27
agosto

DM INTERVISTA PAOLA PEREGO. “TRASH LA TRIBU’? SPIEGATEMI IL PERCHE’, MA NON NASCONDETEVI DIETRO AD UN NICK”

Paola Perego (intervista)

Se dovessimo tener fede al detto “Nel bene o nel male, l’importante e’ che se ne parli” il personaggio protagonista di quest’intervista dovrebbe certamente essere etichettato come una star che non teme paragoni. Diventata la Signora dei reality, vanta una carriera lunga 35 anni: dopo un debutto a soli 16 anni in Autostop, programma di Italia1, conduce qualunque tipo di programma percorrendo quello che il personaggio di cui parliamo definisce un cammino (all’epoca) obbligato: valletta muta – valletta – coconduttrice – conduttrice. Abbandonato il contenitore domenicale di Canale5 per dedicarsi a La Tribù Missione India, in partenza il 16 settembre su Canale5, è pronta anche ad affrontare un nuovo progetto con Maria De Filippi che dovrebbe vedere la luce il prossimo anno. Capace di accendere come nessun altra gli animi dei telespettatori divisi sull’ “annosa questione” della trash tv nostrana, ha accettato di rilasciarci un’intervista a tutto in tondo per conoscerla più a fondo e per parlare dei nuovi progetti professionali. Dopo aver vinto quattro TeleRatti, Paola Perego arriva sul “luogo del delitto”. Buona lettura.

E allora Paola, come mai quest’intervista?

Perchè i blog sono diventati importanti. Finalmente sento la voce di colui che leggo ogni giorno.

In realtà mi riferivo agli “amatissimi” Teleratti che non credo tu abbia gradito tantissimo.

Guarda, premio a parte io sono davvero musofobica. Forse per questo mi sono sembrati immeritati tutti e quattro.

Come ti spieghi che per alcuni giornalisti risulta quasi divertente accanirsi contro Paola Perego? Il motivo e’ da rintracciare in un “non saper trattare con la stampa”?

Se per “non saper trattare con la stampa” si intende non fare vita mondana, probabilmente si. Sono una donna che ama il suo lavoro e non potrebbe farne un altro ma quando le telecamere si spengono sono una donna normalissima, con una famiglia e con una casa da mandare avanti. Come dirti… non sono personaggio. Sono una persona. Alle feste preferisco un bel film guardato in casa con gli amici. Amici che, per la maggior parte, non appartengono al mondo dello spettacolo. Sono rimasta sempre con i piedi per terra e non dimentico mai da dove sono partita.

Quanto ti infastidisce, invece, il commento cattivo o pregiudizievole di un lettore come ad esempio su un blog?

Le critiche mi fanno sempre riflettere, sono una persona che si mette in discussione. Quando sono volgari e gratuitamente cattive, allora mi piacerebbe che ci fosse quanto meno il coraggio di firmarsi con nome e cognome. E’ molto facile tirare il sasso e poi nascondere la mano. E normalmente quelli più pesanti si celano sempre dietro un nickname.

Qual è la critica, tra quelle che riguardano il tuo privato, che meno gradisci?

Quelle con le quali si esprimono opinioni sul mio modo di essere, sul mio carattere e sui miei gusti. Cose che non possono conoscere. Sai quante volte mi è venuta voglia di entrare e lasciare un commento per rispondere?!? Quando ho letto “la tribù è trash” senza che il programma sia ancora iniziato sarei voluta entrare e chiedere “mi spiegate perchè?”. Io riuscirei a fare anche programmi ”più alti” se mi spiegassero perchè è trash la Tribù visto che del programma non si ancora nulla.

A proposito, che cosa è trash per Paola Perego?

Io lo chiedo tutte le volte che parlo con un giornalista. Io non lo so. Perchè, ad esempio, l’ultima Talpa era trash? Io non sono in grado di stabilirlo.

Beh, recentemente hai dichiarato alla stampa: “L’ultima edizione de La Talpa non aveva prove estreme, nessuno ha mangiato schifezze, eppure tutti hanno puntato il dito contro di me”. Dunque mangiare schifezze o fare prove estreme potrebbe essere trash?

Quando abbiamo fatto la prima Talpa secondo me non era un programma trash, era un reality diverso che si ispirava a Fear Factor (dove le prove sicuramente sono molto più estreme rispetto alle nostre). Le schifezze che abbiamo fatto mangiare erano piatti tipici locali (pensa che l’occhio di bue è il piatto più prelibato che offrono agli ospiti più importanti). E’ chiaro che poi il tutto era spettacolarizzato e sapevamo che avrebbe provocato delle reazioni quanto meno di schifo. Ma c’era una motivazione dignitosa: scoprire cosa mangiasse questo popolo. Bene, nell’ultima puntata abbiamo provocatoriamente offerto  ai giornalisti in studio prodotti tipici italiani come cervello fritto, interiora, fegato. Nessuno si è schifato! Ma mi sta bene. Visti gli attacchi e nonostante gli ascolti interessanti, abbiamo però preferito cambiare qualcosa.

