Pagelle



22
marzo

Le Pagelle della Settimana TV (13-19/03/2017). Promossi i 30 anni di Beautiful e Daniele Liotti, bocciati Parliamone Sabato e la sua cancellazione

paola perego

Paola Perego

Promossi

9 ai 30 anni di Beautiful. La soap a stelle e strisce raggiunge l’ambito traguardo a coronamento di un percorso che l’ha vista entrare a pieno titolo nella storia della televisione e del costume del Belpaese. Personaggi e vicende ben identificabili, al limite del ripetitivo, hanno costruito la solidità del successo delle avventure di casa Forrester, granitiche certezze per milioni di persone nel mondo. Inoltre, le vicende più o meno folli (qui i 5 personaggi più folli) si prestano a quella doppia lettura ironica/disincantata che non guasta.




14
marzo

Le Pagelle della Settimana TV (6-12/3/2017). Promossi C’è Posta Per Te e MasterChef. Bocciati Ceccherini e il daytime in convento di Rai2

de filippi c'è posta

Maria De Filippi

Promossi

9 a Valerio Braschi, vincitore della sesta edizione di MasterChef. A soli 18 anni, il giovane romagnolo riesce a conquistare i quattro giudici e ad aggiudicarsi la prima posizione nell’impervia gara culinaria di Sky Uno.


7
marzo

Le Pagelle della Settimana Tv (27/02-5/03/2017). Promosso Montalbano. Bocciati Lemme a C’è Posta e il no a Maradona

zingaretti commissario montalbano

Luca Zingaretti

Promossi

10 a Il Commissario Montalbano. Ormai quasi non fa più notizia. E’ la serie più amata, seguita e forse meglio realizzata del piccolo schermo. L’impressione è che dopo 30 capitoli, il segreto stia più nel come che nel cosa racconti al pubblico.





28
febbraio

Le Pagelle della Settimana Tv (20-26/01/2017). Promossi Jimmy Kimmel e la De Sio. Bocciati Bruzzone e Massimo Ceccherini

ballando giuliana de sio

Giuliana De Sio e Maykel Fonts

Promossi

9 a Jimmy Kimmel. La sua esperienza alla guida della cerimonia degli Oscar probabilmente sarà ricordata solamente per l’infausto finale ma il sornione volto di Abc ha più di un merito. A cominciare dai mean tweets fatti leggere alle star hollywoodiane.


22
febbraio

Le Pagelle della Settimana Tv (13-19/02/2017). Promossi I Bastardi di Pizzofalcone. Bocciate Tina Cipollari e Dayane Mello

Maria VS Tina - Uomini e Donne

Maria VS Tina - Uomini e Donne

9 a I Bastardi di Pizzofalcone. Il successo d’ascolti è andato gagliardamente di pari passo con la proposizione di un linguaggio diverso, mediato però da alcuni elementi più tradizionali o rassicuranti tali da spianare la strada alle novità. La fiction, dunque, ha scosso l’offerta della rete senza destabilizzare la platea.





14
febbraio

Le Pagelle del Festival di Sanremo 2017. Promossi Mannoia e Gabbani, bocciati DavideMaggio.it e la Sala Stampa

Carlo Conti, Francesco Gabbani, Maria De Filippi (© US Rai-iwan)

Promossi

10 a Fiorella Mannoia. La rossa cantante si è messa in gioco presentando uno dei brani migliori della kermesse. La sua, dunque, sarebbe stata una vittoria legittima e non dettata dalla storia musicale. Il secondo posto è comunque un buon risultato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


1
febbraio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (23-29/01/2017). PROMOSSI PROIETTI E IL COLLEGIO, BOCCIATI GLI INDIGNATI PER SANREMO

Gigi Proietti

Promossi

9 a Gigi Proietti. L’illustre curriculum non rendeva certo scontato l’esito di Cavalli di Battaglia. E, invece, l’attore capitolino alle prese a 76 anni per la prima volta con uno show tutto suo riesce perfettamente a centrare l’obiettivo confermandosi un personaggio amatissimo, capace di richiamare come pochi altri pubblico (chi si dimentica del resto de Il Maresciallo Rocca che ancora oggi su Rai Premium dà filo da torcere alle altre emittenti?).


25
gennaio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (16-22/01/2017). PROMOSSI THIS IS US E MUSIC, BOCCIATI I PROMO DI SANREMO

This is us

This is Us

Promossi

9 a This is Us. L’appuntamento del lunedì sera di Fox Life è la serie tv rivelazione dell’anno. Quello che potrebbe sembrare poco originale e già visto, qui assume una veste diversa grazie alla delicatezza e alla sensibilità del racconto che pervade le vicende di personaggi vivi e sapientemente tratteggiati. La tv generalista americana, quella che deve fare i conti con un numero maggiore di episodi e la necessità di rivolgersi ad un pubblico più vasto, torna dunque prepotentemente alla ribalta.