modo da formare una piramide caramellata dritta e stabile. Il concorrente giudicato negativamente si fermerà in accademia mentre gli altri tre incontreranno il maestro Iginio Massari a Roma, in Piazza Farnese, dove cercheranno di convincere numerosi turisti ad assaggiare il dolce italiano più famoso e venduto al mondo: il tiramisù. Il migliore accederà direttamente alla finale. Il maestro Massari scriverà nella sua busta il nome di chi invece lo ha convinto di meno e che, per garantirsi il passaggio alla finale, dovrà superare la prova eliminatoria contro il perdente della prima sfida. L’ultima prova sarà al cardiopalma. Osservati dai due compagni di avventura che già si sono garantiti il passaggio alla finale, i due pasticceri in sfida ascolteranno le direttive dei tre giudici. In palio ci sarà il passaggio alla finale che andrà in onda martedì 23 dicembre. È possibile seguire il programma in streaming sul sito www.rai.tv. Inoltre, si può commentare su Twitter con l’hashtag #ilpiugrandepasticcere.

Rai3, ore 21.10: Chi l’ha visto?

Nella puntata di “Chi l’ha visto?”, in onda mercoledì 17 dicembre alle 21.05 su Rai3 si parla dell’omicidio di Gilberta Palleschi: a casa dell’assassino è stato trovato materiale pornografico, ma anche un paio di slip da bambino e un paio di pantaloni insanguinati. A “Chi l’ha visto?” la testimonianza di una donna che cinque anni fa era stata aggredita sessualmente dal muratore che ha ucciso l’insegnante di Sora. E poi il caso del piccolo Loris: le indagini proseguono e la mamma dice di essere innocente. Documenti, interviste in diretta dal paese del bambino ucciso. Infine l’omicidio di Garlasco: nel giorno del verdetto, in esclusiva, la ricostruzione dell’impronta dell’assassino di Chiara Poggi realizzata dagli uomini della scientifica dei carabinieri.

Canale5, ore 21.10: Tutta colpa di Freud – info qui

Film del 2014 di genere Commedia, regista Paolo Genovese. Trama: Francesco Taramelli è un analista alle prese con tre casi disperati: una libraia che si innamora di un ladro di libri; una gay che decide di diventare etero; e una diciottenne che perde la testa per un cinquantenne. Ma il vero caso disperato sarà quello del povero analista, se si considera che le tre pazienti sono le sue tre adorate figlie.

Italia1, ore 21.10: Segnali dal futuro

Film del 2009 di genere Drammatico, durata 122 minuti, regista Alex Proyas. Trama: Un professore rinviene nel cortile della scuola elementare del figlio una capsula temporale sepolta nel 1963, contenenti sconvolgenti predizioni su alcuni disastri naturali, tra cui l’imminente fine del mondo. L’uomo si convince che la sua famiglia giochi un ruolo determinante nei catastrofici eventi che si susseguono.

Rete4, ore 21.10: Quarto Grado Speciale

17 dicembre 2014 – 17 dicembre 2007: a cinque anni di distanza dalla sentenza che ha mandato assolto per “insufficienza di prove” Alberto Stasi per il delitto di Chiara Poggi, forse un nuovo epilogo attende la vicenda giudiziaria che vede protagonista l’ex studente bocconiano. Il verdetto del processo d’appello contro l’ex fidanzato di Chiara è atteso a Milano, nella stessa giornata in cui il giovane è stato assolto in prima istanza.Al delitto di Garlasco e agli sviluppi del caso del piccolo Lorys Andrea Stival è dedicato lo speciale “Quarto Grado”, eccezionalmente in onda mercoledì 17 dicembre, in prima serata, su Retequattro. Una puntata condotta da Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero, ricca di commenti a caldo e documenti esclusivi.

La7, ore 21.10: The Missing

Film del 2003 di genere Drammatico, durata 137 minuti, regista Ron Howard.. Trama: West degli Stati Uniti. Samuel ha lasciato la sua famiglia da vent`anni per vivere con gli indiani. Ora desidera riconciliarsi con la figlia che è diventata una contadina e ha una sua famiglia. La donna lo respinge ma quando uno dei suoi figli diviene succube di uno stregone indiano scopre di avere bisogno del padre. Samuel mette a disposizione le sue conoscenze e cerca, al contempo, di aiutare figlia e nipote.

Rai4, ore 21.10: Street Fighter

Film del 1995 di genere Azione, durata 102 minuti, regista Steven E. de Souza. Trama: Il Col. Guile combatte per sventare i malvagi piandi di M. Bison. Tratto dall’omonimo videogioco.

Iris, ore 21.00: Amiche per sempre

Film del 1995 di genere Commedia, durata 100 minuti, regista Lesli Linka Glatter. Trama: I destini di due famiglie s’incrociano quando i rispettivi figli sedicenni decidono caparbiamente di sposarsi. Un banale incidente stradale catapulta il protagonista-narratore, Ezio, al centro di questo microcosmo, nel quale i genitori possono essere saggi ma anche più sballati dei figli, le madri nevrotiche e coraggiose, le nonne inevitabilmente svampite, le figlie bellissime e i cani cocciuti e innamorati.

RaiMovie, ore 21.10, Happy Family

Film del 2010 di genere Commedia, durata 90 minuti, regista Gabriele Salvatores. Trama: I destini di due famiglie s’incrociano quando i rispettivi figli sedicenni decidono caparbiamente di sposarsi. Un banale incidente stradale catapulta il protagonista-narratore, Ezio, al centro di questo microcosmo, nel quale i genitori possono essere saggi ma anche più sballati dei figli, le madri nevrotiche e coraggiose, le nonne inevitabilmente svampite, le figlie bellissime e i cani cocciuti e innamorati.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Gabbani ufficio Stampa Rai-iwan390
PROGRAMMI TV DI STASERA, DOMENICA 12 FEBBRAIO 2017. FRANCESCO GABBANI A CHE TEMPO CHE FA


Nuova Guida Tv Rai
RAIPLAY: GUIDA TV O CACCIA AL TESORO?


Federica Sciarelli
PROGRAMMI TV DI STASERA, MERCOLEDÌ 15 GIUGNO 2016. SU TV8 E SKYTG24 IL CONFRONTO TRA RAGGI E GIACHETTI


Il pescatore di Sogni
PROGRAMMI TV DI STASERA, SABATO 28 MAGGIO 2016. SU RAI1 IL FILM IL PESCATORE DI SOGNI

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.