A proposito di programmi cambiati o non confermati. Come mai non una nuova edizione de La Talpa?

Me lo sono chiesta molto anche io. Ho saputo che non era possibile realizzare una nuova edizione de La Talpa con i budget di Italia1. Avrebbero dovuto spostarla su Canale5 ma evidentemente hanno ritenuto che non fosse adatta al pubblico di Canale5 poichè indirizzata ad un pubblico più giovane. Quindi per quest’anno La Talpa salta. Non è detto che però non verrà riproposta. Sarebbe stato tra l’altro certamente più facile proporre un programma già rodato: se un programma realizza, come è successo con La Talpa, il record d’ascolti nella storia di Italia1 va da sè che l’anno dopo lo rifai e parti con un certo vantaggio. Partire sempre con programmi nuovi vuol dire azzerare tutto e ripartire da capo.

E dunque quest’anno si va India.

Esatto. Con un altro programma. Che pero’ è altrettanto bello.

Ma in questo caso non ti assumi responsabilità: non firmi il programma come autrice ma conduci e basta. Poca fiducia nello show?

No, la mia vuol essere una “condivisione di responsabilità”. Nella scorsa stagione, infatti, nonostante La Fattoria abbia fatto risultati migliori degli altri programmi della stagione nella domenica sera di Canale5 (vedi Dr. House) e nonostante l’obiettivo fosse stato raggiunto, quando tutti hanno gridato al flop non c’e’ stato nessuno dell’Azienda che abbia dichiarato alcunchè. E la cosa non mi sta bene. In questo caso il cast e tante altre decisioni sono state prese da Mediaset e da Triangle (la casa di produzione, ndDM) e se non dovesse essere un successo (e te lo dico con le dita incrociate) la responsabilità sarà mia, senz’altro, ma sarà anche dell’Azienda.

La mancata partecipazione alla presentazione dei palinsesti voleva essere una protesta per i programmi che ti sono stati affidati/sottratti per questa stagione?

Innanzitutto mi fa piacere poter chiarire che la Domenica non mi è stata tolta. Avevo comunicato a Mediaset, a dicembre 2008, che non avrei più fatto il programma domenicale.

Quindi il non aver presenziato a Mediaset Night è un caso o una scelta?

Senza dubbio una scelta. Non sapevo che programma avrei dovuto condurre. Mi era stato comunicato che La Talpa non sarebbe stata fatta e si stava identificando un programma giusto. Per non mettere cappello su una cosa che non conoscevo, mi sono tenuta lontana. Quando me l’hanno raccontata e mi è piaciuta… sono salita a bordo con l’entusiasmo di sempre.

Perchè con i tuoi programmi si ha sempre la sensazione che sia tutto “last minute”, deciso all’ultimo momento, a partire dal regolamento per arrivare al cast passando per l’inviato?

Innanzitutto è difficile trovare un cast di un certo livello. Fortunatamente ritengo che Mediaset questa volta abbia messo in piedi un cast fantastico: personalita’ particolari, personaggi con una storia che sono certa ci daranno grosse soddisfazioni. E’ anche vero, però, che quando ti impunti su alcuni personaggi nomi che hanno problematiche lavorative e familiari particolari e che, per questo, prendono tempo e aspettano a darti una risposta ti lasci sempre qualche porta aperta sino all’ultimo.

Per esempio?

Per esempio Andrew Howe. Siamo ancora in attesa perchè prima l’Aeronautica ha dato il proprio benestare. Poi se l’è rimangiato. E lui continua a voler fare il programma.

Se non ci dovesse esser lui, chi potrebbe prendere il suo posto?

Ci stiamo muovendo adesso. La notizia del “no” è di due giorni fa. Ecco perchè poi diventiamo “last minute”.

Arriviamo anche alla questione Brosio. Sarà o non sarà l’invato del programma?

Sarà lui l’inviato del programma.

Si diceva che gli autori poco gradissero la presenza di Brosio.

Di questo non ne so nulla. Il mio referente è l’Azienda e l’Azienda mi ha detto che era stato scelto Paolo Brosio come inviato. Io non lo conosco. L’ho conosciuto ieri per la prima volta e mi è sembrata una persona molto carina. Credo che non avremo nessun tipo di problema.

Quanto pensi che abbiano contato (negativamente o positivamente) nella tua carriera i personaggi che ti hanno accompagnata nelle tue avventure mediatiche?

Hanno contato tutti moltissimo. Ho imparato da tutti qualcosa, anche in caso di situazioni non estremamente positive. Non ho mai avuto grandi problemi forse perchè sono una che non ha mai sgomitato e sono sempre stata al mio posto. Tutte le persone che ho incontrato mi hanno insegnato qualcosa.

Anche Fabrizio Corona?

Beh, diciamo che Fabrizio Corona l’ho incontrato di recente e poco. Parlavo più che altro di colleghi conduttori.

Vediamola sotto un’altra ottica allora. Restringiamo il campo a quei personaggi che “animano” un reality show (concorrenti e opinionisti).

