1
dicembre

EUTELSAT TV AWARDS 2014: RAI YOYO TRIONFA CON DMAX E GOMORRA. 4 PREMI PER L’ITALIA

Eutelsat Tv Awards - Massimo Liofredi

Eutelsat Tv Awards - Massimo Liofredi

Gli Eutelsat TV Awards 2014 sbarcano per la prima volta a Roma al Cavalieri Waldorf Astoria e l’Italia colleziona la bellezza di 4 statuette su 14 premi. Il Belpaese, riuscendo nell’impresa di strappare quattro agognati Gea, si posiziona incredibilmente in vetta alla classifica, confermandosi un paese con del potenziale anche a livello televisivo. Potenziale che però si sta esprimendo in gran parte sulle reti tematiche, ormai vera e propria fucina di novità e talenti.

Ma vediamo i premi conquistati durante la famosa “Notte dei Satelliti” tenutasi lo scorso 28 novembre.

Eutelsat Tv Awards – Categoria bambini – Rai YoYo vincitore

A vincere il premio nella categoria Bambini è stato Rai YoYo, il canale prescolare nonché il più visto dell’offerta Rai “per la capacità di produrre in proprio il 45% dei contenuti trasmessi e per la qualità delle co-produzioni internazionali”. Per Massimo Liofredi, Direttore di Rai Ragazzi, si tratta del secondo successo internazionale a distanza di pochi giorni, dopo la vittoria di Vincenzo Cantiello allo Junior Eurovision Song Contest. Entusiasta, e non potrebbe essere altrimenti, il dirigente dell’azienda pubblica:

“Sono molto orgoglioso che una manifestazione così prestigiosa come questa possa aver decretato anche il successo internazionale del Canale Rai YoYo. Questo, a riprova del fatto che l’investimento fatto dalla Rai verso i bambini e ragazzi, dedicandogli una Direzione di genere con una ricca offerta suddivisa su due canali, non solo è insito nella nostra missione di servizio pubblico ma è importante per il nostro futuro e quello delle nuove generazioni“.

Eutelsat Tv Awards – Categoria Lifestyle – DMAX vincitore

DMAX, invece, conquista la categoria Lifestyleper aver proposto concetti innovativi come il viaggio attraverso la tradizione italiana dello street food, che ha conquistato l’immediato successo del pubblico, consolidando il canale come un brand maschile fortemente riconoscibile”. A ritirare il premio, oltre a Sergio Del Prete di Discovery, anche il volto del canale e il vero vincitore, Chef Rubio.

Eutelsat Tv Awards – Categoria best programme/fiction – Gomorra (Sky) vincitore

Nella categoria Best Programme/Fiction a trionfare è stata invece Gomorra. Ebbene sì, la serie prodotta da Sky e Cattleya, esportata con discreto successo in tutto il mondo (in chiaro nel Belpaese dovrebbe arrivare a breve), è riuscita ad imporsi sulle restanti produzioni, confermando che anche l’Italia può – con i dovuti investimenti e le giuste idee – imporsi a livello europeo in un campo che è storicamente predominio di Stati Uniti e Regno Unito.

Eutelsat Tv Awards – Categoria Sport – Eurosport vincitore

Discovery si è accaparrata anche la categoria Sport vincendo con Eurosport, il miglior regalo per i 25 anni di trasmissione in tutta Europa. Premiato per la “sua ineguagliabile esperienza in campo sportivo e alla capacità di diversificare la relazione con il pubblico nei mercati in cui è presente”, il canale ha convinto la giuria internazionale preferendolo anche a Sky Sport Moto GP.

Eutelsat Tv Awards – Special Award – Rai Centro Ricerche per Ultra HD 4K

Ultimo ma non per importanza l’Eutelsat Special Award alla Rai per le sperimentazioni con la tecnologia Ultra HD 4K, merito del reparto Strategie Tecnologiche e del Centro ricerche e Innovazione tecnologica dell’azienda pubblica.

Eutelsat Tv Awards 2014 – Tutti i vincitori

Bambini/Ragazzi Rai YOYO, Italia

Cinema Kinoklub, Russia

Cultura/Documentari Spiegel TV Wissen, Germania

Fiction/Intrattenimento Canal Once, Messico

Lifestyle DMAX, Italia

News/Informazione Euronews, Francia

Musica MTV Live HD, Regno Unito

Sport Eurosport, Francia

Best Programme/Fiction Gomorra Sky Atlantic HD, Italia

Best Programme/Factual The Highest Level Deutsche Welle, Germania

People’s Choice Eurochannel, USA

Golden Ray Award Edouard Sagalayev

Eutelsat Special Award Rai, 
TAG Telekom Austria

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


discovery italia
Discovery, palinsesti 2017/2018: le novità di Real Time, DMAX, Focus, Giallo, Discovery Channel ed Eurosport


PJ Masks
Rai YoYo, palinsesti 2017/2018. Tornano Masha e Orso, Mofy, Il piccolo principe e PJ Masks


Usain Bolt
Atletica, Mondiali 2017: diretta tv su Rai 2, RaiSport ed Eurosport. Ecco il calendario delle finali


Driving wild
Driving Wild: DMAX alla scoperta dei motorsport più inconsueti

5 Commenti dei lettori »

1. TaniaX ha scritto:

1 dicembre 2014 alle 12:18

Ottimo! Finalmente, anche per l’Italia arrivano i giusti riconscimenti internazionali! Sono convinta che il nostro paese non sia completamente allo sbando e questi premi lo dimostrano. Grandi professioisti come Liofredi ci sono, gente come lui che sa fare veramente il suo lavoro! Yoyo ma anche gulp sono canali fortissimi. Anche gli stranieri se sono accorti



2. Fabrizio ha scritto:

1 dicembre 2014 alle 13:14

Si, tutto bello pero’ e’ una tristezza che vadano bene solo le reti tematiche. Se Liofredi e’ tanto bravo perche’ sta ancora a yoyo? Rai due e’ andata benissimo con lui, le trasmissioni di quel periodo mi piacevano tanto. Perche’ non torna a dirigere una rete generasta? Tra madiaset e le prime tre reti rai, adesso e’ quasi impossibile trovare trasmissioni decenti. Peppa pig e’ molto meglio di tutto il resto



3. andrea ha scritto:

1 dicembre 2014 alle 15:24

E Cairo ha pensato di vendere alla Rai Gomorra!



4. Alessia ha scritto:

1 dicembre 2014 alle 23:35

No per carita’. Liofredi lasciatelo alle reti per ragazzi! In questi anni ha dimostrato di avere grande competenza. Mi piacciono molto i programmi delle sue reti, li guardano i miei figli. E’ difficile portare avanti dei canali diretti ad un pubblico di giovanissimi e lui ci e’ riuscito. Deve restare a dirigere rai yoyo e rai gulp



5. Frank ha scritto:

2 dicembre 2014 alle 17:08

W RAI GULP E YOYO, SPERO NON CAMBINO MAI



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.