Barbara D’Urso


Notizie, curiosità e indiscrezioni sulla conduttrice napoletana, al timone di Pomeriggio Cinque e Domenica Live.


15
settembre

DM LIVE24: 15 SETTEMBRE 2009

DM Live24: 15 Settembre 2009

  • La Tribù Missione India rimandata

Zoro! ha scritto alle 23:25

Su Canale 5, durante la pubblicità, stasera hanno trasmesso il promo del film “Il diavolo veste Prada” che andrà in onda questo mercoledì, giorno in cui era prevista la prima puntata del nuovo reality “La Tribù -Missione India”; quindi alla fine, a 2 giorni dall’inizio, sembra proprio che sia stato rimandato!

  • E a te, TI SCHERZANO?

Brian Dog ha scritto alle 00:48

Maria Perrusi, Miss Italia 2009, in relazione alla sua altezza (considerata da alcuni esagerata): ”IN CALABRIA MI SCHERZAVANO…”

  • Julia Roberts a C’è Posta per Te

Giosino ha scritto alle 02:18

NOTIZIA BOOOOOOOOOOOM:

A rianimare il sabato sera di Canale 5 insieme alle storie del people show di Maria De Filippi, sarà la stella del cinema americano, JULIA ROBERTS!

  • Non ci sono dubbi. Ci è!

Mari 611 ha scritto alle 18:31

[Flavia Vento a Pomeriggio Cinque]

Vento: La mia non è un autobiografia
D’Urso:Di cosa parli?
Vento:Della mia vita, della mia infanzia..
D’Urso: Allora è un autobiografia!
Vento: Sì beh cioè..
D’Urso: Qual è il tuo “incipit”?
Vento: Eh? L’indice? Sta al fondo l’indice..

  • Anche le brutte…

Eugenio Viterbo ha scritto alle 18:17

Vittorio Sgarbi a La Vita in Diretta, sul concetto di bellezza, Miss Italia e dintorni: “Ma anche le brutte scopano, mica solo le belle!”

  • Savoir Faire

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 19:13

Tommasini a Mara Maionchi: “sei la vecchia più sveglia che ho conosciuto”.

  • Avvisate Canale5 che lunedi prossimo va in onda Intelligence

Zoro! ha scritto alle 23:14

Stasera durante la trasmissione della fiction su Canale 5 “Doc West” è passato un promo con l’annuncio della prossima puntata lunedì prossimo. Peccato però che oggi è la seconda ed ultima puntata!




10
settembre

DM LIVE24: 10 SETTEMBRE 2009

DM Live24: 10 Settembre 2009 

>>> Appuntamenti LIVE del giorno

Dalle 18.55 seguiremo LIVE il daytime di XFactor

Dalle 21.00 seguiremo LIVE la premiere di XFactor in un apposito post.

>>> Dal Diario di ieri…

  • Aiazzone è tornato

MetaMorph ha scritto alle 15:57

Torna alla carica… il mobilificio Aiazzone. I nuovi spot (per ovvi motivi senza Guido Angeli) erano in onda su Raidue in mezzo alle rubriche del TG2. Lo slogan? Aiazzone è tornato… provare per credere!

  • Bislaccate quotidiane

Davide Maggio ha scritto alle 18:38

La Bislacca ai genitori di Rocco Pietrantonio in collegamento da Valenzano (BA): “Mi promettete di venire qui da me a Roma la settimana prossima?”. In sottofondo: “sei a Millano”. La Bislacca: “dove sto? Ah sono a Milano”.

  • XFactor3: i finalisti della categoria Gruppi

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 19:19

HORRIBLE PORNO STUNTMEN
LUANA BIZ
YAVANNAH
A&K

Per riassunto e commenti del daytime di ieri (Boot Camp/Morgan) clicca qui


4
settembre

MEDIASET RIBADISCE PIENA FIDUCIA A PAOLA PEREGO. “GESTO RIPARATORIO” SUFFICIENTE?