Visto che i miei programmi, per fortuna o perchè magari era azzeccato il format, sono andati più o meno bene, alla fine credo che nessuno abbia influito negativamente. E anche quando sembra che una reazione esagerata possa essere negativa, anche da quella impari. Impari che non si devono alzare i toni, o impari che avresti potuto reagire in maniera diversa. Se ti ricapita… sei più pronta!

Da un punto di vista mediatico, a posteriori, pensi che aver scelto Fabrizio Corona come concorrente sia stata una scelta giusta o no?

Fabrizio Corona e’ stato scelto dall’Azienda e non da me.

Sembrava ci fosse un protezionismo eccessivo.

E’ stata una scelta dell’Azienda ma comunque nei confronti di tutti i concorrenti dei miei reality mi scatta un istinto di protezione. Sono l’unico collegamento che loro hanno con l’Italia e mi viene di proteggerli da attacchi esterni. E’ come quando hai un figlio maleducato: tu lo puoi dire ma se te lo dicono gli altri la cosa ti inquieta. A me capita la stessa cosa coi concorrenti. Io posso anche rimproverarli o dire loro cose pesanti o forti ma gli altri non possono. Perche’ sono i miei concorrenti.

A proposito di istinto di protezione, ci sono stati due momenti della tua carriera che mi hanno colpito. Il primo durante uno scherzo di Scherzi a Parte, un altro durante il talk di Buona Domenica dedicato ai ragazzi. In entrambi i casi c’erano di mezzo i tuoi bambini: nel primo caso li hai difesi con le unghie e con i denti, nel secondo ti sei commossa per l’affetto mostrato da uno dei bambini presenti in studio nei confronti di tua figlia che, a quanto pare, non passava un bel momento.

Sai che quest’ultimo episodio non lo ricordo? Anche perchè mia figlia non ha avuto problemi particolari. Ma a parte questo, sono indubbiamente la cosa più importante della mia vita, sono la priorità assoluta. In realtà Signorini era anche avvantaggiato perchè Lucio (Presta, ndDM) gli aveva detto come fare per farmi arrabbiare, attaccandomi come madre. All’epoca, peraltro, ero a Verissimo, lontana dai miei figli. Ho dovuto far trasferire mia madre da Milano per farla stare con loro e piangevo tutte le sere perchè non li avevo vicino a me. Bene o male li ho cresciuti da sola: il padre viveva a 600 chilometri di distanza. Insomma non è stato facile per cui… guai a chi me li tocca.

Proprio per i figli hai rinunciato alla Domenica di Canale5. Adesso passerà nelle mani di Barbara D’Urso.

Bene. Sono contenta per lei.

Quanto sei sincera da 1 a 10?

No, sono veramente sincera. Non è che mi hanno tolto il programma per affidarlo ad un altro conduttore. Ma anche se fosse stato così non potrei certo prendermela col conduttore quanto, piuttosto, con chi me l’ha tolto. In questo caso, sono stata addirittura io a non voler più continuare. L’unica cosa che invidio di quest’anno è che la controprogrammazione è una fiction. Sarebbe piaciuto anche a me.

Pensi che Barbara possa riuscire a dare una svolta alla domenica o sarà semplicemente una forma diversa per contenuti sempre uguali?

Perchè… c’era bisogno di una svolta? (ride, ndDM)

Mettiamola in quest’altro modo. Se tu subentrassi ad un vecchio conduttore (ad. es. come e’ accaduto con Verissimo), ti piacerebbe portare una ventata di novità o continueresti sulla stessa strada del tuo predecessore?

Io l’ho portata e pagandola sulla mia pelle. L’infotainment l’abbiamo portato noi a Verissimo. E mi hanno massacrata. Adesso, invece, proprio con quella formula fanno risultati interessanti con Mattino Cinque, Pomeriggio Cinque e probabilmente con Domenica Cinque.

Passiamo ad un’altra collega: Maria De Filippi. Si parla di questo progetto che dovrebbe vedere la De Filippi in vesti di autrice/produttrice e Paola Perego in quelli di conduttrice di questa “nuova creatura”.

Ne stiamo parlando. Era un progetto che pensavamo di portare a termine la scorsa stagione e speriamo di poterlo realizzare presto.

Di cosa si tratterà?

Ci sono diverse ipotesi.

Non un reality show.

Non credo.

A proposito di programmi diversi dai reality show, che ne è stato de Il Momento della Verità? Il pubblico sembrava gradire, perchè non è stato riproposto?

Bisognerebbe chiederlo all’Azienda. Francamente non lo so. Mi e’ capitato in passato anche con Salto nel Buio su Rete4. Non si sa quali siano i meccanismi. Mi piacerebbe proporlo in day time. Mezz’ora al giorno.

Prediti una rivincita. Se ci fossero i Teleratti del giornalismo, a chi li assegneresti?

A nessuno. Sono un ariete, vado da 0 a 100 in due secondi ma poi mi passa.

Quindi non sono più il peggior blogger d’Italia? (cfr. CHI, 13 maggio 2009)

Ma non lo sei mai stato. C’è di peggio in rete. Ma non mi chiedere chi.

