8
dicembre

CONFESSIONE REPORTER: STELLA PENDE TORNA IN SECONDA SERATA SU RETE4

Confessione Reporter, Stella Pende

Immigrazione, giovani, Ebola, rifiuti tossici, ma anche reportage da Mogadiscio, Argentina, Eritrea, Messico e Malta. La stringente attualità italiana ed internazionale irrompe su Rete4 con la nuova edizione di Confessione Reporter, il programma giornalistico a cura di Stella Pende e in onda in seconda serata ogni lunedì a partire da oggi, 8 dicembre. Il format d’approfondimento torna sulla rete diretta da Sebastiano Lombardi con sei nuovi appuntamenti divisi ciascuno in tre reportage.

Quest’anno il filo rosso che accompagna ogni puntata di Confessione Reporter sarà la storia di un italiano o di un’italiana che ha fatto grande il nostro Paese. All’estero come qui. “Basta parlar male degli italiani. Questa terra è piena di gente straordinaria. E noi la raccontiamo” ha commentato al riguardo la conduttrice Stella Pende, volto storico alla guida del programma d’approfondimento giornalistico giunto alla sua quinta edizione. In ogni appuntamento, la giornalista racconterà l’attualità con l’ausilio di immagini ed ospiti.

Confessione Reporter: prima puntata

La prima puntata, in onda stasera, avrà come ospite Moni Ovadia. L’artista e intellettuale milanese sarà chiamato a commentare l’insolita scelta di vita di Regina Catrambone, che – stanca di trovare nel mare di Malta, dove vive con la famiglia, indumenti di migranti che non ce l’hanno fatta – ha comprato una nave di 40 metri e due droni ed ha salvato la vita a più di 3.000 persone. A seguire, con Francesco Battistini del Corriere della Sera, la conduttrice affronterà nuovamente il tema dell’immigrazione dedicando un ritratto a Padre Zerai, un prete eritreo il cui cellulare è diventato una sorta di “santino” per chiunque affronti il viaggio della speranza.

A conclusione della serata, uno sguardo sull’Italia attraverso gli occhi dei bambini degli immigrati: arrivati con i barconi, sono i piccoli protagonisti di storie ricche di nostalgia e speranza.

Nelle puntate successive, Confessione Reporter dedicherà spazio agli amici argentini di Papa Francesco (nella serata del 15 dicembre), ma anche ad una riflessione sui giovani e su come vengano trattati da coetanei e adulti (22 dicembre). Poi – il 29 dicembre – un focus sulla pandemia dell’Ebola e sulla città più pericolosa del mondo: Mogadiscio (5 gennaio). La seconda serata di Rete4 del 12 gennaio, infine, ospiterà gli estratti migliori di quanto proposto nelle precedenti puntate di Confessione Reporter.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Confessione Reporter Incontri
Confessione Reporter-Incontri: Stella Pende intervista su Rete4 i big della tv. Ci sono anche Giletti, D’Urso e Mentana


Stella-Pende_Rete-4
CONFESSIONE REPORTER: STASERA SPECIALE “NON SOLO REGENI”


Stella-Pende_Rete-4
CONFESSIONE REPORTER: STELLA PENDE RIPARTE DALLE VIOLENZE DI BOKO HARAM IN NIGER


Confessione-Reporter-Stella-Pende
STELLA PENDE A DM: A CONFESSIONE REPORTER RACCONTO L’IMMIGRAZIONE DI CUI NESSUNO PARLA. FORMIGLI FA LA PIU’ BELLA TRASMISSIONE DI INFORMAZIONE D’EUROPA

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.