13
ottobre

STRISCIA LA NOTIZIA CAMBIA ANCORA! DA STASERA EZIO GREGGIO CON LA REGINA DELLE PENTOLE MILIONARIE

Ezio Greggio e Michelle Hunziker

Ezio Greggio e Michelle Hunziker

Ennesimo cambio alla conduzione di Striscia la notizia. Il tg satirico di Antonio Ricci, che il predominio di anni fa oggi lo può vedere al massimo con il binocolo – nonostante la nuova scenografia, la rotazione dei conduttori, le nuove veline e l’arrivo dei velini – è costretto a tentare ancora la carta Ezio Greggio per risalire la china. Come se il problema sia dovuto a Chiambretti, Pieraccioni o Battista, e non ad un formato ormai vecchio e logoro, a cui gli spettatori preferiscono da mesi il circo di Insinna (ma, a dire il vero, gli preferivano Affari tuoi anche ai tempi di Max Giusti).

Ad accompagnare il comico e attore piemontese non sarà Enzo Iacchetti, ma ancora Michelle Hunziker. Credevate veramente che la conduttrice di origini svizzere partisse per il viaggio di nozze risparmiandoci la sua presenza nei mesi a venire? E avete capito male, perché dopo averci deliziato con il matrimonio con Tomaso Trussardi a reti unificate, la regina delle pentole milionarie è già pronta ad allietarci con la sua risata così pacata e quella travolgente simpatia che la contraddistingue da anni.

Con il ritorno di Greggio, comunque, la coppia festeggia undici anni di sodalizio televisivo a Striscia, che ha consacrato la showgirl – si fa per dire – sul piccolo schermo, dopo il successo a Zelig al fianco di Claudio Bisio. Sarà, dunque, una luna di miele televisiva per la neo mamma che, come ci ha tenuto a ricordare a più riprese, deve tutto ad Antonio Ricci e a Paperissima, che la lanciò nel 1997. Non a caso l’autore in forze a Mediaset è stato anche suo testimone di nozze.

La Hunziker, comunque, dovrebbe lasciare la poltrona di Striscia il prossimo gennaio, con il ritorno di Enzino, mentre in prima serata sarà impegnata a breve con un’altra puntata di Zelig.



Articoli che potrebbero interessarti


Striscia la Notizia, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti
Striscia la Notizia 2017/2018: i conduttori. Si riparte con Greggio e Iacchetti, tornano Scotti e Hunziker


Cristina Parodi - Vita in Diretta a Milano
DM LIVE24: 29 SETTEMBRE 2014. LA VITA IN DIRETTA A MILANO (IL VENERDI) – CHIAMBRETTI E HUNZIKER A STRISCIA (PER DUE SETTIMANE)


Striscia la notizia conduttori Michelle Hunziker Piero Chiambretti
STRISCIA LA NOTIZIA 2013/2014: ECCO TUTTI I CONDUTTORI. ARRIVANO ANCHE CHIAMBRETTI E I VELINI


Giulia Calcaterra, Ezio Greggio, Michelle Hunziker, Alessia Reato
STRISCIA LA NOTIZIA: LA 25ESIMA EDIZIONE PARTE CON GREGGIO, HUNZIKER E LE NUOVE VELINE ‘PRECARIE’

12 Commenti dei lettori »

1. marina ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 18:35

A dire la verità Max Giusti iniziò a vincere nella primavera del 2013. Insinna ha vinto in autunno, inverno e primavera. Questa stagione è appena iniziata ma Flavio prevale anche in queste settimane. Si possono dire molte cose e avanzare critiche ma definire una conduttrice “regina delle pentole milionarie” non è carino come non è carino parlare di circo riferendosi ad Insinna. Strano che non si usino definizioni ed aggettivi anche per Greggio. Meglio per lui…



2. Luca ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 18:40

ma perché marina…definire striscia e il successo che ha come programma vecchio e logoro solo in base a dati auditel…? mi piacerebbe che sto pasquini ci mettesse il suo bel faccino di re degli articoli…che imbarazzo…dategli una camomilla…poco ci mancava che ricordasse che Striscia perdeva anche contro Bonolis 10 anni fa…chi ha detto che deve per forza vincere la gara degli ascolti…? in fondo vince sempre sul target commerciale, i giovani guardano striscia…i vecchi i tarocchi di rai 1…striscia fa servizio pubblico, sui pacchi meglio non esprimersi



3. Daniele Pasquini ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 18:41

Ma figurati, poiché Striscia è un programma ironico abbiamo ironizzato sulla lista di nozze della Hunziker, visto che ha tenuto banco questa settimana. A meno che non si usino due pesi e due misure. Sul circo di Insinna non ci vedo nulla di polemico: per molti è positivo, per altri meno, a me non dispiace ma mi pare che non ne abbiamo scritto benissimo su queste pagine.