Ok, andiamo per esclusione. Quali sono i primi tre siti che ti vengono in mente e che consulti quotidianamente.

Il tuo, Dagospia, TgCom.

Ah, è vero che hai tanti detrattori ma alcuni fan sono davvero sfegatati. Su questo blog ce ne sono due decisamente accaniti (Master e Domy-PaolaPerego)… ti “proteggeranno” loro.

Sono intelligenti perchè hanno visto oltre! Vedi che c’è anche qualcuno che mi vuole bene?!?

In realtà c’è a parer mio un lato da far venire fuori.

Già. Chi mi conosce bene sa che c’è. Ma quando hai a che fare con 12 concorrenti in un reality show, ti devi quasi trasformare in una domatrice. Altrimenti… te se magnano!

Grazie mille e in bocca al lupo per la Tribù.

Grazie a te, spero di incontrarti presto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Silvio Testi, La Tribù Missione India - Intervista
LA VERITA’ SULLA TRIBU’ SECONDO SILVIO TESTI. IL PRODUTTORE A DM: LA MANCATA PARTENZA DELLA TRIBU’? RESPONSABILITA’ ESCLUSIVA DI RTI, INADEMPIENTE PER IL CAST


DM INTERVISTA PAOLA PEREGO. "TRASH LA TRIBU'? SPIEGATEMI IL PERCHE', MA NON NASCONDETEVI DIETRO AD UN NICK"
LA TRIBU’ MISSIONE INDIA: LA VERITA’ SECONDO SILVIO TESTI


Paola Perego (corna)
LA TRIBU’ NON SI FA PIU’, L’ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA!


La Tribù - Concorrenti senza visto
LA TRIBU’: MANCANO I VISTI PER L’INDIA

144 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 3 » Mostra tutti i commenti

1. Peppe ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:37

Le sarebbe piaciuta la fiction come controprogrammazione? CHE SENSO HA? Mamma mia sempre sulla difensiva signora Perego, impari ad ammettere i fallimenti e vada avanti con dignità. Saper perdere è dignitoso.

Comunque dopo questa intervista mi sta un pò più simpatica. Davide, sei riuscito in un’impresa IMPOSSIBILE!



2. zia assunta ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:42

il quartetto cimitero (ora silurato) non è che fosse una grande concorrenza………Amici aveva contro l’Arena e Gerry Baudo………quindi.



3. BIG SISTER ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:45

che cosa è trash? FAR BACIARE I PIEDI DI QUALCUNO, FAR FINTA CHE QUALCUNO STIA MORENDO SENZA ARIA IN UNA BARA, DIRE CHE UN PROGRAMMA FLOP E’ DI SUCCESSO…

taaaaaaaaaante cose!



4. batspa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:49

a me non piace che dice sempre “l’azienda” come risposta.
anche se è vero che molte scelte dipendono dall’azienda, lei firma i suoi programmi. quindi l’azienda sceglierà ma lei non ha evidentemente fatto rimostranze.



5. batspa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:50

quoto zia assunta, by the way



6. pulse ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:51

ritengo la perego una brava professionista, ha fatto una grande gavetta.. molto brava nei talk show e nelle interviste..
deve saper scegliere in maniera piu accurata i programma e gli autori che la affiancano, di certo l’anno scorso tra fattoria e questa domenica non ha fatto una bella figura..peccato



7. sanjai ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:53

su “la tribù” ha ragione…non è corretto giudicare prima dell’inizio del programma.
cosi come ha ragione su verissimo.quando nel 2006 prese in mano il programma lo rese molto simile agli attuali mattino 5 e pomeriggio 5,tant’è che proprio per questa virata verso l’infotainment verissimo passò dal tg5 a videonews.

sono perplesso invece su questo discorso relativo alla domenica.non ho problemi a crederle quando dice che è stata una sua scelta lasciare il contenitore domenicale,ho dei dubbi però sul fatto che nessun organo di informazione abbia all’epoca riportato la notizia.

perplesso anche relativamente alla fattoria.secondo me non ha raggiunto gli obiettivi di rete.quindi a qualcuno più esperto di me chiedo chiarimenti in merito:la fattoria ha raggiunto o no gli obiettivi posti dalla rete?



8. pulse ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:54

la fattoria ha decisamente fatto di piu dei predecessori programmi domenicali, ma secondo me l’azienda si aspettava molto ma molto di +



9. Peppe ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:55

BATSPA:

Scusa ma non è che una conduttrice decide tutto! Se le scelte sono dell’azienda lei che deve dire? Su questo ha ragione, e vi appigliate a tutto per attaccarla. Siate obiettivi.



10. pig ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:56

Bella intervista complimenti davide!!
La tribù non è nemmeno cominciata e già si dice che sarà un flop e trash,mamma mia,almeno giudicate dopo aver visto il programma.Comunque vorrei dire alla perego di chi è stata l’idea di fare un programma come “questa domenica”che non aveva nessun senso,si parlava solo di reality e qualche intervista a qualche signora!Magari se mi potesse rispondere,grazie!!



