4
ottobre

ANDREA CASTRIGNANO A DM: CON CAMBIO CASA, CAMBIO VITA PUNTO A MOSTRARE VERE RISTRUTTURAZIONI. REAL TIME? IO E LA MARELLA AVREMMO FATTO FATICA A COESISTERE.

Andrea Castrignano

Andrea Castrignano è raggiante. A lui La5 ha affidato il compito di inaugurare (domani ore 21.10) la prima vera produzione della rete: Cambio casa, Cambio vita. Nel reality, da lui prodotto e ideato, l’interior design più famoso della tv italiana avrà la possibilità di mostrare al suo pubblico di affezionati, e non solo, come si ristruttura una casa. Al bando i restyling superficiali di ‘Vendo Casa Disperatamente’, per Andrea è tempo di cimentarsi con demolizioni, rifacimenti invasivi e, ςa va sans dire, tanto colore.

Andrea, pronto per la prima avventura televisiva dopo aver abbandonato Real Time?

Sì, è una nuova sfida che mi entusiasma e non vedo l’ora di essere in onda. Non direi, però, che ho abbandonato Real Time: mi sono trovato a fare una scelta che mi ha portato in un’altra direzione. Amo il mio lavoro e di conseguenza punto a far vedere al pubblico come si ristrutturano le case. Oggi come oggi l’amore per la casa è cambiato, sto riscontrando un interesse crescente delle persone a migliorare la loro qualità della vita partendo proprio dalla casa. D’altro canto per gli italiani è sempre stato importante il mattone.

Assisteremo anche a ristrutturazioni più invasive?

Certo. Ci saranno demolizioni, ricostruzioni, arredi e naturalmente tanto colore.

La sensazione è che il non poter procedere con ristrutturazioni invasive fosse motivo di insoddisfazione a Real Time…

Diciamo che il progetto è partito proprio dalla voglia di fare delle ristrutturazioni più invasive ma allo stesso tempo sottolineo che il format di ‘Vendo casa’ prevede un appartamento da migliorare per la vendita e quindi risulterebbe poco credibile che un venditore si metta a stravolgere l’ambiente. Nel caso di ‘Cambio Casa, Cambio vita’ si tratta di vere e proprie ristrutturazioni. Abbiamo clienti/committenti  passati dal mio studio e da me selezionati sulla base delle loro  storie.

Quindi niente casting?

No, sono persone che vengono nel mio studio.

Se ne deduce che anche le spese siano a carico dei clienti.

Sì perché sono clienti veri, questo è il primo reality reale dove il professionista racconta il suo quotidiano. Un aspetto interessante sarà anche vedere i rapporti che intrattengo con le aziende fornitrici. Ad esempio, se uso la resina vado nell’azienda che la produce. In questo senso il programma ha una valenza informativa molto alta.

Non si rischia così di avere a che fare soltanto con persone agiate?

No, tratteremo casi nei quali gli italiani si possono identificare. Avremo un bilocale che la cliente affitta ad una studentessa, o un appartamento di 130 metri quadri in cui abbiamo ricavato un‘altra camera da letto.

Del programma peraltro sei ideatore e produttore…

Sì, l’idea è nata proprio sulla base dei riscontri suscitati.

Come un interior design come vive il rapporto con la notorietà televisiva?

Io non faccio l’attore ma racconto il mio lavoro, oggi in tv si parla o di cucina o di ristrutturazione e per me è una gran cosa. Parimenti mi rende felice incontrare la gente che mi chiede consigli per strada. Ho un rapporto molto friendly con il pubblico, che va oltre il personaggio.

Gli affari sono migliorati?

Ho sempre lavorato tanto però è innegabile che la visibilità ti faccia crescere. Adesso opero anche in altre zone d’Italia, cosa che mi ha consentito di allargare la mia struttura.

Al di là del tuo settore, ti piacerebbe fare altro in tv?

Ce ne sono talmente tanti di personaggi televisivi che lasciamo a loro lo spazio. Ma se c’è qualcosa inerente al mio settore, anche in qualità di opinionista, ben venga.

Com’è cambiato il mercato immobiliare in tempi di crisi?

In questo caso abbiamo gente che ristruttura case che ha già, per cui la crisi c’entra poco.

Hai lavorato tanto negli States, quali sono le differenze tra il mercato italiano e quello a stelle e strisce?

L’esperienza statunitense mi è servita in Italia per legare la progettazione all’intermediazione, in questo modo il  committente puoi seguirlo dall’inizio alla fine ‘chiavi in mano’.

Con Cambio casa, cambio vita inauguri anche le produzioni de La5…

E’ una grande emozione e una grande responsabilità. La rete ha sposato il progetto e io sono molto contento che mi abbiano dato quest’opportunità. Su La5 va peraltro in onda un altro programma importante come Extreme Makeover Home Edition però secondo me bisognava fare un qualcosa di più italiano. Quello è un bellissimo format nel quale, però, il pubblico del Belpaese si identifica poco.

Delle indiscrezioni circolate sul web ti davano proprio nel cast della versione italiana di EM:HE…

Ho letto anch’io ma credo che poi la rete avrà fatto altre valutazioni.

Sei stato tu a proporre ‘Cambio Casa, Cambio Vita’ a La5?

Ci siamo cercati.

Perché su La5 e non su Real Time?

Il progetto è stato proposto anche a Real Time ma in questo momento hanno preferito puntare più su un discorso di intermediazione legato alla signora Marella, credo che due personaggi sullo stesso argomento avrebbero fatto fatica a coesistere.

Il tuo rapporto con Paola Marella?

Ottimo e non siamo in competizione: lei vende case, io le ristrutturo. Non c’è mai stato nessun bisticcio anzi stavamo bene insieme.

Nessun risentimento nei confronti della tua ex rete?

Nessuno, è stata una semplice scelta editoriale. Probabilmente anche i tempi sono stati stretti,  con loro comunque ci siamo lasciati bene e l’auspicio è quello di collaborare nuovamente in futuro.

Quali sono gli obiettivi d’ascolto?

Gli ascolti ci saranno perché vedo il riscontro con la gente che mi ferma e mi dice: ‘ci vediamo mercoledì prossimo’. Posso dire che abbiamo faticato e siamo soddisfatti.

Cosa consigli ad una persona che vuole migliorare la propria casa ma ha pochi soldi e non può rivolgersi ad un architetto?

Comprare  mio il libro ‘Cambia casa con Andrea’  edito da Vallardi!. E’ un manuale che spiega tutti i vari step per avventurarsi in questo mondo meraviglioso senza fare errori.

Quanto costa ristrutturare una casa?

Dipende da cosa vuoi fare. Una completa, cambiando anche gli infissi, direi 1.000 euro al metro quadro ma devi stravolgere tutto. Poi dipende dai casi, dai materiali che scelgo e spesso anche dalla zona d’Italia.

Qual è la casa ideale?

Dipende dalla propria disponibilità economica, l’ideale sarebbe un palazzo d’epoca con terrazzo e box. La casa poi ti deve rappresentare e riuscire ad esprimere la tua personalità. Un consiglio è quello di non soffermarsi al primo colpo d’occhio perché dopo tutto può cambiare. L’elemento che non deve mancare mai è ovviamente il colore.



Articoli che potrebbero interessarti


MasterChef-Cambio casa,cambio vita-Ma come ti vesti
IL DIGITALE SI DA’ BATTAGLIA: RAI5 CON RAMSAY SFIDA MASTERCHEF, CASTRIGNANO SU LA5 CONTRO ENZO E CARLA SU REALTIME (ANTICIPAZIONI)


cambio casa, cambio vita La5
CAMBIO CASA CAMBIO VITA, LA5 ALL’ATTACCO DI REAL TIME: “SCIPPATO” ANDREA CASTRIGNANO


ANDREA CASTRIGNANO A DM: CON CAMBIO CASA, CAMBIO VITA PUNTO A MOSTRARE VERE RISTRUTTURAZIONI. REAL TIME? IO E LA MARELLA AVREMMO FATTO FATICA A COESISTERE.
ANDREA CASTRIGNANO A DM: CAMBIO CASA, CAMBIO VITA… UN REALITY SULLA MIA PROFESSIONE E UN RECORD PER LA5


Lina Montanari - Irene Greco
LINA’S HAIR VS HAIRSTYLE: LA5 E REAL TIME SI SFIDANO A COLPI DI SPAZZOLA

21 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 17:42

Aaaargh! Non possono metterlo mercoledì con Masterchef!

E proprio un peccato che questo progetto non sia partito su Real Time…anche se da un lato mi consola: finalmente a La5 si potrà vedere qualcosa che non sia replica o scarto di canale 5.



2. marcko ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 17:47

spero di non perdermi la puntata dato ke in generale gli stravolgimenti mi piacciono molto e in particolare quelli delle case..

su andrea devo dire ke su vendo casa inizialmente non mi piaceva, era un pokino troppo saccente, ma poi piano piano ho imparato a apprezzarlo anke come persona.
professionalmente lo trovo bravissimo, con poco riusciva a rivoluzionare una casa sempre con stile.
spesso gli bastava cambiare colore a una parete ke cambiava tutto..
memorabili le sue “scatole” e le svariate sfumature di grigio..



3. Pippo76 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 17:48

Bonanotte… Masterchef tutta la vita.
La collaborazione con la Marella gli stava stretta, si capiva..



4. marcko ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 17:54

certo, la trasmissione con la marella gli permetteva di dar sfogo solo a un decimo delle sua possibilità,
ovviamente ha scelto una strada professionalmente parlando più soddisfacente.



5. Pippo76 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 17:58

In questo modo mette in mezzo direttamente il suo studio, le sue collaboratrici, i suoi clienti.
Altro che pubblicità..



6. lele ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 18:06

bhè, così si gestisce tutto da solo il programma e fa un po’ come gli pare. Bravo, hai fatto bene, andrea!



7. Pippo76 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 18:08

Probabilmente a Real Time non han voluto una cosa del genere..



8. Zoro ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 18:23

è la prima produzione di La 5, spero vivamente che vada bene, perchè se no le persone come al solito si lamentano che su questi canali del DTT non ci sono nuovi programmi per poi come sempre preferire le repliche rispetto a quelle poche cose nuove che propongono, se dovesse andare male, allora la gente che non si lamenti più e che si tengano le repliche, come nel caso di masterchef che purtroppo per il momento non sta riscuotendo il successo che meriterebbe nonostante i tanti investimenti del canale, praticamente potevano mandare un qualcosa a costo 0 e gli ascolti sarebbero stati uguali o anche superiori, perchè la gente cavolo e questo mi fa arrabbiare preferisce sempre le repliche!



9. ANTONIO1972 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 18:40

a mediaset usano fare le cose col c@lo,non mi sorprenderei di una produzione scadente. si sa,rubano le ’star’ ad altri canali (e pure le idee) sperando di bissare il successo. vederemo se questo mio scetticismo verrà smentito ma l’affare baila è l’ultimo episodio di questo atteggiamento



10. Davide Maggio ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 18:43

ANTONIO: io penso che tu debba moderare un po’ i toni dei tuoi commenti.



11. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 18:56

uffa a me piaceva la coppia marella-andrea.



12. ANTONIO1972 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 19:00

mah non mi sembra di aver detto cose che non siano sotto gli occhi di tutti,mi sono anche censurato nella parola c@lo. non sono io che mando roba indegna come uomini e donne,il gf con gente che va a letto o insulta in malo modo altra gente,per avere visibilità. devo essere io a limitarmi o la tv a dover essere meno becera per non meritare certe considerazioni?



13. Davide Maggio ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 19:04

ANTONIO: nel momento in cui commenti la tv che definisci becera nella stessa maniera… ti metti sullo stesso piano



14. ANTONIO1972 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 19:12

@beh oddio davide,non credo. non guardando gf,uomini e donne e altre cose non ,mi sento di dovermi mettere al livello di certa roba. ho criticato semplicemente quella filosofia di produzione che ha reso mediaset ciò che è oggi. lo dico a malincuore,perchè sono cresciuto coi programmi di canale 5 e italia 1,quando marco columbro doppiava il pupazzo five io ero la a guardare. oggi la filosofia è creare cloni e fare ascolti senza nessuna creatività



15. ANTONIO1972 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 19:24

allora anche aldo grasso si abbassa al livello dei programmi che critica?



16. kalinda ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 20:07

A Real time hanno fatto male a non tenerselo, meno male che è rimasta la Marella.



17. Sue Ellen ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 20:13

Speriamo che su La5 abbai successo. Sicuramente questa idea non è male con questo tipo di ristrutturazioni/rimodernizzazioni.
Ricordate la “fantasmagorica” ideona di voler fare un “Extreme makeover” in Italia affidandolo alla Panicucci?!?! In Italia le case non sono costruite come in America, là negli States in una settimana buttano giù, ricostruiscono e arredano un’intera volletta, qui da noi ci vuole un annetto… coem cavolo volevano fare?
Almeno poi si sono resi conto che ci voleva troppo tempo e soldi per realizzare una cosa del genere.



18. Gabriele90 ha scritto:

4 ottobre 2011 alle 20:15

Cosa consigli ad una persona che vuole migliorare la propria casa ma ha pochi soldi e non può rivolgersi ad un architetto?

Comprare mio il libro ‘Cambia casa con Andrea’.

Gran bel consiglio! :-) che furbone



19. claudio ha scritto:

5 ottobre 2011 alle 15:35

Andrea, racconta TUTTE le storie quando rilasci le interviste… ti han cacciato a calci da Real Time, dì la verità… la verità è venuta fuori! E comunque non guarderò una copia spudorata di VENDO CASA!!!! ;)



20. kalinda ha scritto:

5 ottobre 2011 alle 18:21

io la verità credo che stia nel mezzo…comunque Castrignano bucava il teleschermo (come del resto la Marella) e lo replicano a manetta ma gli altri architetti sono un po’ anonimi.



21. Tommy ha scritto:

12 ottobre 2011 alle 15:41

Andrea e’ il numero uno gli altri sono un gradino piu’ in basso e Miguelito e’ prorio in fondo alla scala…… Mitici anche i ragazzi delle ristrutturazioni come Amir e Saverio…… Sto ristrutturando e molte cose di questi programmi servono come spunti e moooolto meglio questi programmi di tante ciofeche dove ospitano bambole di pezza ricche ed annoiate……



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.