RAI



18
marzo

Rai, domenica 19 marzo scioperano i tecnici di Milano: salta Quelli che il calcio, Che tempo che fa registrato

Rai - Sede di Milano

Rai - Sede di Milano

Lo sciopero del personale tecnico Rai di Milano fissato per domenica 19 marzo un risultato lo ha già ottenuto: creare scompiglio alla programmazione tv. L’astensione dal lavoro, che riguarderà l’intera giornata di domani (otto ore per ogni turno), farà saltare la messa in onda su Rai2 di Quelli che il calcio. Ad incrociare le braccia, infatti, saranno le maestranze che consentono alla trasmissione di essere realizzata in diretta.




9
febbraio

RAI, SVELATI I COMPENSI DELLE STAR E I COSTI DEI PROGRAMMI: ECCO LE CIFRE. VIALE MAZZINI ANNUNCIA AZIONI LEGALI

Carlo Conti, Antonella Clerici

Carlo Conti prende 130mila euro a serata per condurre Sanremo. Antonella Clerici, invece, intasca 3 milioni di euro in due anni. E Santoro? E’ costato 2,7 milioni di euro a Viale Mazzini. Ma su La Stampa ci sono anche Bruno Vespa, Flavio Insinna, Fabrizio Frizzi. Un documento riservato e reso pubblico dal quotidiano torinese svelerebbe i compensi dei conduttori del servizio pubblico, ma anche le spese sottoscritte dal DG Campo Dall’Orto per format e servizi. Una fuoriuscita di notizie clamorosa, che ha provocato una durissima e comprensibile reazione della Rai.


22
gennaio

BEPPE SALA: “RAI PORTI PARTE DELL’INFORMAZIONE A MILANO”. NICOLA ZINGARETTI REPLICA

Antenna Rai di Milano

Vi abbiamo già raccontato del piano di riorganizzazione che Sky ha presentato un paio di giorni fa, con annessi esuberi e trasferimenti. La rivelazione che ha stimolato particolarmente (e inevitabilmente) i palati degli amministratori locali è quella relativa al passaggio di alcuni importanti pezzi (come Sky TG24) da Roma a Milano. E siccome una ciliegia tira l’altra c’è chi subito ha pensato alla Rai, come Beppe Sala:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





2
gennaio

2017 IN TV: SI RIACCENDE LA SFIDA RAI VS MEDIASET

Travolta e Bonolis provano per Music

Nemmeno il tempo di smaltire le abbuffate natalizie che la sfida tv tra Rai1 e Canale 5 si riaccende. Nel 2017 le reti ammiraglie si daranno battaglia a colpi di nuove e vecchie produzioni. A dare il via all’anno catodico ci penserà Maria De Filippi, in onda da sabato 7 gennaio nel prime time di Canale 5 con la nuova edizione di C’è Posta Per Te. Il people show che torna carico di ospiti (spicca Bradley Cooper) alla prima puntata si sfiderà con Nemiche Amatissime, “meglio di” con inserti inediti dello show di Cuccarini e Parisi.


19
dicembre

LA RAI DICE ADDIO ALLO STORICO SEGNALE ORARIO. ECCO PERCHE’

Segnale Orario Rai

La Rai mette in soffitta un altro pezzo della sua storia: dopo l’addio alle annunciatrici (“pensionate” ad aprile di quest’anno con l’ultimo annuncio di Claudia Andreatti), al termine di 37 anni di onorata carriera dal 31 dicembre non sarà più in onda lo storico segnale orario. Una decisione presa a causa del digitale terrestre, che a quanto pare non è in grado di garantire la precisione “svizzera” dell’ora esatta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





13
dicembre

RAI, GENTILONI LA VOLEVA “AUTONOMA DAL GOVERNO” (ERA IL 2006). ORA COME AGIRÀ IL PREMIER?

Paolo Gentiloni

Bisogna aumentare la distanza tra Rai e politica“. Più chiaro di così, Paolo Gentiloni non poteva essere. Attenzione però, fermate gli entusiasmi: le parole pronunciate dall’attuale Presidente del Consiglio non sono recenti, ma risalgono al 2006. A quel tempo, l’esponente democratico era Ministro delle Comunicazioni nel secondo Governo Prodi e – guarda caso – si trovava a commentare uno dei tanti giri nomine a Viale Mazzini. Passano gli anni, ma certe pratiche rimangono un pilastro del Belpaese. E ora che il mite Paolo entra a Palazzo Chigi, quelle parole ci sembra tornino d’attualità. Quale sarà, infatti, il rapporto tra il nuovo esecutivo ed il servizio pubblico?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


4
dicembre

RAI, FRANCESCO MERLO LASCIA E POLEMIZZA: “CLIMA IRRESPIRABILE, PROGETTO SABOTATO”

Francesco Merlo

Il clima si è fatto irrespirabile. Mancano le condizioni per lavorare“. Francesco Merlo getta la spugna e accende la polemica intorno a Viale Mazzini. L’editorialista di Repubblica si è dimesso nei giorni scorsi da Collaboratore della direzione editoriale per l’offerta informativa Rai, ruolo che ricopriva da soli sei mesi su chiamata del DG Antonio Campo Dall’Orto e del direttore editoriale Carlo Verdelli. Il motivo? Troppe insidie e troppe calunnie, come da lui stesso spiegato in una missiva di fuoco da cui emerge il ritratto di una Rai ancora preda delle influenze politiche.


23
novembre

LORELLA LANDI VINCE LA CAUSA CONTRO LA RAI. IL GIUDICE: LA CONDUTTRICE VA REINTEGRATA A TEMPO INDETERMINATO

Lorella Landi

Lorella Landi ha vinto la causa intentata contro la Rai e dovrà essere reintegrata dall’azienda di Viale Mazzini con la qualifica di redattore e a tempo indeterminato. E’ di queste ore la notizia che il giudice ha dato ragione all’ex conduttrice de Le amiche del Sabato ed Estate in diretta, che nel 2015 si era rivolta al tribunale per ottenere il riconoscimento del proprio titolo professionale e per porre fine alla precarietà del proprio rapporto col servizio pubblico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,