5
giugno

THE VOICE 2014: CHI HA VINTO TRA I COACH J-AX, RAFFAELLA CARRA’, NOEMI E PIERO PELU’?

The Voice - coach

Tra non molto scopriremo chi è The Voice of Italy 2014 ma prima dei concorrenti, delle blind auditions, delle battle e del live show ci sono stati i quattro coach che, con le loro personalità e con i diversi approcci allo spettacolo, hanno dato un’identità ai propri team e, di conseguenza, al loro finalista. Indipendentemente da chi si aggiudicherà la vittoria, qual è stato il cantante che ha “allenato” meglio i propri ragazzi?

The Voice 2014: coach J-Ax, una scelta azzeccata

Impossibile non pensare subito a J-Ax, la new entry di quest’anno, che ha sostituito Riccardo Cocciante e che è diventato vera e propria anima dello show. Con quell’immagine “cattiva” e gli occhi buoni e molto spesso commossi, Alessandro Aleotti ha guadagnato la medaglia d’oro dei coach portandosi una spanna sopra tutti, divertendo il pubblico senza peli sulla lingua. Il merito principale del rapper è stato però quello di “indovinare” i concorrenti, Suor Cristina innanzitutto, ma anche Valerio Jovine e la figlia della scatenata Anna Pettinelli (Carolina Russi). Le polemiche nate attorno alle due ragazze hanno dato visibilità al programma e smosso un po’ le acque.

The Voice 2014: il rispetto del coach Piero Pelù

Gli altri tre coach, in effetti, in questa edizione non hanno particolarmente brillato, fatta eccezione forse per Piero Pelù che ha mostrato sempre un grandissimo rispetto per le doti naturali dei suoi cantanti, che ha assecondato il più possibile senza tentare di snaturarli creando un team di tutto rispetto, con alcune voci che a distanza di anni forse ancora ricorderemo. A deludere, dunque, sono state le due donne dello show: Raffaella Carrà e Noemi.

The Voice 2014: troppa esperienza per coach Carrà, troppo poca per coach Noemi

La prima è apparsa quest’anno un po’ troppo esigente come coach, troppo prepotente nella preparazione dei suoi concorrenti. Basti pensare al modo in cui ha tentato di trasformare Giuseppe Maggioni da valido ma introverso pianista a (goffo) ballerino scatenato sul palco. Il suo approccio troppo sicuro di sé – molto diverso da quello materno della prima edizione – non ha pagato, tanto è vero che ad arrivare in finale è stata la voce più particolare e “meno plasmabile” di Tommaso Pini.

Ultima nella nostra classifica la più giovani del gruppo, Noemi, apparsa ancora troppo acerba per prendersi cura delle giovani voci a lei affidate e troppo concentrata sui propri gusti per sondare davvero quelli del pubblico ed accorgersi, per esempio, che agli occhi di ghiaccio di Stefano Corona gli italiani preferivano di gran lunga l’immagine meno patinata di Giorgia Pino. L’immaturità da coach di Noemi, sulla cui carriera artistica nulla da eccepire, in certi frangenti ha dunque avuto il sapore della presunzione se consideriamo che solo pochi anni fa era stata lei a chiedere sostegno ad uno dei suoi talenti, Andrea Veschini: gli portò un suo cd mentre il ragazzo si esibiva in un locale chiedendogli di ascoltarlo per farsi notare.

Voi, invece, chi credete abbia svolto meglio il proprio compito?

Tutto suThe Voice 2014

CHE FINE HA FATTO LA VINCITRICE DELLO SCORSO ANNO, ELHAIDA DANI

LE DICHIARAZIONI DEI FINALISTI

CHI VINCERA’?

Scheda finalista Suor Cristina – Team J-Ax

Scheda finalista Tommaso Pini – Team Carrà

Scheda finalista Giorgia Pino – Team Noemi

Scheda finalista Giacomo Voli – Team Pelù

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


The Voice of Italy al TG1
THE VOICE OF ITALY AL TG1: E’ LA FINE DEL MONDO! (VIDEO)


thevoice
THE VOICE NEL MARTEDI SERA DI RAI2. IN GIURIA RAFFAELLA CARRA’, NOEMI, PIERO PELU’ E RICCARDO COCCIANTE. FABIO TROIANO ALLA CONDUZIONE


Tanya Borgese, Raffaella Carrà, Federico Russo
THE VOICE: RAFFAELLA CARRA’ ANNUNCIA IL SUO ADDIO


Amici 2016 coach
BOOM! AMICI 15: ECCO I QUATTRO DIRETTORI ARTISTICI

2 Commenti dei lettori »

1. Groove ha scritto:

5 giugno 2014 alle 15:10

D’accordo su tutti tranne che per la Carrà, che ha allevato un ottimo team, quello che mi è piaciuto di più insieme a quello di J-Ax. Boccio del tutto Noemi che ha fatto scelte assurde mandando a casa voci che meritavano molto di più scegliendo invece quelle più mediocri che dovevano invece essere fermate dalla fase battle. Comunque anche quest’anno nel complesso a The Voice qualcosa non ha funzionato e non è un caso che nonostante il nuovo coach J-Ax, Suor Cristina che è diventata un fenomeno mondiale gli ascolti non siano andati oltre i 3 milioni. Forse sono troppo duro ma secondo me è stata l’ennesima delusione,sopratutto sul fronte ascolti, perché se ad Amici si è sempre detto che non rendeva abbastanza in quanto era troppo costoso, allora per The Voice dobbiamo fare lo stesso discorso, perché di sicuro non è uno show economico, e si vede anche da quanta pubblicità viene mandata in onda durante la trasmissione, forse sto per dire una cavolata, ma a me sembra che ad Amici c’erano addirittura meno breck, con tutto che va in onda su Canale 5, rete privata per eccellenza. Tutto questo comunque dimostra ancora una volta che la Rai con questi talent ha sempre qualche problema di realizzazione, infatti Xfactor da quando è su Sky è diventato un super-show (e questo lo dico anche se Xfactor non mi piace). Non mi stupirei comunque se tra un pò Sky si prendesse anche The Voice, magari la Rai prima o poi lo mollerà, visto i tagli che deve fare ai suoi programmi.



2. Emma ha scritto:

5 giugno 2014 alle 16:10

Concordo su tutto. Jax promosso a pieni voti, ha sicuramente portato un po di brio al programma. Noemi troppo ingenua, non per caso ha il team peggiore a mio avviso, e portare in finale giorgia pino è stato l ennesimo errore!
La Carrà come coach non ci sa proprio fare, porta benissimo i suoi anni, ma vederla in un altro programma sarebbe stato meglio.
Pelu invece non delude, dimostra sempre la sua grande cultura musicale e le sue scelte azzeccatissime!
Probabilmente mi sbaglierò, ma comunque i 3 vecchi coach anche quest’anno si ritroveranno senza vincitore nella loro squadra!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.