25
novembre

ANNA MARCHESINI A CHE TEMPO CHE FA: IL TALENTO SOPRAVVISSUTO ALLA MALATTIA

Anna Marchesini a Che Tempo che Fa

E’ una delle imitatrici e doppiatrici più apprezzate d’Italia; la ‘sessuologa’ che gli uomini vorrebbero assoldare per spiegare l’anatomia femminile e l’autrice comica che tutti vorrebbero leggere in un’era dove la comicità si riduce esclusivamente alle volgarità e alle scoregge di nuovi cabarettisti a corto di idee. Parliamo di Anna Marchesini che, a Che tempo che fa, ha dato prova della sua lungimirante esperienza nel campo della recitazione e della risata, una lezione da imparare per i sostenitori dei nuovi fenomeni del momento, e una lezione rinfrescante per quanti fossero cresciuti con le sue battute e le sue storiche gag.

Magra, dalle guance scavate e dalla voce spezzata e tremante per via della grave forma di artrite reumatoide che ha limitato le sue funzionalità fisiche a dismisura, Anna è riuscita a far ridere anche nel dolore, a emozionare anche se non più al pieno delle forze servendosi di un’arma semplice ed efficace: l’umiltà. La sua verve e il suo sprint, malgrado gli anni e le conseguenze del suo male, non l’hanno certo abbandonata e lo scambio di battute con un divertito, ma anche commosso, Fabio Fazio ne hanno dato la conferma. La sua ultima fatica letteraria, Moscerine – la scrittura è felicità, parla dei “non vincenti, di coloro che subiscono una partenza amareggiata per poi raggiungere il culmine e diventando forti”. Così la comica umbra commenta i protagonisti del suo lavoro che, per qualche ragione, ci ricordano lei, la donna sapida e brillante in grado di divertire e ipnotizzare intere generazioni.

L’ex componente del noto Trio con Tullio Solenghi e Massimo Lopez (nuovo doppiatore di Homer Simpson, fra l’altro), seduta davanti alle telecamere del programma di Rai3, ha avuto anche modo di affrontare argomenti più seri e profondi, condividendo con il suo pubblico il più autentico significato della vita. “Sono obesa di vita, ne sono così interessata che mi interessa anche la morte”. Non a caso il suo ultimo libro parla proprio di questo, dell’attaccamento alla vita, della sua lotta contro la malattia e dell’importanza di reagire e non abbandonarsi all’autocommiserazione e alla tristezza. D’altronde, sentire un artista che bolli il narcisismo come l’esatto contrario del talento, definito come prodotto di un’intelligenza morale e ascoltare un estratto su Cirino e Marilda è stato divertente e a tratti commovente per il pubblico della terza Rete, in piedi e plaudente per salutare una donna incredibile, afflitta da una malattia bastarda, ma ancora con lo spirito della giovane donna che tutti ricordiamo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Anna Marchesini - Che Tempo che Fa
ANNA MARCHESINI A CHE TEMPO CHE FA (VIDEO): LEZIONE D’AUTORE. E ANCHE FAZIO RECITA


Fabio Fazio
FABIO FAZIO: ORA HO VOGLIA DI NOVITA’. SANREMO? SUGLI ASCOLTI HO PERSO CONTRO ME STESSO


kaka - Che Tempo Che Fa
DM LIVE24: 12 MAGGIO 2014. KAKA’ VUOLE RESTARE AL MILAN, PASION PROHIBIDA TORNA IN PRIMA SERATA SU RAI2


Giorgio Napolitano
CHE TEMPO CHE FA: FABIO FAZIO INTERVISTA GIORGIO NAPOLITANO

9 Commenti dei lettori »

1. Matto ha scritto:

25 novembre 2013 alle 09:06

Meravigliosa l’ho sempre amata,è veramente una grande donna,lei è riuscita sempre a divertire come pochi…



2. Marco ha scritto:

25 novembre 2013 alle 09:55

Opinione personale.Stimo molto questo blog anche per la presa di posizione presa nel caso D’Eusanio(senza rincorrere il populismo che le dava spesso ragione senza accettare un contraddittorio).Ho l’artrite reumatoide dall’età di 4 anni e anche io ho un attaccamento alla vita insuperabile.Vorrei solo dire una cosa, le malattie possono essere dolorose o dure ma non sono mai bastarde:Sono gli esseri umani ad esserlo a volte.



3. Andrew ha scritto:

25 novembre 2013 alle 14:24

E’ un’artista che ho sempre adorato. Per via della mia età quando era all’apice del successo io ero piccolo e ricordo poco e nulla, ma grazie ad internet ho recuperato molte cose.
Mi piace anche perché non è la classica persona famosa che sfrutta una sua malattia per far parlare di se, ma mette sempre davanti il suo talento! Di lei si parla perché è brava, non per altro!



4. ciak ha scritto:

25 novembre 2013 alle 14:42

non ero a casa e non ho potuto guardare l’intervento della GRANDE Anna Marchesini… …
ma mi metto in internet appensa possibile e vi aggiorno…
il l’adoro da sempre… con tutto il TRIO e in solitaria.



5. Paola vanini ha scritto:

26 novembre 2013 alle 13:43

Donna unica,
artista di razza, meraviglia delle meraviglie. Baci!



6. Paolo ha scritto:

26 novembre 2013 alle 14:01

Una persona meravigliosa, un esempio per tutti,
grande artista .



7. tiziana ha scritto:

26 novembre 2013 alle 18:36

una donna splendida che manca alla televisione e a tutti noi ,per fortuna che ogni tanto quest’estate ripetevano pezzetti dei suoi programmi



8. Stefano ha scritto:

15 febbraio 2014 alle 01:33

fin da piccolo è stata l’artista che più ho amato… a furia di vederla e rivederla sapevo le sue battute a memoria, molte delle quali fanno ancora oggi parte di alcuni momenti della mia vita e di quella dei miei amici… quante risate ora come allora, è sorprendentemente meravigliosa….



9. fernanda ha scritto:

29 marzo 2014 alle 21:23

Sono infinitamente ammirata nel vedere il suo fisico così distrutto e sofferente ma con la sua verve sempre così vidida e sempre splendida attrice, esempio di gran forza d’animo ed intelligenza! buona fortuna Anna. Fernanda da Udine



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.