18
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (10-16/11/2014). PROMOSSI JESC E SERENA ROSSI, BOCCIATI MORGAN E ANNOUNO

Vincenzo Cantiello alla conferenza post JESC

Promossi

10 allo Junior Eurovision Song Contest. L’esordio dell’Italia nella più importante competizione europea dedicata ai bambini si è rivelato più fortunato del previsto con la vittoria a mani basse di Vincenzo Cantiello con il brano Tu Primo Grande Amore.

9 ad Antonella Clerici, saggia ad accettare la conduzione dell’anteprima dello JESC sulla piccola Rai Gulp e che ora può doppiamente gongolare, vista l’ennesima affermazione di un talento lanciato da Ti Lascio Una Canzone.

8 a Serena Rossi. A Tale e Quale Show, l’ex star di Un Posto al Sole sta emergendo per un talento a tutto tondo. E il fatto che Valerio Scanu avrebbe probabilmente meritato più di lei la vittoria finale non scalfisce l’ottima immagine che il talent di Rai1 le sta regalando.

7 all’accorato sfogo di Lorella Cuccarini, fatta fuori in malo modo dal cast di Forte, Forte, Forte. Dispiace non poterla vedere in tv, in una veste sicuramente a lei congeniale.

6 a Squadra Antimafia 6. Gli ascolti, sebbene in calo, tengono, evidenziando un grande interesse nei confronti del prodotto da parte del pubblico più giovane. Tuttavia sarebbe ora di cominciare a pensare ad un degno finale, tale da evitare crolli repentini e preservare il ricordo della fiction nel tempo.

Bocciati

5 alla “messa in disparte” di Selvaggia Lucarelli a Ballando con le stelle. Quando i ‘figli del web’ non verranno trattati come i ‘figli della schifosa’ riusciremo a toglierci un po’ di vecchiume di dosso.

4 al popolo social che comincia gratuitamente a parlare male della tv italiana in risposta ad una foto di Domenica In postata su Instagram da Sarah Jessica Parker. L’attrice chiede “cosa stia accadendo” e tante persone, anzichè rispondere alla domanda, preferiscono cedere al vizio italico del piangersi addosso e denigrarsi, come se poi la tv estera fosse da prendere a modello. Peraltro era in onda un innocuo talk su Tale e Quale Show.

3 alle motivazioni sempre più labili che spingono Striscia La Notizia ad assegnare i tapiri. La scorsa settimana Belen Rodriguez si è vista recapitare l’ennesimo tapiro per l’arrivo sulle scene dell’omonima Mariana Rodriguez. Fossimo nella conduttrice di Tu si que vales avremmo comunque evitato di rispondere: “le copie non sono mai belle”.

2 all’ennesima piazzata di Morgan, che non accetta la sconfitta ad X Factor.

1 all’esordio di AnnoUno che ha ospitato le Femen. Il movimento “femminista” offende il Papa, Silvio Berlusconi, dice parolacce (qui il video) sotto gli occhi di un’orgogliosa Giulia Innocenzi. Da quando libertà di parola coincide con toni aggressivi e offese, pronunciate peraltro senza contraddittorio?



Articoli che potrebbero interessarti


Checco-Zalone-Misseri, pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (28/11-4/12, 2011). PROMOSSI ZALONE E PIROSO, BOCCIATI I TAPIRI DI FIORELLO E MORGAN


Antonio Cassano
SANREMO 2010, PIU’ CHE UN FESTIVAL UN CANTIERE: IN FORSE DE SICA E ROBBIE WILLIAMS, 150 MILA EURO PER CASSANO E SI SCOPRE CHE LA CUCCARINI HA LA “FEBBRE”


Marco Mengoni vince XFactor 3
XFACTOR 3: TRIONFA MARCO MENGONI


perego-parliamone sabato
La stagione degli «scandali»

12 Commenti dei lettori »

1. Akramou ha scritto:

18 novembre 2014 alle 17:53

In verità credo che la sesta puntata di Squadra Antimafia meriti un voto un po’ più alto.
Rispetto alla, pessima, quinta stagione, infatti, l’ultimo ciclo di episodi ha ritrovato quel pathos e quell’adrenalina che è sempre stata caratteristica della fiction Taodue.
E’ indubbio che il miglioramento sia dovuto al ritorno in scena di De Silva e all’ingresso in scena dei Ragno, entrambi “cattivi” all’altezza della situazione.
Secondo me, comunque, il vero miglioramento è stato nella sceneggiatura. L’anno scorso le puntate erano quasi noiose, adesso la serie ha trovato nuova linfa.



2. Groove ha scritto:

18 novembre 2014 alle 17:59

Ottima pagella, niente da dire questa volta, il 4 è il voto che preferisco di più, il popolo social non capisce niente come al solito e come al solito ogni occasione è buona per esprimere lamentele o semplicemente per farsi notare. Twitter e Facebook sempre peggio, ormai unici sfoghi per le frustazioni.