11. Peppe ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:56

SANJAI:

forse non faceva notizia una scelta volontaria! fa più notizia un presunto esilio!



12. pulse ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:58

questa domenica è stata il peggior programma degli ultimi anni, ma non perchè trash, per i contenuti e per il nulla che raccontava.. secondo me nemmeno a lei piaceva condurlo..



13. Mauri ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:58

Quanto mi piacerebbe se intervenisse. D’altro canto che cosa le costa. Dice che e’ tentata dal farlo… e che c’e’ di male. La Senette commenta sempre e non è l’unica. Sarebbe troppo bello. DAI PAOLAAAA



14. Mauri ha scritto:

27 agosto 2009 alle 11:59

ULSE io sono daccordo. A me piace. Questa domenica e’ stato l’unico programma che non mi ha sconfinferato. La voglio alla Macchina della Verità.



15. Mirko C ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:00

“Avevo comunicato a Mediaset, a dicembre 2008, che non avrei più fatto il programma domenicale”

Con tutta la stima che ho nei confronti di Paola Perego, mi chiedo, se è così come dice allora perchè a conclusione dell’ultima puntata di Questa Domenica ha salutato il pubblico dicendo “ci vediamo a settembre” ?



16. batspa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:01

PEPPE

non mi attacco a tutto. gli autori hanno diritto di replica sui loro programmi. poi ovvio decide la rete.

una cosa è dire: abbiamo provato a (es.) cambiare il cast ma la scelta dell’azienda è stata quella di avere il personaggio xxx

una cosa è dire: il cast è una scelta aziendale

nel primo caso stai dicendo: se c’erano delle pecche, non era colpa mia. però io, essendo pagata anche come autore, ho fatto tutto quello che potevo per portare a casa un risultato di qualità

nel secondo caso stai dicendo: accusa l’azienda, io non c’entro.

non è esattamente la stessa cosa.



17. batspa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:03

grande mirko!



18. busb ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:05

si in effetti le fiction sono più temibili delle sgallettate che aveva contro lei.
c’è da dire però che l’azienda di certo non l’aiuta: ogni programma che va bene non viene rinnovato, dalla talpa al momento della verità.

Sulla questione trash, c’è trash e trash. Il trash sano e divertente della talpa con le sue prove incredibili ci stava alla grande. Il trash basso e squallido della fattoria (la lite tra sperandeo e corona, lo stesso corona il baciamento del piede) o le liti sul ring di Buona Domenica erano davvero eccessivi e brutti.

Poi a me come conduce piae..vedremo questa Tribù.



19. lospecchio ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:05

paola perego ti amo… primo o poi ti incontrero spero…. Guardate la paola perego di mattina in famiglia e quella di adesso e una donna che e cresciuta nel suo lavoro e ultimamente ha mostrato le palle… C’e ne fossero donne ocme lei in televisione… il trittico perfetto della televisione adesso è PEREGO, D’URSO E DE FILIPPI… queste sono le regine di canale 5… Io spero prima o poi di vedere la PEREGO al grande fratello SI CHE LI USCIREBBERO SFUMATURE dei protagonisti che a volte nn escono…

GRANDE PAOLA….. e speriamo che TORNI la talpa…



20. Zoro! ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:07

ahahahahha la fattoria è andata bene ed ha superato gli obiettivi?????????ahahahahahah troppo comica

Invece sulla talpa quoto tutto quello che ha detto, cioè non hanno creduto in un successo della talpa su canale 5 nonostante su italia 1 sia andata benissimo, ma vanno a creare un nuovo che rischia molto di floppare visto che è nuovo, davvero scelta incomprensibile, con la talpa si avrebbe avuto quasi una certazza con questo no!

noooooooooooooo quindi Brosio è confermato che sarà l’inviato noooooooo, se il programma floppa devonoa ttibuire anche a lui la colpa!

Dalla fredda risposta che ha dato non mi sembrava tanto contanta che adesso al domenica passerà alla D’urso, visto che si dice anche che tra le 2 non corre buon sangue!

cmq ottimo lavoro Davide, bellissima intervista!



21. giulia ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:18

C’è tanto da commentare e inizierò con la faccenda del nickname dietro il quale alcuni di noi si nasconderebbero.
Cara Paola, può darsi che qualcuno ci vada giù pesante perchè pensa d’essere una primula rossa mediatica . è un ipocrita? Io direi un ingenuo perchè esistono i mezzi per arrivare alle identità vere e presumo che molti lo sappiano, quindi questa considerazione è un pò una solfa a cui ricorre chi è musofobico (…) e non accetta quello che pensano veramente gli spettatori ( al di là dei numeri al lotto dell’auditel ) .
Poi , possiamo discutere sul fatto che alcuni commenti sulla vita e le relazioni personali siano veramente fuori luogo , ma questo succede a chiunque, fuori e dentro la televisione.
Detto questo, vorrei ricordare che io faccio spesso riferimento alla mia identità che è la stessa dentro e fuori dal web.
Io mi chiamo Antonia Giulia, vivo a Napoli, trascorre le vacanze a Massalubrense e per cercare il mio cognome basta consultare l’Albo dei farmacisti locale.
Contenta?
:)