Mediaset ribadisce piena fiducia a Paola Perego

Lucio Presta, agente di Paola Perego, l’aveva detto dichiarato a chiare lettere sulle pagine di questo blog: (La situazione, ndDM) è risolvibile qualora l’azienda ponesse in essere un gesto riparatorio nei confronti di Paola Perego, ma non dovrebbe esserle molto difficile visto che nel privato ha sempre manifestato apprezzamento, stima e rispetto per il lavoro svolto dalla mia assistita. In assenza la situazione rimarrà invariata

La situazione cui si fa riferimento è, come noto, l’improvviso abbandono de La Tribù – Missione India da parte di Paola Perego, per “esser stato violato – affermava Presta – il rapporto di fiduciario indispensabile tra l’artista e l’azienda“ a causa del mancato sostegno alla conduttrice de La Tribù da parte di Mediaset in relazione ad alcune dichiarazioni rilasciate da Barbara D’Urso al Corriere della Sera, goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo di rancori che si protraggono da svariati mesi (info qui).

E il “gesto riparatorio” non ha tardato ad arrivare. Questa sera, dall’headquarter di Cologno, è stato diramato un comunicato con il quale “Mediaset ribadisce piena fiducia a Paola Perego“:

Paola Perego è una professionista di alto livello. Lo dimostra il fatto che Mediaset da anni le affida produzioni importanti come il nuovo reality in partenza il 16 settembre su Canale 5. I malintesi che hanno ingenerato comprensibili tensioni sono frutto di un eccesso di esternazioni personali a cui Mediaset è estranea, che non corrispondono al pensiero dell’azienda e rispetto alle quali da sempre Mediaset è solita non intervenire. Confidiamo in una responsabile composizione della vicenda e confermiamo che il programma andrà regolarmente in onda nella data prevista“.

Per la verità, a cercare un salvataggio in extremis era stata la stessa D’Urso che in una più recente intervista spendeva (incomprensibilmente, quanto meno sino al “terremoto mediatico” di ieri mattina) parole positive nei confronti della “titolare uscente” andando, per certi versi, a ritrattare quanto dichiarato al Corsera:





3
settembre

LA TRIBU’, TERREMOTO IN INDIA! LUCIO PRESTA A DM: LA SITUAZIONE E’ RISOLVIBILE A PATTO CHE…

Paola Perego - Barbara D’Urso (La Tribù)

E fu il terremoto! Che ci fosse maretta tra Paola Perego e Barbara D’Urso lo si era capito da tempi non sospetti. A quale telespettatore sarà sfuggito, giusto per citare un caso, che nel daytime de La Fattoria, ospitato da Pomeriggio Cinque, la Bislacca non ha nominato, nemmeno per errore, la conduttrice del reality show di Canale5?

Ma le dichiarazioni rilasciate da Barbara D’Urso ad Emilia Costantini del Corriere della Sera lo scorso 31 agosto 2009 devono aver rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso: un attacco “tra le righe” che non solo ha colpito la Perego ma ha gettato ulteriore benzina sul fuoco colpendo anche un altro esponente di spicco della scuderia di Lucio Presta (Paolo Bonolis e il suo programma calcistico di qualche anno fa “Serie A”). Dichiarazioni inaccettabili per l’agente più potente dello showbiz nostrano che questa mattina ha dato il benservito: Paola Perego non condurrà più la Tribù, in partenza il 16 settembre, in quanto considera violato il rapporto fiduciario indispensabile tra l’azienda e l’artista” per una serie di episodi e “significative incomprensioni”. L’ultimo di questi, spiega Presta, è relativo alle “opinioni (immotivate, gratuite, provocatorie e offensive) della signora Barbara D’Urso a proposito dell’attività professionale della mia assistita Paola Perego” alle quali non è seguita, sottolinea l’agente, da parte di Mediaset, “una presa di posizione che pubblicamente rendesse merito ed il giusto riconoscimento” alla Perego tutelandone l’immagine.

Un affaire che i bene informati valutano in 10.000.000 di Euro e che, probabilmente, potrebbe essere risolto con quella mancata presa di posizione, lamentata dall’agente, con la quale rendere pubblicamente merito e il giusto riconoscimento alla Perego. Inevitabili le conseguenze di questo colpo di scena: se la situazione non dovesse trovare una pacifica risoluzione La Tribù Missione India difficilmente potrebbe partire, a parer nostro, il prossimo 16 settembre. Ma con questo terremoto mediatico un obiettivo lo si è già raggiunto: oscurare la “rivale mediatica” Barbara D’Urso proprio nei giorni del suo ritorno con Pomeriggio Cinque visto che l’attenzione dei media sarà inevitabilmente concentrata sulla Perego piuttosto che sulla Bislacca di Cologno.

