3
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (23-29/06/2014): PROMOSSI MASTERS OF SEX E INFANTE, BOCCIATI I PALINSESTI DI RAI1 E CASTELLITTO

Sergio Castellitto (getty images)

Promossi

9 a Michael Sheen, protagonista di Masters of Sex. L’apprezzata serie di Sky Atlantic deve molto alla bravura del suo interprete britannico che riesce ad incarnare perfettamente le complessità dell’anomalo personaggio, cui è chiamato a dar vita.

8 a Maurizio Costanzo che si guadagna la promozione su Canale 5 con la storia del suo storico show. Del resto sono passati anni, c’è stata un’alternanza di format e conduttori, ma il Maurizio Costanzo Show non è stato minimamente eguagliato.

7 al meritato ritorno su Rai2 di Milo Infante. Assente dalla tv pubblica da un po’, il volto storico de L’Italia sul 2 conquista la seconda serata con una serie di speciali sui giovani.

6 a Katherine Kelly Lang, storica protagonista di Beautiful che ai Daytime Emmy si consola per l’assenza di premi alla soap con la conquista di un riconoscimento per l’attività di produttrice.

Bocciati

5 ai palinsesti di Rai 1 per l’autunno 2014, caratterizzati dall’assenza di novità in prima serata e da un daytime che appare cambiato con l’unico obiettivo di “mettere delle pezze” agli errori commessi nella stagione precedente.

4 a Uomini e Donne e poi. Come prevedibile il meglio del dating show di Maria de Filippi ha finito per stancare. Il tentativo era pure valido ma le puntate in cantiere – in onda peraltro nella stessa ambiziosa fascia oraria del programma ‘genitore’ – sono troppe.

3 alle “idee confuse sull’auditel” di Sergio Castellitto. Al mensile Tivù l’attore prima si lancia in una considerazione sugli ascolti del tutto infondata “(…) gli ascolti di In Treatment equivalgono, se rapportati alla piattaforma, ai risultati di Montalbano su Rai1“, per poi criticare il sistema Auditel: “Non credo nel sistema in sé, è una fandonia che serve a certi monopoli per spartirsi la torta pubblicitaria. Il meccanismo andrebbe rifondato, perchè non tiene adeguatamente conto delle nuove modalità di fruizione dei contenuti“. Da sottolineare altresì che le nuove modalità di fruizione dei contenuti, di cui parla, per quanto in ascesa, non sono assolutamente paragonabili a quelle tradizionali e oltretutto sono già misurate o misurabili con altri sistemi.

2 alla Rai che in sede di presentazione dei palinsesti continua a “dimenticarsi” dei suoi canali digitali. Se proprio non si può togliere spazio a Rai1, Rai2 e Rai3, perché non fare un’altra presentazione (magari in un altro periodo dell’anno) in modo da valorizzare le creature neonate?

1 alle dichiarazioni di Anna Maria Tarantola al Premio Bellisario. La presidente della Rai spiega che a Viale Mazzini le cose stanno migliorando, le competenze sono premiate e che c’è una rappresentazione più corretta della figura femminile rispetto al passato. Forse sarà un nostro limite, ma sensibili cambiamenti rispetto ad un recente passato – che non era poi così disastroso per quanto riguarda la rappresentazione femminile – non ne vediamo.



Articoli che potrebbero interessarti


CDA Rai
BOOM! RAI, PALINSESTI AUTUNNO 2011: LA VICE DIREZIONE GENERALE SUGGERISCE LA CANCELLAZIONE DI ‘SE…A CASA DI PAOLA’, SPOSTAMENTO DI ‘VERDETTO’, SOSTITUZIONE DI DOMENICA IN ONDA CON UNA FICTION E ‘REINTEGRO’ DELLA VENTURA


Pechino Express
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/10-1/11/2015). PROMOSSI PECHINO EXPRESS E CARLOTTA NATOLI, BOCCIATI OPEN SPACE E IL BOSS DEI COMICI


Benedetta Parodi pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (15-21/09/2014). PROMOSSI BENEDETTA PARODI E ANTONIO MARANO. BOCCIATO IL PRIMO POMERIGGIO DI RAI1


Lea Michele a Giffoni (11)
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (14-20/07/2014). PROMOSSI LEA MICHELE E WORLD WARS, BOCCIATI FERRARA E TRAVAGLIO

2 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

3 luglio 2014 alle 16:00

I palinsesti di Rai1 si meriterebbero anche meno. Nessuna novità sostanziale, e il nuovo day time non mi sembra sicuramente accattivante: la Parodi meglio della Perego, ma non so se riuscirà a riportare il programma a buoni livelli. Anche per le fiction non vedo niente di speciale, tutte pensate per un certo pubblico che per carità, permette di fare numeri alti, ma sarebbe ora di rinnovamento. Tristezza.

Riguardo Uomini e donne, io considero il fatto che nonostante gli ascolti in discesa (erano anche scontati), continua a battere sempre la concorrenza, quindi forse il 4 mi sembra esagerato. Di certo devono stare attenti a non inflazionare un programma che a conti fatti è una miniera d’oro…io avrei bocciato più sonoramente Cuore ribelle, che sta segnando ascolti disastrosi e non sono più alla prima settimana di programmazione.

Sulle parole della Tarantola mi aggrego, anche io avrò dei limiti.



2. Els24 ha scritto:

3 luglio 2014 alle 16:33

Posso dare 0 al direttore di Raiuno che continua a tenere fuori dai palinsesti professioniste complete e competenti come la Cuccarini per dare spazio a PeregoPiglioeDistruggoTutto?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.