8
ottobre

MASSIMO BOLDI CONTRO STRISCIA LA NOTIZIA: PERCHE’ HA DIMENTICATO DI ANNUNCIARE LA FIDANZATA DI PAPA’?

Massimo Boldi contro Striscia la notizia

Massimo Boldi contro Striscia la notizia

Tutto si può rimproverare a Massimo Boldi tranne il fatto che non sia diretto. E sui social network, ormai lo abbiamo imparato, si scrivono opinioni su opinioni senza troppi convenevoli. E così ieri sera il comico milanese non si è fatto tanti problemi ad attaccare Striscia la notizia. Il motivo è presto detto: il programma satirico di Antonio Ricci non si è affatto degnato di segnalare agli spettatori il film che sarebbe andato in onda, a seguire, su Canale 5. Che, ovviamente, vedeva Boldi protagonista: La fidanzata di papà.

Grazie doveroso a @Striscia per aver dimenticato l’annuncio del film in onda ora. Perché?

Se è vero che il film non era al primo passaggio, è altrettanto vero che è consuetudine per i conduttori di Striscia annunciare il programma di prima serata della rete. Che sia stata solo una dimenticanza? Può darsi, come è probabile che ci sia ancora della maretta tra il padre del Drive in e l’attore, nonostante quest’ultimo ne sia stato anni fa pure conduttore.

Maretta tra Boldi e Ricci?

Come ben ricorderete, infatti, Boldi rivendicò alcuni mesi fa all’Alfonso Signorini Show la paternità di Striscia, a suo dire copiata da un format già esistente, depositato nel 1977, quando era famoso per Cipollino e diede vita al “telegiornale delle televisioni private”: “Gli altri hanno preso il format, se lo sono fatto e sono 30 anni che vanno avanti così”. Non si fece aspettare la risposta, seppur pacata, di Antonio Ricci tramite l’ufficio stampa del programma. Ma, si sa, Ricci tende a legarsela spesso al dito.

Certo, è un po’ assurdo pensare che il mancato annuncio avrebbe cambiato le carte in tavola: difficile infatti che, con la concorrenza del martedì, vista la crisi in prima serata dell’ammiraglia del Biscione e considerando che non si trattava neanche di un gran film, La fidanzata di papà potesse fare più del misero 7.83%.



Articoli che potrebbero interessarti


Massimo Boldi
MASSIMO BOLDI: HO INVENTATO STRISCIA LA NOTIZIA. GLI ALTRI HANNO PRESO IL FORMAT E SONO 30 ANNI CHE VANNO AVANTI COSI’


Simona Ventura e Massimo Boldi
LA FIDANZATA DI PAPA’: SIMONA VENTURA ANCORA SU CANALE 5, MA SOLO PER UNA SERA


TAPIRO MARCUZZI
Isola dei Famosi 2017: tapiro ad Alessia Marcuzzi per il televoto falsabile


TAPIRO BENIGNI
Striscia la Notizia: tapiro a Benigni

6 Commenti dei lettori »

1. marina ha scritto:

8 ottobre 2014 alle 15:45

Visti gli ascolti del film e della stessa Striscia (surclassata da Affari Tuoi), trovo la polemica di Boldi infondata. La prossima volta si faccia annunciare su Raiuno da Insinna :-)



2. Luca ha scritto:

8 ottobre 2014 alle 15:54

ma infatti…striscia non sempre annuncia e se lo fa deve esserci un motivo valido…se avessero annunciato un film di serie b e già andato in onda un sacco di volte sarebbe stato imbarazzante oltre che inutile, non c’entra nulla la maretta con Ricci…meglio tacere e incassare una ennesima e annunciata sconfitta…com’è presuntuoso boldi cavolo…



3. Vince! ha scritto:

8 ottobre 2014 alle 17:12

La polemica serve a entrambi. Almeno tornano sui giornali con queste scaramucce… Vi ricordate quando i servizi di Striscia finivano puntualmente sulle prime pagine?
Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora.



4. Dario ha scritto:

8 ottobre 2014 alle 17:26

Secondo me quelli di striscia gli han fatto un piacere. Se i telespettatori avessero saputo che il film in prima serata era suo avrebbero cambiato subito canale. Invece cosí due milioni di telemorenti li ha raccattati…



5. Groove ha scritto:

8 ottobre 2014 alle 17:57

Infondata la polemica di Boldi, non sempre Striscia annuncia i programmi del prime time, ma anche se avesse annunciato il film stra-replicato e mediocre di Boldi, non sarebbe cambiato nulla, sarebbe stato ugualmente un flop!!!



6. MisterGrr ha scritto:

9 ottobre 2014 alle 13:31

Ma per carità, che han solo fatto bene. Mi vergognerei persino di averlo fatto, un “film” simile



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.