Abbiamo sentito telefonicamente Lucio Presta che alla nostra domanda sulla “componibilità della lite”, ci ha dichiarato: “E’ risolvibile qualora l’azienda ponesse in essere un gesto riparatorio nei confronti di Paola Perego, ma non dovrebbe esserle molto difficile visto che nel privato ha sempre manifestato apprezzamento, stima e rispetto per il lavoro svolto dalla mia assistita. In assenza la situazione rimarrà invariata”.


26
agosto

EMANUELE FILIBERTO MIGRA A RAIDUE DOPO LA TRIBU MISSIONE INDIA

Emanuele Filiberto, Paola Perego,Barbara D’Urso 

Esser contesi ed aver la forza e il coraggio di dividersi, pur di prendere tutte le possibilità che la vita ci offre, nessuna esclusa. Potrebbe essere questa la filosofia che muove le scelte professionali di Emanuele Filiberto di Savoia, pronto a concedersi a Rai, Mediaset e alla politica, senza dover mai rinunciare a nessuna delle opzioni, e senza dare a noi scampo alcuno.

Così, il nobile prestato alla televisione, racconta a Diva e Donna i suoi progetti per il futuro, in primis confermando la partecipazione al reality La Tribù - Missione India, condotto da Paola Perego: “Non rinuncio a partecipare al reality di Canale 5, non vedo perche’ dovrebbe togliermi credibilita’. Puo’ solo arricchirmi“. E a quale tipo di ricchezza faccia riferimento il nobile concorrente non è ci è dato di sapere. Ciò che apprendiamo dall’intervista, però, è che lui proprio non ha intenzione di fermarsi a questa partecipazione, impegnatissimo, ahinoi, a costruirsi una solida carriera all’interno del tubo catodico. E nonostante la sua presenza fosse data certa all’interno del cast del contenitore domenicale di Barbara D’Urso, Emanuele Filiberto stupisce tutti e fa il salto, che sia o meno di qualità lasciamo a voi giudicare.

Nonostante abbia deciso di non seguire il consiglio dell’amico Bibi Ballandi, che vedendo in Emanuele enormi potenzialità gli sconsigliava caldamente la partecipazione al reality, ha comunque deciso di prendere ciò che il produttore gli ha offerto: “Saro’ su Mediaset da settembre a novembre, poi sono pronto per il nuovo programma, Manuale D’amore, che dovrebbe partire a gennaio su Raidue: uno non esclude l’altro. Prima del reality ho ricevuto anche altre due proposte una in Francia per un talk show condotto da me e una in Inghilterra“. Ma lasciare un paese in cui con fatica il nobile si è conquistato un piccolo podere catodico non sarebbe stato evidentemente saggio: ecco dunque servito il real tentativo di essere ovunque ed esserci comunque. Perchè soltanto con solide basi da prezzemolino tv, Emanuele Filiberto potrebbe pensare di lasciare la politica.





19
agosto

ALESSANDRO CECCHI PAONE E’ TUTTO PER BARBARA D’URSO. MA CINQUE ANNI FA NON LA DEFINIVA UNA “VACCA”?

Barbara D’Urso e Alessandro Cecchi Paone

Oggi vanno d’amore e d’accordo. Anzi di più, come precisa Alessandro Cecchi Paone (giornalista, presentatore, divulgatore scientifico, professore universitario, scrittore, opinionista e concorrente di reality) dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni in merito al suo nuovo impegno in casa Mediaset: “Sarò in onda tutti i pomeriggi feriali e festivi su Canale 5 con Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque. Di Barbara D’Urso, che condurrà i due programmi, sono già stato ospite, con lei è nato un bellissimo feeling“. Quasi amici, potremmo dire.

Peccato che solo cinque anni fa il loro rapporo fosse tutto composto da pupazzi e carte bollate. Querele, per la precisazione. Ricostruiamo insieme questo tele-giallo, per godere assieme a i due protagonisti della loro ritrovata pace.

I fatti, prima di tutto.

Luogo del delitto: Mtv.

Colpevole: Cecchi Paone.

Vittima: la Bislacca di Cologno.

Complici: i pupazzi del Pets Show.