22. Master ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:19

Non posso che dire che Paola ha risposto in maniera egregia a tutte le domande.
Una sola cosa: Lei dice che la Fattoria non è stata Flop, ma in effetti lo è stata, seppur facesse piu’ di House. Finire una finale a 3.800 è sintomo di scarso successo.
Vediamo come sarà La Tribu’



23. Cristian Tracà ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:27

Io non ho trovato mai trash i programmi della Perego per i contenuti dei giochi in sè. Mi piacevano poco le modalità con cui in studio venivano fuori storie assurde e polemiche che per il fatto di essere troppo eclatanti smebravano recitate e concordate abbondantemente con la conduttrice che era apparentemente ignara. Cito alcuni esempi: il video di Diego Conte, il divorzio Testi- Tittocchia, quel tentativo di far ingelosire Karina con presunti flirt di Sasà con la signorina della domenica, tutte quelle cose di Lory del Santo…
Non ho pregiudizi(perch anche nel Ballo delle debuttanti ho trovat lo stesso problema) e per esempio ritengo estremamente divertente il dialogo coppola-lupara tra Corona e Sperandeo…si vedeva che era comunque vero astio tra i due…



24. Master ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:28

Sulla D’urso son convinto pure io che abbia dato una risposta di circostanza.
Poteva mica dire che le sta sulla balle? E sulla fiction ha ragione…La Bianchetti comunque il 16% lo faceva, la fiction non credo proprio ci arrivi…



25. Mara Venier ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:33

[moderato dalla redazione]

Ciao Paoletta ;-)

Mara



26. erodio76 ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:35

Il trash nei programmi della perego e’ dovuto essenzialmente al fatto che lei calca la mano quando sarebbe opportuno buttarla a ridere. Ecco, magari un po piu’ di ironia farebbe digerire certi momenti poco edificanti.



27. erodio76 ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:39

ecco la Venier alla conduzione di un reality la butterebbe sulla caciara e il trash si sopporterebbe meglio!



28. giulia ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:41

Per me televisivamente non è trash quello che è volgare nel linguaggio comune, è volgare la banalità delle idee, la sciatteria, l’improvvisazione, la presa per i fondelli, il ribaltamento della verità …potrei continuare, sicura di fotografare dettagliatamente la realtà della Fattoria.
Ora, se alla Tribù v’ imporrete, vista la location, un atteggiamento filosofico ed ispirato…:), continuerò a storcere il naso. Non sono gli alterchi, le parolacce, le mutande di Zequila, i deliri di Pappalardo ad alimentare il trash ma l’artificiosità e la scrittura a tavolino.



29. giulia ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:45

Cristian Tracà :
Giustissimo e potremmo continuare tranquillamente con altre esemplificazioni.



30. Nedda ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:51

Le domande dei lettori sono andate a farsi benedire o lei ha posto paletti in tal senso?talmente le stiamo sulle scatole..o forse più che sui lettori su certi argomenti?
Poi volevo dire che essere intelligenti non vuol dire tifare paola perego perché si va oltre (e preciso non mi sono fermata al tifare paola perego). Quando noi esprimiamo pareri, talvolta giudizi, spesso offensivi (cosa che non approvo neanch’io e che non mi permetto di fare), li esprimiamo su ciò che vediamo semplicemente. Se poi si parla di vere e proprie offese allora è vero che è sbagliato e che molto spesso non si va oltre. Ma noi qui (forse non proprio tutti questo si) ci limitiamo a opinare riguardo programmi e personaggi, non stili di vita e persone. O perlomeno questo dovrebbe essere ciò che dovremmo fare. Così partendo da ciò io mi permetto di dire che la fattoria è stata qualcosa di veramente brutto e insensato, questa domenica non mi ha mai entusiasmata (ma i gusti sono un altro discorso).Invece, dico che la talpa, pur non essendo di mio gradimento, è stato un buon reality. Paola perego a verissimo mi piaceva e mi stava anche simpatica. E poi anche nei trascorsi televisivi precedenti anche se l’ho seguita poco. In fondo, come ho anche detto in post precedenti, simpatie e antipatie a parte, la perego è senz’altro una bella donna che si è fatta la sua bella gavetta. E onore a chi si è fatto il mazzo. Ma come per la d’urso, che a quanto vedo non gode delle sue simpatie e forse ciò è reciproco, mi urta quando vuole fare l’originale calcando troppo la mano e dando l’effetto di qualcosa di già visto e sbilenco. Forse come si è già detto il genere reality è un capitolo da chiudere. Sarà vero che in molte questioni ha l’ultima parola l’azienda ma possibile che con tutti questi anni di carriera, molti dei quali nell’azienda nella quale attualmente lavora, non abbia la facoltà di sbattere il pugno sul tavolo o comunque di avere voce in capitolo??o perlomeno più voce in capitolo di quanta ne abbia avuta nel caso fosse questa una sua obiezione?



31. Loris ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:52

beh, concordo che non possiamo già esprimerci sul nuovo programma…possiamo però dire che ci sono “precedenti” che ci fanno già avere un’idea del livello della trasmissione.
Ma cos’altro si può rispondere ad una signora che dice di non vedere il “trash” ad es nella “Talpa” o “La fattoria”.
…….seza parole…..e tanta, tanta tristezza.



32. giulia ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:59

Erodio 76 :
Il reality, soprattutto quando non è vistosamente manipolato, è una fonte inesauribile di situazioni comiche e va trattato con leggerezza. I conduttori più adatti a conduzioni di questo genere sono i migliori sulla piazza, quelli dotati di ironia e prontezza di spirito, ma loro a torto snobbano il genere .



33. MIKII ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:02

APPELLO ALLA DE FILIPPI:
HO SENTITO CHE LA DE FILIPPI E LA PEREGO STANNO PENSANDO AD UN NUOVO SHOW DA MANDARE IN ONDA PROBABILMENTE A GENNAIO.
BEH SPERO CHE SI TRATTI, VISTO CHE HA DETTO CHE NON SARA’ UN REALITY SHOW, DI UN BEL VARIETA’ AL VECCHIO STILE DEL TIPO TUTTI PAZZI PER LA TELE O UNA NUOVA SPERIMENTAZIONE DI VARIETA’ DIVERSA DA QUELLA CHE ABBIAMO FINO AD ORA ASSISTITO!
COSI’ SE FARA’ SUCCESSO POTRA’ DI NUOVO RIOTTENERE LA STIMA CHE AVEVA AL TEMPO DELLA TALPA, VAI PAOLA!

X LA CLERICI:
AVRETE CAPITO ORMAI CHE IL PROGRAMMA “TUTTI PAZZI PER LA TELE” MI PIACE MOLTO E VISTO CHE LO CONDURRA’ ANCORA QUELLA GALLINA DELLA CLERICI, SAREBBE BELLO VEDERE PAOLA PEREGO OSPITE ALMENO IN UNA PUNTATA VISTO CHE TUTTI PAZZI VA’ IN ONDA DI MARTEDI’ E LA TRIBU’ DI MERCOLEDI…..MA CMQ PENSO SIA IMPOSSIBILE!

DM CHE NE PENSI?
CIAO



34. Sergio ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:07

La Perego non si sopporta.



35. 19Aniello93 ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:09

bhe credo ke l’ intervista è stata molto sincera…e nn ci deve essere troppo un accanimento nei konfronti di Paola….anzi…..! kimq buona fortuna x il nuovo reality………!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma Davide Maggio non glielai fatta la domanda ke ti ho proposto????!!!!!!!!



36. giulia ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:17

Nei reality di Mediaset allo spettatore viene proposta la fantascienza : c’è una presa per i fondelli senza pudore . Invece una scelta accurata del cast, una conduzione ironica, disincantata ed attenta , un regolamento scritto e soprattutto un ‘ evoluzione reale dei fatti e dei rapporti personali, garantirebbero uno spettacolo piacevole e divertente.
Non per niente i momenti peggiori dell’ Isola dell’anno scorso sono stati i sermoni di Luxuria.
Simona Ventura ha voluto studiare a tavolino con l’ex-parlamentare la sceneggiatura dei temi sociali ed ha ottenuto come risultato , com’ era prevedibile, una farsa.
Eppure Luxuria, fino ad allora era stata simpaticissima : leggera, ironica, una vera rivelazione. C’era bisogno di sottolineare il tema sociale della diversità?
Sicuramente no, perchè Vladimir era già spontaneamente un’ ottima testimonial della sua condizione. Bastava che parlasse, che interagisse con gli altri e già era evidentente a tutti quanto stupidi e campati in aria fossero i pregiudizi sui trans.
I sermoncini di Luxuria hanno giocato contro di lei, alla fine ha vinto ma poteva stravincere e a giusta ragione.
L’ Isola è comunque una macchina perfetta, con una conduttrice supersonica ecc. ecc.



37. alexandro ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:19

ottima intervista cmplimenti a davide
come già detto, nn è l’unica che fa cmq trash
belen e il suo bacio all’isola e tutto ciò che ne seguiva era trash,nn certo alta televisione
uomini e donne,oltre il trash, la decenza,
giletti che critica il trash, fa pure peggio che lo utilizza due volte

corona è stato imposto dall’azienda e secondo me doveva essere detto a gran voce prima



38. Luigi ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:23

mah a me non sono piaciute tanto le risposte che ha dato. In quelle più spinose si è nascosta dietro “L’azienda”.



39. NadiaP ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:33

Francamente sono rimasta un po’ delusa da questa intervista, sia perchè Davide ha posto domande molto “istituzionali”, nonostante i lettori ne avessero suggerite di più “cattive”, sia perchè la signora Perego da risposte vaghe e fa spesso lo scarica-barile su Mediaset.
Secondo me il suo stare sempre sulla difensiva è dovuto alla consapevolezza di avere la coda di paglia su certi argomenti.
Comunque complimenti a Davide per essere riuscito nell’impresa!



40. Francesco ha scritto:

27 agosto 2009 alle 13:45

A me onestamente piace.



41. Iris Bocci ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:08

Nome e cognome li ho ben specificati sigra.Perego.

Di seguito le dico cosa penso:

Si parla tanto dei suoi programmi trash, e lei puntualmente contraddice le voci dicendo che non è vero;
ma dico io, per dirlo critica e pubblico che i suoi programmi sono i più bassi d’Italia , perchè non dovrebbe esser vero?

I teatrini con Corona, la finta lite con Ripa di Meana più quell’altra fallita del GF, la finta hostess.
Si vedeva spudoratamente che durante la Fattoria tutti recitavate un bel copione.

La Talpa?

Che orrore, prendere in giro le tribu africane, mettere la nullità Karina che puntalmente da copione fingeva di essere la vittima e la stro/**a del gruppo.

Buona Domenica e Questa Domenica?

Ma si rende conto delle volgarità che si vedevano di Domenica pomeriggio?

La Varone con quei vestiti stretti stretti e puntualmente la tetta di fuori.
La doccia?
Zocc***le vestite di bianco (o guarda CASO) che si dimenavano come le peggiori pornostar.

Ma si rende conto che tutto quello che ha fatto è TRASH, anche Topolino è più capace di lei nel fare programmi di qualità.

Si renda conto una volta e per tutte, e inizii a fare qualcosa per cui vale davvero la pena dirle che è una gran professionista, si distacchi dal TRASH e le farò vedere quante persone non la insulteranno più.

Arrivederci.



42. Raffa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:18

Ben poco mi rimane da dire, come dice Mughini aborro i reality programmati a tavolino, anche se la fattoria ha raggiunto gli obiettivi di rete e me non è piaciuta, era diventato antipatico anche Baldini che io adoro, ho l’impressione che “l’azienda” pensa che il pubblico sia celebroleso, anche le dichiarazione di Lanza all’uscita di Lippi dal programma domenicale che le liti sul ring erano ciò che la gente voleva vedere, io personalmente cambiavo canale, forse anche l’accoppiata Corona – Ripa di Meana alla fattoria era programmata per questo, ma la seconda quando ha capito di aver trovato pane per i suoi denti si è improvvisamente ammalata. Però alla fattoria non mi è piaciuta anche la Venier. Alla Perego che è una bella donna, consiglio di cambiare stilista o guardarobiera, mi piace come si veste la Barale ed anche se forse non è il suo genere un consiglio migliore lo può avere. Seguirò la Tribù se “l’azienda” non lo trasforma in un relity per celebrolesi



43. Cristian Tracà ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:19

Io vorrei rivedere IL MOMENTO DELLA VERITA’. Ho gradito molto all’epoca perché aveva una grande cartaura sociologica: quanto siamo dipsosti ormai a svendere il pudore per il successo economico e la visibilità? E’ il fil rouge della neotelevisiione e una stagione con piccole e brevi puntate non mi dispiacerebbe affatto



44. Peppe ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:20

GIULIA:

Si dice “sulle trans”, e poi permettimi, dal momento in cui Luxuria veniva insultata non vedo perchè non difendersi, anche a costo di fare un sermone! E’ vero, alla fine è risultata PESANTE, ma cavoli ci voleva una roba del genere. Per me ha elevato il tutto ed è stata anche premiata.

E poi non tutti i reality mediaset propongono fantascienza. Cercano di costruire, a volte in modo troppo palese, finzione laddove dovrebbe esserci realtà. Ma questa è la televisione. Il trash è ben altro!



45. Raffa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:21

@ giulia commento 36 – QUOTO 100%



46. Peppe ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:22

LUIGI E NADIAP:

Forse mi ripeto, ma se gli autori o l’azienda fanno delle scelte, perchè lei non dovrebbe dichiararlo? Cosa deve fare? Addossarsi colpe che non ha?

E’ vero, a volte è vaga. Probabilmente se fossi attaccato da ogni parte lo sarei anch’io. Per la serie “chissene, quando è troppo è troppo, vado avanti tanto non cambieranno mai idea”. Su questo faccio un pò un personale mea culpa.



47. Mauro ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:24

Ma x favore….tutte risposte banali e scontate…ma non si rende conto che dopo Mattina In Famiglia la sua carriera è andata a farsi benedire…da li in poi ha condotto solo reality immondizia e completamente mal recitati…



48. Raffa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:25

@Peppe allora chiamiamoli telefilm, documentari quello che vuoi ma non reality



49. Peppe ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:26

RAFFA:

Eh no, vuoi dirmi che ti senti offesa o presa in giro perchè parte dei meccanismi dei reality sono costruiti? Andiamo, ormai lo sanno tutti! E’ palese! Lo speciale di questo blog sul GRANDE FRATELLO lo ha dimostrato, i concorrenti dichiarano che in qualche modo è in gran parte falsato ciò che vediamo. Ma non penso la gente si scandalizzi. E’ cosa nota.



50. Raffa ha scritto:

27 agosto 2009 alle 14:27

@Mauro beh a Forum non era male



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 3 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.