12
novembre

ROBERTO FICO: TRASPARENZA SUL CACHET DI BENIGNI PER I DIECI COMANDAMENTI

Roberto Benigni

Trasparenza sullo show di Roberto Benigni in Rai. A chiederla è stato il Presidente della Commissione di Vigilanza Roberto Fico, che in un comunicato ha fatto sapere di aver domandato chiarimenti a Viale Mazzini in merito allo spettacolo sui Dieci Comandamenti che il comico toscano presenterà sulla rete ammiraglia il 15 e 16 dicembre prossimi. L’esponente grillino, in particolare, ha fatto riferimento ad alcune indiscrezioni circolate sulla stampa riguardo al cachet dell’attore premio Oscar.

Si è parlato di circa 4 milioni di euro (di cui 2,4 destinati allo show e 1,6 indirizzati a una futura trasmissione di seconda serata sulla Divina Commedia) ma Viale Mazzini e Presta hanno affermato che tali cifre sono lontane dalla realtà. Dunque Fico ha preteso di approfondire la questione, intervenendo così:

Perché allora non fare uno sforzo in direzione della trasparenza e fare chiarezza sui dettagli economici dell’accordo? Stando a quanto riportato dagli organi di stampa i compensi possono apparire irragionevoli in considerazione dell’attuale situazione economica del Paese e della stessa Rai alle prese, come sapete, con operazioni di contenimento della spesa necessarie per fronteggiare il taglio di 150 milioni di euro disposto dal Governo. In questo contesto non credo si possano invocare ragioni di concorrenza e la necessità di riserbo. Come verrà inoltre realizzato il programma? Per la produzione si farà uso delle professionalità esistenti in Rai o si ricorrerà a risorse o strutture esterne?” ha contestato il Presidente della Vigilanza Rai.

L’onorevole pentastellato ha poi ricordato che nel parere sul contratto di servizio approvato lo scorso 7 maggio dalla Vigilanza (e in attesa di firma da sei mesi), è stata inserita una norma “che riguarda proprio i conflitti di interesse degli agenti delle star“. Nello specifico – ha sottolineato Fico – si vieterebbe alla Rai di “commissionare a società di produzione detenute dai manager la produzione di trasmissioni in cui siano presenti gli artisti da loro stessi rappresentati”.

Chiedendosi se il caso Benigni rientri proprio in questa casistica, il Presidente della Vigilanza ha promesso di seguire la vicenda.



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Benigni - Premio TV
ROBERTO BENIGNI VINCE IL PREMIO TV 2015 PER L’EVENTO STRAORDINARIO TELEVISIVO DELL’ANNO


Roberto Benigni, I Dieci Comandamenti
I DIECI COMANDAMENTI: ROBERTO BENIGNI RACCONTA L’UOMO PARLANDO DI DIO. IL FINALE E’ UN CRESCENDO


Roberto Benigni, I Dieci Comandamenti
I DIECI COMANDAMENTI: ROBERTO BENIGNI MAGNETICO, SI BUTTA SU DIO E METTE LE ALI


Roberto Benigni
I DIECI COMANDAMENTI: ROBERTO BENIGNI STASERA E DOMANI SU RAI1. IL PREMIO OSCAR: NON RUBARE E’ IL PIU’ ATTUALE

2 Commenti dei lettori »

1. giubeppe ha scritto:

12 novembre 2014 alle 14:22

No, perché diciamolo. Anche costasse 4 euro, iva compresa, ma veramente é tanto spettacolo Benigni che legge qualcosa (divina commedia, costituzione, elenco telefonico di brescia e provincia, posologia dell’aspirina). A me pare di no. Poi che la Rai voglia con lui riscoprirsi servizio pubblico solo perche invece che Isola dei Famosi fanno interpretare qualcosa a qualcuno, allora…



2. Andrea ha scritto:

12 novembre 2014 alle 20:13

Che vergogna e un grande artista ma questo contratto soprattutto per una Rai ormai in caduta verticale non va bene non paghero piu il canone sono stufo di pagare gente inutile come clerici carlucci e conti



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.