Difensore: Dario Tajetta.

Capo d’accusa: ingiuria.

Attenuanti: nessuna.

Gli elementi, a questo punto, ci sono proprio tutti per ricostruire il tragico episodio.


10
agosto

BRAVO BRAVISSIMO: E SE MEDIASET RISPONDESSE A “TI LASCIO UNA CANZONE” CON IL CAPOSTIPITE DEI BABY-TALENT?

Bravo Bravissimo - Ti Lascio una Canzone

Bambini, angioletti, pargoli o se preferite mocciosi e piccole pesti. Non fatene una questione semantica, sappiate solo che saranno proprio loro, “i non ancora adulti”, i protagonisti di rilievo della prossima stagione televisiva. E dire che dopo la fine di Genius, quiz quotidiano condotto da Mike Bongiorno, di loro in tv se ne erano perse le tracce; fin quando non ci ha pensato il buon Roberto Cenci, coadiuvato dall’ex signora delle tagliatelle, Antonellona Clerici, a riportarli in auge con lo strepitoso successo di Ti lascio una canzone.

Un successo del genere non poteva non provocare reazioni in casa Mediaset, prontamente adoperatasi per arginare la concorrenza e sfruttare il trend rispolverando un vecchio cavallo di battaglia, Chi ha incastrato Peter Pan?, e testando un nuovo access per Italia1 (Da 8 a 80), che potrebbe veder presto gareggiare nonni e nipoti. Eppure, in quel di Cologno, avrebbero potuto osare di più: agendo sullo stesso campo di Ti lascio una Canzone, ben avrebbero potuto puntare sul capostipite dei programmi per bambini di talento, alias Bravo Bravissimo.

La trasmissione condotta con successo da Mike Bongiorno dal 1990 al 2002, prima su Canale 5 poi su Rete 4, avrebbe tutte le carte in regola per rientrare, in grande stile, nel palinsesto dell’ammiraglia del Biscione. Chiaramente, condicio sine qua non per la riproposizione dello show sarebbe un restyling a 360 gradi, modulato proprio sulle caratteristiche del competitor di Raiuno. Al bando, dunque, le atmosfere cupe e l’istituzionalità che avevano connotato lo show nelle passate edizioni ma spazio ad un clima spensierato, in perfetta sintonia con l’allegria tipica dei bambini/concorrenti, che stemperi la ”mostruosità” del talento dei protagonisti. Il programma necessiterebbe, pertanto, di una conduzione calda, familiare e informale, con buona pace dell’ex mattatore Bongiorno, inadatto in siffatto contesto. Conduzione familiare che a Canale 5 ha, per il momento, un solo volto: quello di Barbara D’Urso


8
agosto

BOOM! A DOMENICA CINQUE ARRIVA IL “VALLETTO DEL PUBBLICO”

Domenica Cinque (Barbara D’Urso)

Se la Corrida si prenderà un anno sabbatico, una delle figure cult del programma del sabato sera di Canale5 è destinata, invece, a rimanere in attività durante la prossima stagione televisiva. Il riferimento è alla celebre valletta del pubblico, singolare intuizione di Corrado, che “pescava” la propria assistente, di puntata in puntata, tra le donne del pubblico leggiadramente accomodate sulle poltrone dello studio.

E il ruolo era tutt’altro che marginale. Dall’improvvisata valletta dipendeva, infatti, buona parte dell’ilarità dello spettacolo grazie agli spontanei siparietti comici, frutto di un’improbabile dialettica tra il conduttore e la sua valletta popolana; con la conseguenza che il divertimento era direttamente proporzionale alla “genuinità” del personaggio catapultato sotto la luce dei riflettori.

Ma niente paura. La valletta del pubblico non va in vacanza. Sembra sia destinata ad essere adottata da un nuovo programma ed entrare nelle “grinfie” di una nuova conduttrice che risponde al nome di Barbara D’Urso. La nostra Bislacca di Cologno, infatti, è pronta ad accogliere di settimana in settimana, nel nuovo contenitore domenicale di Canale5, Domenica Cinque, un valletto o una valletta diversa per ogni puntata. I requisiti? Desiderare il proprio momento di gloria e avere un’età compresa tra i 18 e 75 anni.

Volete proporvi anche voi? Scoprite come fare dopo il salto: