15
luglio

E’ ARRIVATA LA FELICITA’: CLAUDIA PANDOLFI E CLAUDIO SANTAMARIA NELL’EREDE DI TUTTI PAZZI PER AMORE

Claudia Pandolfi

Claudia Pandolfi torna a recitare in una commedia sentimentale e familiare prodotta da Publispei per Rai 1. Ma no, non è Un Medico in famiglia (chissà però che questa manovra di riavvicinamento non possa essere di buon auspicio per il futuro): l’attrice romana il prossimo anno sarà la protagonista di E’ arrivata la felicità, ventiquattro episodi per dodici prime serate che (si spera) appassioneranno il pubblico dell’ammiraglia dando vita forse ad una nuova saga.

E’ arrivata la felicità: dodici prime serate nel 2015 di Rai 1

Superata la delusione per il mancato rinnovo di Tutti pazzi per amore, gli autori Ivan Cotroneo, Stefano Bises e Monica Ravetta hanno riversato in questo nuovo progetto tutta la verve e la voglia di sorprendere che è nelle loro penne. E’ arrivata la felicità sarà ancora una volta una serie leggera con sprazzi di surreale e qualche intermezzo musicale. Allo stesso tempo Cotroneo resterà fedele anche al suo interesse per il web: la nuova serie troverà spazio in rete – probabilmente con uno spin off -  sulla scia del prequel di Una Grande famiglia.

Accanto a Claudia Pandolfi, che finalmente torna alla commedia, ci sarà Claudio Santamaria, visto di recente nel ruolo di Alberto Manzi nel film tv Non è mai troppo tardi. L’attore, che è stato anche Rino Gaetano nell’omonima fiction, finora ha sempre mantenuto un profilo più serio e sarà dunque una novità ritrovarlo in una commedia degli equivoci e dei sentimenti diretta da Riccardo Milani e Francesco Vicario. Ma quale sarà la trama di E’ arrivata la felicità?

E’ arrivata la felicità: la trama

Al centro di tutto ci sarà la storia d’amore tra i protagonisti Angelica e Orlando, appartenenti a due famiglie romane molto diverse: una ricca e potente dell’alta borghesia, che vive sull’Aventino e ha modi molto sofisticati; l’altra popolare, di origini borgatare e modi più spiccioli, che vive al Testaccio. L’incipit ricorda un pochino quello de I Cesaroni – lì i borgatari romani incontravano delle milanesi snob – e chissà che, vista la produzione in comune, il nuovo successo annunciato di Rai 1 non possa conservarne il sapore originale.



Articoli che potrebbero interessarti


E' arrivata la felicità - 6
E’ ARRIVATA LA FELICITA’: TUTTI I PERSONAGGI


E' arrivata la felicità - Lunetta Savino e Claudia Pandolfi
E’ ARRIVATA LA FELICITA’: ANTICIPAZIONI SESTA PUNTATA DI GIOVEDI 12 NOVEMBRE 2015


E' arrivata la felicità -Claudio Santamaria nudo - 5
E’ ARRIVATA LA FELICITA’ PER LE TELESPETTATRICI DI RAI 1: CLAUDIO SANTAMARIA DESNUDO! (FOTO)


E' arrivata la felicità 0
SU RAI 1 E’ ARRIVATA LA FELICITA’

5 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

15 luglio 2014 alle 15:12

Buona coppia di protagonisti.



2. Marco89 ha scritto:

15 luglio 2014 alle 15:26

Non sono entusiasta. La Pandolfi di oggi non è quella del primo Medico e di Distretto di polizia. Avrei optato per un altro nome.
Staremo a vedere anche se io Tppa4 lo rimpiangerò. Un personaggio come quello di Clelia, quando mai tornerà?



3. MissMartin ha scritto:

15 luglio 2014 alle 16:03

e io che speravo ancora nella 4a serie di tutti pazzi per amore!!!!!
:-(



4. Andrew ha scritto:

15 luglio 2014 alle 21:28

“…ancora una volta una serie leggera con sprazzi di surreale e qualche intermezzo musicale”.
Scusate…. Ma io queste decisioni non le capisco! Silurano Tppa (che riportava buoni ascolti) per fare una fiction simile?
Onestamente non credo riusciranno a creare la stessa atmosfera e lo stesso attaccamento con questa serie. Nonostante mi piacciano molto la Pandolfi e Santamaria, non li trovo adattissimi ad una fiction alla “Tutti Pazzi Per Amore”.



5. ColorCloe ha scritto:

16 luglio 2014 alle 01:08

non voglio un palliativo di tutti pazzi per amore, voglio tutti pazzi per amore 4!!!!!!!!!!
Altrimenti soccomba la nuova serie, gli ascolti e la Pandolfi e Santamaria



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.