3. Marco89 ha scritto:

18 novembre 2014 alle 18:32

Magari non concordo su ogni giudizio ma i voti sono motivati con una precisa spiegazione.
Antimafia, pur in leggero calo, fa buoni numeri e ricordo che va in onda ogni stagione, non si riposa. Oltre il 17% di media non e` da buttare in questo prime time autunnale di C5. E` troppo mediatica e social per essere messa da parte: il rischio di far la fine Distretto ancora non lo vedo ma capisco il voto e la possibilita` di perdersi e di non scrivere il giusto finale esiste. Di questi tempi pero` fare questo ragionamento e` arduo. E` un prodotto di altissima qualita`, moderno e intelligente, unico nella tv generalista, un gioiello, nonostante non sia piu` il diamante dei primi tempi.
Sicuramente il ritorno in pianta stabile di Rosy cambierebbe le cose, le new entry della settima serie non mi sembrano entusiasmanti ma staremo a vedere.
Forse una pausa piu` lunga potrebbe giovare.



4. griser ha scritto:

18 novembre 2014 alle 19:16

Vorrei segnalarvi che avete dimenticato Scanu e la sua leggerissima e quasi impercettibile rosicatura per non aver vinto Tale e Quale.



5. liberopensiero l ha scritto:

18 novembre 2014 alle 19:41

Mattia, ormai sei una garanzia, lucido obiettivo, complimenti. Concordo come sempre su tutto, in particolare le critiche ad Announo, ai social, al trattamento riservato alla Cuccarini e alla Lucarelli. Bravissimo



6. gio ha scritto:

18 novembre 2014 alle 20:20

ma io vorrei capire su quali basi scanu avrebbe meritato di più…la Rossi e Becucci sono stati i migliori in assoluto, la Rossi avrebbe meritato pure di vincere la puntat in cui faceva Elisa,e non l’ha vinta solo perchè i compagni non l’hanno votata a differenza della giuria e non ha fatto piagnistei e lamenti come scanu e i suoi fanatici che invece di comprare dischi sperano nel televoto taroccato. Col televoto tarrocato giusto il festival con in tutti i luoghi e laghi poteva vincere, na canzone più brutta raramente si ricorda, eppure ha immeritatamente sanremo salvo poi cadere nel dimenticaio e ridursi a imitare i veri artisti. E menomale che ha vinto la Rossi che meritava davvero altro che i call center…lo ha dimostrato pure nell’imitazione di Giorgia che la sua vittoria è stata giustissima e meritatissima



7. Mattia Buonocore ha scritto:

18 novembre 2014 alle 20:59

@liberopensiero grazie.



8. selena ha scritto:

18 novembre 2014 alle 22:15

Se a forte forte forte tolgono la cuccarini e mettono quel Trio strano che con la tv italiana e lo spettacolo c’entra poco non so’ cosa ci guadagnano.
Sull’antimafia. Gli ascolti negli anni sono ben calati. Tiene molto su un target adolescenziale, questo e’ indubbio, ma se una persona leggermente più adulta lo guarda si accorge che la trama e’ troppo iperbolica e da soap con risvolti irreali. la mafia uccide. Non e’ che uno viene sparato e si salva sempre, o salta una bomba e uno non muore. E’ un po’ un’americanata. Sono dell’ idea che Bocci allo stato attuale reati intrappolato in quella parte. A gennaio esce un film da protagonista al cinema, una commedia, non credo farà questo incassi esaltanti. Vedremo, ma se e’ come prevedo, non ha questi sbocchi. Deve cambiare aria e temi con altre fiction.



9. selena ha scritto:

18 novembre 2014 alle 22:23

Bova, ad esempio, e’ più versatile. Fa fiction di diverso tema, film al cinema in coppia, fece anche il natalizio. E quasi sempre incassa bene
Bocci e garko mi sembrano invece re-legati esclusivamente alla fiction Mediaset che propina loro sempre stesse parti. A lungo andare ci perdono, perché col passare del tempo nell’immaginario collettivo restano solo quei personaggi.
Se dici Bocci pensi calcaterra, se dici garko pensi ad un boss (come parte), se dici Bova pensi invece ad ultimo, a Francesco, e varie commedia (io me lo ricordo pure quando fece il film con la lupa Guerritore).



10. dancer83tp ha scritto:

19 novembre 2014 alle 11:22

sette allo sfogo della cuccarini…??? ed una SIGNORA che si scusa come la Carrà…quanto dovete dare? 10 e lode?
una SIGNORA che si è scusata non per sue colpe…ma si è SCUSATA…
mentre la Cuccarini non ha esitato un momento per sputare m…a e chissà quanto ancora ci marcerà…



11. lordchaotic ha scritto:

19 novembre 2014 alle 12:50

ma la lucarelli non doveva neppure essere invitata. quella non è una giornalista!!!



12. Davide Maggio ha scritto:

19 novembre 2014 alle 13:00

Perchè, a bordo campo, ci sono solo giornalisti?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.