Per quanto riguarda la Hunziker personaggio in sè, mi è sempre sembrata eccessivamente sopravvalutata e a Striscia semplicemente non fa ridere. Magari quando vedremo il suo one woman show, che mi pare sia stato annunciato a più riprese, potremo sempre ricrederci.



4. marina ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 18:45

Grazie per la risposta.
A me Michelle non dispiace. Anzi mi è simpatica perchè è solare ed allegra. Non mi piacciono invece Greggio, Chiambretti e Greggio. Per questo vedo Affari Tuoi più per Insinna in verità che per il programma in sé.
So che è stato aspramente criticato su questo blog ma trovo che sia uno dei pochi professionisti veri e non improvvisati della televisione.



5. Luca ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 19:52

Grazie della risposta Pasquini ma non è stato inserito un mio commento dove scrivevo che ho trovato fazioso questo tuo articolo, quindi lo riscrivo :P al di là del tuo giudizio sulla Hunziker, per molti condivisibile…trovo fastidioso che i blog della tv – quasi a non veder l’ora dopo anni di ascolti alle stelle – godano nel veder “perdere” e affannarsi un programma che ha sul groppone ben 27 anni di storia della tv…quasi un divertirsi a parlar male dell’orgoglioso e permaloso Ricci…



6. Daniele Pasquini ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 20:58

Io ho altro per cui godere, in tutta franchezza.

Credo, più semplicemente, che dopo 27 anni, se il pubblico preferisce altro qualche domanda dovrebbero farsela: chiudere? cambiare formula? Invece di perdere tempo ad essere permalosi, basterebbe guardarsi in giro e rimettersi in gioco.



7. hicsuntleones ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 21:09

Pasquini, fai l’errore di confondere la tua personale antipatia nei confronti della Hunziker con Striscia che, a differenza di quello che scrivi tu, vince ogni sera sul suo target di riferimento (15-64 anni) in quanto, come osserva anche Luca, si rivolge a un pubblico più giovane di quello che guarda “i tarocchi” di Rai1. Tra l’altro, il termine “tarocchi”, usato da Luca, mi fa tornare in mente che Affari tuoi è stato anche coinvolto in una vicenda giudiziaria, proprio per la scarsa trasparenza del programma.   



8. Daniele Pasquini ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 21:15

Ti ricordo che sono su questo sito per parlare di televisione, non per esprimere giudizi sulle persone, persone con cui non ho e non ho intenzione di avere alcun rapporto. Riservo simpatie e antipatie ad altro, onestamente.

Il target di riferimento è pura fantasia creata da Mediaset che, chissà perchè, a giorni alterni si ricorda di sottolineare successi sul target totale. Che però non è di riferimento. Ma Mediaset può continuare pure a trastullarsi con i target che meglio crede, a noi interessa il solo pubblico totale e questo continuerà ad essere il nostro unico riferimento. Striscia si rivolge a tutti: ai giovani si rivolge solo da quando va male.



9. stefi ha scritto:

13 ottobre 2014 alle 21:27

Greggio e hunziker formidabili insieme. Basta con queste polemiche… w striscia !!!



10. Ges ha scritto:

14 ottobre 2014 alle 00:46

Più che nei conduttori e nella conduttrice e nelle superflue veline; la vera forza di “Striscia”sta nei suoi inviati (Stoppa- il fratello degli animali – è super) e in ogni loro inchiesta:esemplare il caso Marchi. L’unico momento che m’incuriosisce sempre meno è la consegna del tapiro.



11. marina ha scritto:

14 ottobre 2014 alle 07:18

Ciò che conta sono gli ascolti globali non il target commerciale che interessa gli azionisti Mediaset ma di certo non noi telespettatori.
Si esalta il target giovane per giustificare gli ascolti di Striscia e nello stesso tempo si benedice il Segreto che ha invece un target più anziano.
Io dico che sono vincenti sia Affari Tuoi che il Segreto perchè guardo i numeri non i target. In Italia i giovani sono sempre meno e se si vogliono fare ascolti bisogna puntare su tutto il pubblico, non su una parte. Un’altra vita e Che Dio ci aiuti funzionano perché si rivolgono a giovani e anziani.



12. Antonio ha scritto:

20 ottobre 2014 alle 10:28

ragazzi salve volevo sapere se conoscete il titolo della canzone
Di sottofondo all’entrata di ezio greggio sabato 18 ottobre 2014 graziee



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.